PR & Influencer

Masserie nel Salento: la vacanza tra la natura e il relax

Le masserie sono delle antiche dimore particolarmente diffuse in Puglia, e soprattutto nel Salento. Queste abitazioni sono situate in zone di campagna, questo, perché in passato erano utilizzate per lo più per lo svolgimento di attività agricole, o per l’allevamento di animali.
Oggi, sono sempre di più i turisti che, recandosi in Salento, scelgono le masserie come alloggio. Optando per questo tipo di sistemazione, essi possono trascorre piacevoli ore in totale relax, ammirando al contempo le bellezze naturalistiche salentine.
Ciò che attira maggiormente i turisti è, poi, la possibilità di riscoprire alcune attività tipiche della cultura contadina locale, e risalenti al passato, svolgendole essi stessi in prima persona. Ci si immerge interamente nella natura e nelle tradizioni del Salento.

Masserie: un tuffo nel passato
Le masserie della Puglia non erano altro che una forma antica della moderna azienda agricola; esse risalgono per la precisione al periodo 1500-1600. In quegli anni erano abitate dai proprietari dei terreni e dai contadini; i quali, lavoravano per questi ultimi, e utilizzavano le masserie come granai o come strutture dove riporre i loro attrezzi del mestiere.
In definitiva, visitandole ci si sentirà come catapultati indietro nel tempo, alla scoperta delle comunità e delle tradizioni rurali di quell’epoca.
Adesso le masserie sono state convertite in vere e proprie strutture ricettive, e attraggono ogni anno moltissimi turisti, allettati dall’idea di alloggiare in strutture antiche; le quali, nonostante il tempo, continuano a conservare il loro fascino.
Sono moltissime le masserie salentine che sono state ristrutturate, per garantire ai loro ospiti tutti i comfort di cui hanno bisogno, e rendere la loro vacanza il più piacevole possibile.
Questo, però, non vuol dire affatto che tali edifici abbiano perso il loro fascino e l’imponenza del passato; l’obiettivo è semplicemente quello di conciliare storia e modernità, relax e comfort.
È possibile godere della pace e della tranquillità delle campagne salentine a bordo di piscine esterne; o magari gustare le pietanze tipiche del luogo nei ristoranti adibiti all’interno delle masserie, dove spesso è possibile gustare frutta e verdura prodotti in loco. Perché no, è possibile anche svolgere dei corsi di cucina, per imparare le ricette tradizionali o per degustare i prodotti locali.

Vacanza in masseria: perfetta per l’intera famiglia

Una vacanza in masseria è adatta a turisti di ogni età; proprio perché le attività che è possibile svolgere sono adatte sia ai più grandi che ai più piccini. Chi sceglie di pernottare in una masseria non solo potrà ammirare i paesaggi naturalistici salentini, avrà anche la possibilità di partecipare ad un vero e proprio tour, alla scoperta di monumenti e centri storici di rilievo.
Per chi fosse interessato a saperne di più delle tradizioni gastronomiche del Salento, potrà inoltre prendere parte a dei veri e propri laboratori organizzati all’interno delle masserie; come accade in Masseria Chicco Rizzo a Lecce.
Ad esempio, i visitatori possono assistere e partecipare alla lavorazione e alla produzione del rinomato olio pugliese in prima persona; potrebbero, inoltre, imparare a preparare il buon pane fatto in casa o, magari, divertirsi a vedere come si lavora l’uva e come si arriva alla produzione del vino.
Optare per una masseria, come sistemazione per visitare il Salento, esplorando forse il lato più autentico di questo angolo di Puglia.

Le parole d’ordine per questo tipo di vacanza sono, senza dubbio, tranquillità e relax.

 

Avatar
Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *