PR & Influencer

COME SANIFICARE LE AZIENDE, ECCO IL VADEMECUM PER LA SANIFICAZIONE AMBIENTALE ANTI-CORONAVIRUS. LA SPIEGAZIONE DEL DECRETO MINISTERIALE

In molti si chiedono quali siano adesso le strategie migliori per riaprire le aziende e per sanificarle rispettando i decreti ministeriali. Le spiega Alberto Tavano Colussi, ad di Euro&Promos, leader nazionale nelle sanificazioni.

 

  1. Quali sono le principali tecniche di sanificazione che permettono di annullare la carica virale (anche di Covid-19) negli ambienti?

Il Ministero della Salute con la Circolare n. 5443 del 22/02/2020 spiega dettagliatamente le modalità di sanificazione da applicare contro il Covid-19. Vi è la distinzione tra ambienti sanitari e non sanitari (stanze, uffici, mezzi di trasporto, scuole, …). La procedura efficace prevede la pulizia accurata seguita dall’applicazione di disinfettanti: ipoclorito di sodio (0.1-0.5%), etanolo (62-71%) o perossido di idrogeno (0.5%). La scelta del detergente disinfettante e la sua concentrazione varia a seconda della superficie da trattare.

Come previsto anche dalla Circolare sopra citata, regole fondamentali sono la particolare attenzione a tutti i punti di contatto, da disinfettare meticolosamente, e l’utilizzo di panni monouso, da sostituire ad ogni elemento per evitare la contaminazione incrociata.

La procedura di sanificazione prevede, nel caso non sia necessaria una prima attività di decontaminazione (da fare in presenza di materiale organico), inizialmente un’accurata spolveratura e detersione di tutte le superfici e arredi presenti, eliminando così i corpi estranei. Tale attività preliminare, che si ottiene mediante l’utilizzo di apposite attrezzature e prodotti detergenti dedicati, rappresenta la base e lo step fondamentale, in quanto prepara delle superfici allo step successivo. A superficie asciutta, si procede con la disinfezione, attraverso l’impiego di disinfettante “Presidio Medico Chirurgico”. Qui l’obiettivo è ridurre al livello minimo la carica di microrganismi, anche potenzialmente patogeni. La sanificazione solitamente si conclude irrorando soluzione disinfettante anche attraverso l’utilizzo di un atomizzatore, andando così a potenziare l’effetto sanificante dell’intervento svolto.

Risulta doveroso attenersi a quanto previsto dalla normativa. Tuttavia, al fine di ottimizzare i processi, adattandoli alle specifiche esigenze di ogni cliente/ambiente target di riferimento, per ottenere risultati di efficacia maggiore in ottica di miglioramento continuo, Euro&Promos sta studiando diverse procedure innovative. È il caso del sistema di irradiazione germicida ultravioletta (UV) in grado di uccidere la quasi totalità dei microrganismi come batteri, virus, muffe e altri agenti patogeni.

Un altro progetto prevede l’ozono, un gas naturale che non lascia residui chimici. Visto il suo elevato potere ossidante e la naturale tendenza a convertirsi in ossigeno (O2), lo rendono un prodotto con elevate potenzialità di impiego in diversi processi produttivi e per ridurre il rischio microbiologico negli impianti, e negli ambienti o mezzi di trasporto ad elevata frequentazione.

La ricerca di nuove tecnologie e la volontà di abbattere l’incidenza di sostanze inquinati diminuendo notevolmente l’impatto ambientale, ci ha portato a percorrere strade diverse da quelle ordinarie in ottica di offerta innovativa al cliente finale. Tutti questi nuovi progetti di innovazione si sposano alla perfezione con l’economia circolare e l’approccio green che stiamo sostenendo da sempre”.

 

  1. È opportuno intervenire con la sanificazione solo quando in un ambiente ha soggiornato un soggetto positivo al Covid-19, o ha senso anche quando ci sono persone asintomatiche (ma che rappresentano un potenziale veicolo dell’infezione)?

Dove sono presenti soggetti infetti è fondamentale attivare immediatamente procedure di sanificazione frequenti e adeguate, al fine di abbattere la carica batterica e virale. La prevenzione è altrettanto fondamentale, soprattutto per la reale e potenziale presenza di persone asintomatiche.

Questa emergenza ha fatto comprendere ancora di più quanto la Disinfezione e Sanificazione ambientale siano fondamentali per rendere sicuri gli spazi in cui viviamo. La sanificazione non dovrebbe essere più considerata come una attività di carattere straordinario, ma una procedura di tipo ordinario con frequenza costante e periodica. E questo dovrebbe valere per ogni tipologia di ambiente con qualsiasi destinazione d’uso.” Spiega Alberto Tavano Colussi, CEO di Euro&Promos FM S.p.A.

 

  1. Esistono differenze nel processo di sanificazione a seconda del tipo di ambiente da trattare (ospedali, RSA, aziende, uffici, condomini, appartamenti)?

A seconda del tipo di ambiente da trattare (ospedali, RSA, aziende, uffici, condomini, appartamenti) cambiano i prodotti e le attrezzature utilizzate, perché devono essere adeguate alle superfici da trattare e allo stato dell’ambiente. Vale a dire che in ambienti.

Diverse sono certamente le modalità di intervento e l’organizzazione dello stesso. La struttura organizzativa di Euro&Promos prevede squadre operative specializzate a seconda della tipologia di intervento, in grado di agire con tempestività su tutto il territorio nazionale, isole comprese, guidate da tecnici responsabili, fondamentali per la pianificazione dello stesso e per il coordinamento del team operativo dedicato.

Gli operatori delle squadre di sanificazione hanno ricevuto adeguata formazione sul tema del mantenimento della sicurezza sul luogo di lavoro, oltre che aggiornamenti costanti e formazione specialistica sul tema della sanificazione ambientale. Sono perciò in grado di utilizzare con professionalità macchinari, attrezzature, prodotti necessari per la riuscita dell’intervento.”

 

  1. Per quanto dura l’effetto della sanificazione? E quindi, ogni quanto tempo è necessario ripeterla (a seconda del tipo di ambiente).

La durata dell’effetto della sanificazione dipende dalla tipologia di ambiente e dalle caratteristiche delle persone che lo frequentano. È fondamentale procedere con trattamenti frequenti, intensificando anche tutte le attività ordinarie di detersione, la pulizia di base, prestando particolare attenzione anche ai punti di contatto e alle zone con più afflusso di utenti.

Attraverso apparecchi specifici è possibile verificare la carica batterica presente sulle superfici, così da monitorare il livello di salubrità degli ambienti oltre che l’efficacia delle attività di sanificazione.

È necessario comprendere che la pulizia e la sanificazione degli ambienti stanno alla base del benessere di tutta la collettività. Si tratta di un servizio primario che risponde ad un bisogno primario. L’attenzione e la cura di questi servizi fondamentali devono essere elevatissimi, in quanto i destinatari di questo filiera sono gli utilizzatori finali, i frequentatori degli spazi, il cittadino o il collaboratore di quell’azienda.”

 

  1. In mancanza della possibilità di far intervenire un’azienda specializzata, il cittadino può operare in proprio una sanificazione all’interno della propria abitazione?

È difficile che determinate attrezzature siano a disposizione di un comune cittadino, in quanto molto costose e altamente specializzate. Il knowhow del professionista della sanificazione rappresenta una sicurezza nelle modalità, tecniche e nelle attrezzature utilizzate.

La sanificazione adotta metodi professionali, strutturati e più incisivi di pulizia degli spazi, con protocolli stabiliti e comprovati per ogni esigenza specifica: spazi interni ed esterni, arredi, superfici di varia natura.

Euro&Promos, per esempio, è in grado di intervenire in ogni ambiente: sedi aziendali, uffici, luoghi pubblici, strutture sanitarie, retail, stabilimenti industriali, Ho.re.ca.

Normalmente viene svolto un sopralluogo da parte del nostro tecnico responsabile al fine valutare lo stato dell’area interessata, le caratteristiche di ogni ambiente, stabilendo la corretta organizzazione dell’intervento, sia in termini di tempi che di risorse da impiegare.

Gli interventi di igienizzazione, disinfezione e sanificazione vengono effettuati dal personale specializzato che utilizza attrezzature all’avanguardia e prodotti che non danneggiano la salubrità dell’area trattata.”

 

 

Avatar
Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

4 Comments

  1. Avatar
    Claudio
    8 Maggio 2020 - 18:19

    Buogiorno, vorrei conoscere il prezzo per poter acquistare un macchinario per uso personale in un ambiente di 120 mq x 4 di altezza. Inoltre, vorrei sapere se è obbligatorio fare un corso per essere abilitati all’uso. ci tengo a precisare che il locale è addibito a salone esposizione di automobili pertanto c’è un via vai di clientela. grazie

    Reply
    • Avatar
      Diego Marcenta
      12 Maggio 2020 - 11:13

      Buon giorno Sig. Claudio se ha piacere di ricevere un pò di nfo sui sistemi ad Ozono che trattiamo scriva pure alla mia mail. Cordialità Diego Marcenta Padova

      Reply
  2. Avatar
    FRANCESCA MULAS
    25 Maggio 2020 - 16:43

    – Buonasera, nel report dell’Istituto Superiore di Sanità, sezione “Studi di efficacia dei disinfettanti sui coronavirus” viene riportato, alla fine del paragrafo: “Per contro non si rilevano ad oggi evidenze in letteratura che dimostrino l’efficacia della sanificazione mediante ozono su superfici contaminate da SARS-CoV-2.” Quindi, non essendo un’esperta in maniera vorrei capire l’utilità dell’ozono. Presumo che sia magari efficace per altri scopi ma non per la sanitizzazione degli ambienti contro il Covid19, corregetemi se sbaglio! Io dopo numerose ricerche di prodotti ho deciso di optare per perossido di idrogeno Oxisan 100, che si può anche nebulizzare, come riportato sempre sul report dell’ ISS. https://www.detergenzaprofessionaleonline.it/prodotto/oxisan100-igienizzante-haccp-750ml-2/

    Reply
  3. Avatar
    FRANCESCA MULAS
    25 Maggio 2020 - 16:44

    Buonasera, nel report dell’Istituto Superiore di Sanità, sezione “Studi di efficacia dei disinfettanti sui coronavirus” viene riportato, alla fine del paragrafo: “Per contro non si rilevano ad oggi evidenze in letteratura che dimostrino l’efficacia della sanificazione mediante ozono su superfici contaminate da SARS-CoV-2.” Quindi, non essendo un’esperta in maniera vorrei capire l’utilità dell’ozono. Presumo che sia magari efficace per altri scopi ma non per la sanitizzazione degli ambienti contro il Covid19, corregetemi se sbaglio! Io dopo numerose ricerche di prodotti ho deciso di optare per perossido di idrogeno Oxisan 100, che si può anche nebulizzare, come riportato sempre sul report dell’ ISS. https://www.detergenzaprofessionaleonline.it/prodotto/oxisan100-igienizzante-haccp-750ml-2/

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *