PR & Influencer

BREITHORN OPEN 2021 Moreno Pesce con Fondazione Mazzola e Sportfund fondazione per lo sport Onlus raggiunge il BREITHORN 4.165m. Breuil – Cervinia / Plateau Rosa / Breithorn 1 luglio 2021 obiettivo raggiunto.

Breuil, Cervinia 1 luglio 2021.

 

“Gioia, un altro 4.000!” le prime parole pronunciate da Moreno Pesce, ieri pomeriggio al termine della salita e discesa al Breithorn. Giornata intensa partita inizialmente con condizioni meteo non ottimali, che poi l’atleta paralimpico veneto di Auronzo di Cadore, ha saputo gestire perfettamente grazie alla sua forza mentale e fisica ed il supporto di tutto il team che era con lui.

Strategica la scelta di aspettare due ore al Piccolo Cervino/a 3.883m. per affrontare poi la salita ai 4.165m. del Breithorn in condizioni migliori. Il gruppo che ha accompagnato Moreno Pesce, è stato guidato da cinque guide alpine, del  gruppo Guide del Cervino. Oltre all’obiettivo di raggiungere il Breithorn oltre quota 4.000, si è riusciti anche ad individuare un percorso adatto anche in futuro ai disabili.  A Moreno Pesce l’onore di percorrerlo per primo. Una mappatura dei sentieri ad uso futuro, dove i disabili con difficoltà motorie, possono pensare di affrontare questa montagna che porta oltre una certa quota che rappresentava un limite per i più di loro.

 

“Il futuro è orientato all’inclusione – ha dichiarato Moreno Pesce – cioè rendere accessibile e percorribile la montagna con un approccio coordinato con i professionisti della montagna e le località. Io o altri atleti disponibili per fare da apripista nelle varie località dell’arco alpino. Per noi, per questo gruppo sostenuto da Fondazione Mazzola e Sportfund fondazione per lo sport Onlus, la preparazione come la motivazione sono state  è stata forti e così l’obiettivo è stato raggiunto insieme”.

 

“Le nostre Fondazioni credono in questo progetto – hanno dichiarato Carlo Mazzola e Alberto Benchimol- e siamo convinti che possa essere l’inizio di un’accessibilità a vette e luoghi che spesso sono considerati irraggiungibili, anche solo per mancanza di informazione. Abbiamo voluto enfatizzare l’importanza del ruolo delle Guide alpine e della sicurezza, punti centrali per godere appieno di queste esperienze, limitando così l’incertezza che spesso allontana le persone dallo sport inclusivo”.

 

 

Moreno Pesce ringrazia: Fondazione Mazzola, Sportfund Onlus, Funivie Cervino Spa, Osprey (zaini), Team 3Gambe

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *