PR & Influencer

Giornata della Donna, i Comuni della Marca Occidentale lanciano l’iniziativa delle mascherine ROSA PALLIDO

I Comuni della Marca Occidentale (Vedelago, Riese Pio X, Loria, Resana) insieme alla Cooperativa Una Casa per l’Uomo, promuovono per la Giornata della Donna un’azione di consapevolezza rivolta a tutta la cittadinanza: indossare una mascherina di colore Rosa Pallido a significare che la situazione della donna anche a livello lavorativo non è ancora definita nella piena dignità e parità, ma ancora offuscata, “pallida” rispetto alle proprie opportunità e diritti, seppure normata a livello nazionale.

Infatti, la situazione occupazionale delle donne è fragile sotto vari punti di vista, e la pandemia in corso lo ha rivelato in tutta la sua drammaticità. È di questi giorni la notizia che dopo il momentaneo recupero tra luglio e novembre, l’occupazione torna a calare, nonostante il blocco dei licenziamenti. Si tratta di un crollo quasi esclusivamente al femminile: in totale i posti di lavoro scendono di 101 mila unità, ma di questi 99 mila appartenevano a donne. La maggiore fragilità del lavoro femminile è dovuta al fatto che in percentuale le donne sono maggiormente occupate nei servizi, in lavori precari o per i quali è possibile licenziare (a cominciare dal lavoro domestico).

Le sventure delle donne nel mondo del lavoro non si fermano ad una situazione di disoccupazione più marcata. Come si legge nel sito dell’ILO – Organizzazione Internazionale del Lavoro – www.ilo.org “Le donne sono ancora lontane dal raggiungimento dell’uguaglianza di genere nel mondo del lavoro e sono intrappolate in lavori poco qualificati e retribuite in maniera inferiore rispetto agli uomini.” La differenza di stipendio anche a parità di mansione è una piaga molto radicata in Europa, che va ricondotta alle discriminazioni legate al fatto di essere di genere femminile, oltre che al fatto della meravigliosa possibilità per le donne di diventare madri.

E proprio la situazione occupazionale delle madri o aspiranti madri è ulteriormente pesante, come illustrato dal Ministero del Lavoro che, anche per questo motivo, ha istituito ormai da molti anni la figura della Consigliera di Parità. Sul sito www.lavoro.gov.it si spiega la loro funzione “Le Consigliere di Parità sono pubblici ufficiali investite dell’applicazione della normativa antidiscriminatoria. Nonostante ciò, ci troviamo di nuovo a constatare come ancora oggi la situazione di maternità rappresenti uno dei motivi più frequenti nel generare un atteggiamento discriminatorio verso la lavoratrice ed una pertinace disattenzione verso le norme vigenti in materia.” Ricordiamo come anche in Provincia di Treviso sia presente una Consigliera di Parità, alla quale è possibile rivolgersi in casi di discriminazioni di genere.

Quanto elencato sono solo una parte delle discriminazioni che le donne vivono quando accedono e permangono nel mondo del lavoro. Con l’azione Rosa Pallido invitiamo tutta la cittadinanza a ricordare come questa situazione sia ingiusta e penalizzante verso le donne, e che sia necessario un cambio di prospettiva più inclusivo e rispettoso di tutti, e soprattutto di tutte.

Per aderire all’iniziativa è sufficiente indossare una mascherina che rechi la scritta Rosa Pallido e, per chi volesse, inviare una foto di sé indossando la mascherina a pariopportunita@unacasaperluomo.it. Le foto verranno riunite in un collage che verrà diffuso nei canali online dei Comuni aderenti e della Cooperativa Una Casa per l’Uomo.

Sarà anche possibile aderire indossando le mascherine realizzate da gruppi di volontarie dei Centri Donna che sentitamente ringraziamo per la collaborazione. Per informazioni su dove reperire le mascherine, e inviare le foto è possibile rivolgersi ai Centri Donna di: Vedelago tel. 3336185371, tutti i lunedì dalle 16.00 alle 18.30, centrodonna@vedelago.gov.it; RIESE PIO X tel. 0423-753215, i lunedì dalle 15.30 alle 18.00, centrodonna@comune.riesepiox.tv.it; LORIA tel. 3455102033 i Venerdì dalle 14.00 alle 16.30 centrodonna@comuneloria.it; RESANA Tel. 0423 717335 i Mercoledì dalle 15.00 alle 16.30 centrodonna@comune.resana.gov.it.

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *