PR & Influencer

AL VIA LO SPORTELLO NUOVA IMPRESA DI STARTCUBE E UNIVERSITÀ DI PADOVA

 

 

Siglata una nuova convenzione tra Università degli Studi di PadovaStart Cube, incubatore universitario di impresa, dal 2016 proprietà di Galileo Visionary District per incentivare l’auto-imprenditorialità all’interno dell’ateneo e supportare gli spin-off. Tra le diverse attività si inaugura l’apertura di uno sportello che offre un percorso di pre-incubazione per le future imprenditrici ed imprenditori.

 

Uno sportello che accompagna le future imprenditrici ed imprenditori nati in seno all’Università di Padova nello sviluppo della loro idea d’impresa. Un percorso a tutto tondo, di cui lo sportello è solo uno degli strumenti, che vuole accompagnare professori, ricercatori, dottorandi e personale amministrativo dalla fase di ideazione di nuovi business fino alla trasformazione in spin-off veri e propri, nuove imprese ad alto tasso di innovazione, capaci di trainare l’evoluzione economica del territorio.

È questo il senso della convenzione siglata tra Università degli Studi di PadovaStart Cube, incubatore universitario di impresa, dal 2016 proprietà di Galileo Visionary District.

 

«L’Università di Padova insieme a Start Cube, l’incubatore universitario d’impresa del Galileo Visionary Districit, ha deciso di accompagnare professori, studenti, ricercatori e dottorandi dalla fase di ideazione di nuove idee di business fino alla trasformazione in spin-off – spiega la prof.ssa Monica Fedeli Prorettrice con delega alla Terza Missione e Rapporti con il Territorio dell’Università di Padova e attuale presidente di Start Cube -. Sempre più le Università hanno il compito di incentivare il dialogo con il territorio, affinché l’innovazione non rimanga custodita solo nell’accademica, ma possa svilupparsi in una vera e propria attività imprenditoriale, che diventi una opportunità di crescita professionale per docenti, ricercatori e per tutto il personale coinvolto».

 

Grazie a questa convenzione docenti, dottorandi, assegnisti di ricerca e personale tecnico amministrativo che stanno valutando la possibilità di avviare una startup potranno essere accompagnati in un vero e proprio percorso di pre-incubazione che permetterà loro di confrontarsi con degli esperti di startup, ricevere feedback sull’idea di impresa e sulla fattibilità economica, conoscere quali sono gli step di validazione del progetto e ragionare su eventuali opportunità di fundraising.

 

Le opportunità derivanti dall’accordo verranno ufficialmente presentate domani 14 settembre a partire dalle ore 15:00 durante un webinar (shorturl.at/eimW9) aperto a professori, ricercatori e spin-off costituiti.

 

Ad intervenire saranno la prof.ssa Monica Fedeli, prorettrice alla Terza Missione e ai rapporti con il territorio, il dott. Emiliano Fabris, direttore di Galileo Visionary District e la dott.ssa Giulia Turra, Executive Manager di Start Cube.

 

A questo primo appuntamento seguirà un roadshow di 4 incontri direttamente presso i dipartimenti

  • Mercoledì 21 settembre alle ore 15.00 presso l’Aula Magna “Lepschy” del dipartimento DEI
  • Mercoledì 28 settembre alle ore 15.00 presso l’Aula Magna di Agripolis
  • Mercoledì 5 ottobre alle ore 15.00 in Aula Morgagni al Policlinico Universitario
  • Mercoledì 12 ottobre alle ore 15.00 all’Aula Nievo del Palazzo del Bo

«Per noi questo accordo è molto importante e crediamo potrà portare risultati estremamente interessanti in termini di sviluppo di nuova impresa ad alto tasso d’innovazione – spiega Emiliano Fabris, direttore del Parco Scientifico Galileo Visionary Distrcit. – Le solide competenze imprenditoriali di Start Cube e la tradizionale capacità di accelerazione del trasferimento tecnologico che sono tipiche del lavoro quotidiano di tutte le divisioni del Galileo Visionary District sono pronte a collaborare ancora più strettamente con i diversi dipartimenti dell’Università di Padova: potremo offrire così un supporto concreto e veloce a chi sta pensando di avviare una attività imprenditoriale nel contempo offrendo un’opportunità aggiuntiva di crescita e trasferimento tecnologico a tutto il tessuto imprenditoriale ed economico del nostro territorio di riferimento».

 

 

 

 

 

Galileo Visionary District è il Parco Scientifico e Tecnologico di Padova. Nato nel 1997, è una Società Consortile per Azioni i cui soci di riferimento sono Camera di Commercio di Padova, Comune di Padova, Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, Camera di Commercio di Treviso, Università di Padova e ora Assindustria Venetocentro e CNA Padova. Forte di un gruppo di oltre 50 collaboratori fra dipendenti diretti e docenti e consulenti, un fatturato annuo intorno ai 2,6 milioni di Euro in rapida crescita e un portfolio di collaborazioni che conta molti grandi gruppi industriali italiani ed internazionali, Galileo Visionary District ha la sua mission nel sostenere la competitività del territorio attraverso l’erogazione di servizi di supporto ai processi innovativi delle imprese, soprattutto negli ambiti del design (industrial, digital, graphic e brand design), dei materiali innovativi e delle tecnologie ad essi legate (scouting tecnologico e trasferimento tecnologico), del supporto al business development e alla nascita di nuove imprese innovative, al marketing e alla comunicazione.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *