PR & Influencer

Concerto di Premiazione dei vincitori del Concorso Zucchelli 2019-2022

Sabato 3 dicembre 2022, ore 20.30
Aula Magna di Santa Lucia, Università di Bologna
Via Castiglione 36, Bologna
Orchestra Senzaspine
con gli studenti del
Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini di Bologna, vincitori nell’anno 2019
Premiazione dei vincitori del Concorso Zucchelli dal 2019 al 2022
Sabato 3 dicembre 2022 alle ore 20.30, l’Aula Magna di Santa Lucia ospiterà il Concerto di Premiazione dei vincitori del Concorso Zucchelli 2019-2022 che finalmente – dopo una lunga pausa dovuta dall’emergenza pandemica – vedrà conferire formalmente i riconoscimenti ai giovani talenti del Conservatorio di Musica Giovan Battista Martini e dell’Accademia di Belle Arti, di Bologna.

 

Dal 1963, la Fondazione Zucchelli sostiene le nuove generazioni assegnando, attraverso l’annuale Concorso Zucchelli, borse di studio alle studentesse e agli studenti più meritevoli del Conservatorio e dell’Accademia, di Bologna. La premiazione di sabato 3 dicembre rappresenta un riconoscimento significativo, più che dovuto ai giovani premiati e premiate che, per ovvie ragioni in queste ultime edizioni del Concorso Zucchelli, non hanno potuto godere di molte occasioni di visibilità.

 

La serata costituisce anche un’occasione importante per studentesse e studenti del Conservatorio di Musica, che, attraverso le loro performance musicali, potranno mettere alla prova le proprie competenze al di fuori del contesto accademico, insieme all’Orchestra Senzaspine, associazione bolognese che conta oggi oltre 450 elementi under 35. Protagonisti del concerto saranno i vincitori dell’edizione 2019 del Concorso Zucchelli, selezionati da una giuria di esperti composta dai docenti Guido Felizzi, Alberto Caprioli, Maurizio Ferrari e dal giornalista e critico musicale Luca Baccolini: sul palco vedremo dunque il basso Alessandro Branchi (Premio Zucchelli al Talento) e il soprano Clara La Licata (Menzione speciale); il violino Luigi Casolino e le opere dei compositori Nicolas Giacomelli, Paolo Molinari e Ignazio Sfraga. Al pianoforte Nicolas Giacomelli interpreterà la Rapsodia su un tema di Paganini per pianoforte e orchestra – Opera 43 di Sergej Rachmaninov. Il brano Respiri di Pietra composto da Ignazio Sfraga vedrà la partecipazione straordinaria di Paolo Ravaglia al clarinetto.

 

I riconoscimenti del Concorso Zucchelli saranno conferiti anche a studentesse e studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna, vincitori del Concorso Zucchelli dal 2020 al 2022 a seguito della valutazione di una giuria composta dai docenti Valerio Dehò e Carmen Lorenzetti e di Lorenzo Balbi, direttore artistico del MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna:
– Concorso Zucchelli 2020: Mona Karami Khoshkabad (Premio al Talento), Liu Jiyng (Menzione speciale), Arianna Bassetto, Claudio Valerio, Wang Rui, Zhao Kun;
– Concorso Zucchelli 2021: Gioele Villani (Premio al Talento), Michele Di Pirro (Menzione speciale), Nikola Filipović, Mihàly Mòr Kòvacs, Alice Mazzei, Mehrnoosh Roshanaei;
– Concorso Zucchelli 2022: Gabriele Ermini (Premio al Talento), Luca Campestri (Alchemilla Residenza d’artista a Palazzo Vizzani), Cecilia Grelli (Menzione speciale), Samuele Bartolini, Aleksandr Vladimirovič Nuss, Irene Possidente.

 

L’Orchestra Senzaspine, che conta oggi oltre 450 musicisti under 35, è stata fondata a Bologna nel 2013 da Tommaso Ussardi Matteo Parmeggiani, attualmente presidente e vicepresidente dell’omonima associazione. Ad oggi, hanno all’attivo oltre 400 eventi musicali e collaborazioni con solisti di fama internazionale, tra cui Enrico Dindo, Mario Brunello, Simone Alberghini, Domenico Nordio, Anna Tifu. Dal 2015 l’Orchestra ha sede al Mercato Sonato, esempio di un intervento di rigenerazione urbana e culturale unico in Europa, dove nel 2017 è nata la Scuola di Musica Senzaspine. Dall’estate 2021 l’Orchestra Senzaspine è stata scelta dal Maestro Daniele Gatti come orchestra in residence per i corsi estivi di alta formazione musicale dell’Accademia Chigiana di Siena.

 

Paolo Ravaglia, versatile polistrumentista, è docente di clarinetto e clarinetto jazz al Conservatorio G.B. Martini di Bologna. E’ clarinetto principale della PMCE (Parco della Musica Contemporanea Ensemble – Roma) e membro co-fondatore di Alter Ego, storico e visionario gruppo che, a livello europeo e prima di molti altri, ha indicato la via per un nuovo modo di intendere e interpretare la musica del nostro secolo. Innovatore e sperimentatore di originali e non di rado inusitate tecniche esecutive, ha avuto come maestro, mentore, collaboratore e amico fraterno William O. Smith, inventore del clarinetto contemporaneo. Di solito preferisce suonare solo la musica che gli piace e possibilmente in compagnia di persone simpatiche. Non è facile ma si diverte solo così.

 

Nicolas Giacomelli è un giovane pianista italiano, nato a Bologna nel 1998. Ha conseguito il diploma in pianoforte al Conservatorio G.B.Martini di Bologna a soli 16 anni, con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale. Nello stesso Conservatorio si è diplomato, nel 2021, in Composizione. È stato premiato in oltre 30 concorsi internazionali e ha tenuto concerti per importanti festival europei, tra cui Bologna Festival e Festival d’Auvers-sur-Oise e si è esibito in importanti sedi, quali il Quirinale a Roma, il Teatro La Fenice a Venezia e Palazzo Vecchio a Firenze.

 

Ingresso libero fino a esaurimento posti. 

 

Si ringrazia Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *