PR & Influencer

La storia di Valleggia e del grande Maestro Giorgio.

Valleggia è un piccolo borgo di soli 3 abitanti stabili a nemmeno due chilometri dalla frazione di Montescheno, in Valle Antrona. È un luogo magico, dove si ha la sensazione che, ad un certo punto, il tempo si sia fermato e alcune delle vecchie case abbiano ripreso vita; qui infatti si possono trovare antichi ruderi e bellissime dimore in cui moderno e rustico di sono fusi alla perfezione. Tra tutte spicca la casa/mostra di Giorgio Sartoretti, noto ai più come Giorgio da Valeggia. L’artista è nato a Caddo (Crevoladossola) nel 1945 e si è trasferito nel piccolo borgo a cavallo degli anni 90; qui ha acquistato e ristrutturato una baita, che è diventata la sua dimora e nella quale ha creato uno studio pieno di luce, con una vista mozzafiato sulle montagne antistanti e ha ricavato un locale in cui si possono ammirare i suoi magnifici lavori di pittura e scultura, oltre all’esposizione dei suoi 5 libri scritti tra il 2008 e il 2018. La mostra è aperta a tutti coloro che si trovano a passare di lì, i quali, già solo passeggiando per le antiche vie del borgo, possono ammirare alcune delle sue opere sparse qua e là, come fossero i guardiani di Valleggia.
Come lui stesso scrive: “Pittura, scultura e scrittura sono vita, un’esigenza interiore per meglio comprendere il mio essere al mondo”.
Chi va a Valleggia si innamora 2 volte: la prima di Valleggia, la seconda del grande Maestro Giorgio.
(testo e foto di Ivan Svilpo)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *