PR & Influencer

NUOVA VESTE PER LA SORGENTE MUSON IN COMUNE DI CASTELCUCCO.

Costo complessivo dell’intervento: 1 milione e 400 mila euro. Gli edifici oggetto dell’intervento sono due: la struttura principale, “Sorgente Muson”,” che ospita, oltre a due profonde vasche di trattamento dell’acqua proveniente dal fiume, anche vani di servizio, vani tecnici, una passerella e tubazioni dirette alla cittadinanza, e l’edificio secondario, il serbatoio “Foscarini”, da anni inutilizzato, che ospita un vano seminterrato e un serbatoio circolare interrato che veniva impiegato come acquedotto prima della costruzione dell’edificio principale. La struttura viene utilizzata anche per visite guidate alle scolaresche.

In primavera 2021 si partirà con il primo stralcio dei lavori che consisterà nella sistemazione degli spazi esterni: in particolare si procederà con il rifacimento della pavimentazione in asfalto, la realizzazione e manutenzione delle recinzioni esterne e interne, il rifacimento delle aiuole, la predisposizione di nuove scale naturali e di un percorso per facilitare l’accesso al parco circostante. Verrà rimodernata l’area pic-nic, che sarà dotata di nuovi arredi. Previsti in questa fase dei lavori anche il recupero strutturale e funzionale del serbatoio “Foscarini”, che verrà utilizzato per ricavare i servizi igienici per gli utenti e i visitatori. Il progetto toglie il dislivello d’ingresso, ricavando al primo piano i servizi per i disabili. Verrà realizzata anche una scala che collega l’ingresso alla porzione interrata dei servizi igienici. Il fabbricato, inoltre, sarà oggetto di un intervento di impermeabilizzazione e coibentazione della copertura e di rifacimento della pavimentazione. Per quanto riguarda l’edificio “Sorgente Muson”, verranno eseguite la manutenzione straordinaria del manto di copertura e la pulizia e tinteggiatura delle facciate.

La fine dei lavori per questo primo stralcio è prevista per la fine del 2021.

Il secondo stralcio prevederà una serie di interventi atti al miglioramento del comportamento sismico dell’edificio, la realizzazione di una sala destinata all’accoglienza dei visitatori, l’adeguamento della passerella esistente con parapetti in acciaio inox e l’allargamento della porzione centrale della stessa, mediante due impalcati in vetro che consentiranno il transito in sicurezza sopra l’area delle vasche.

Si stima di terminare la realizzazione dell’intero progetto per il 2022.

“I lavori che ci accingiamo ad effettuare negli edifici della sorgente Muson a Castelcucco sono stati pensati per rendere sempre più fruibile ai visitatori e agli utenti la struttura e per il recupero di ciò che fino ad ora è rimasto inutilizzato – dice il presidente di Ats, Fabio Vettori – Questo conferma l’attenzione di Ats non solo alle infrastrutture che le sono state affidate ma anche al territorio e alle sue potenzialità turistiche”.

La fontana esterna al complesso della sorgente Muson è stata già sistemata dal Gruppo Alpini di Castelcucco nel 2019.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *