PR & Influencer

TRADIZIONE, CREATIVITà, SVILUPPO: OLTRE LE MURA, APERTO AL MONDO (E AL FUTURO). IL “GENIUS LOCI” DI CITTADELLA PROTAGONISTA A ‘COMPRENDERE X CAMBIARE’

 

 

Vilnai: «Dalle imprese del territorio un grande contributo a crescita economica e benessere diffuso.

Identità e contaminazioni in dialogo continuo per affrontare le sfide del futuro»

 

(Padova-Treviso – 24.10.2022) – Un luogo della tradizione, della creatività e dello sviluppo. Nato su un confine (quello con Treviso) e fattosi castello. Sempre legato all’idea di viaggio e al superamento di frontiere, politiche, culturali, psicologiche. A Cittadella l’innovazione, il lavoro ben fatto, l’affermarsi di una reputazione produttiva e mercantile si sono determinati attraverso la relazione con il mondo. L’unicità della città murata medievale, la vertigine dei suoi camminamenti, l’arte e la cultura si sono via via intrecciate con saperi agricoli, con la meccanica e la meccatronica, con l’industria della plastica, del legno, della carta e dei medicinali. Con l’approccio “glocale”. Cosa significa essere proiettati allo stesso tempo nel passato e nel futuro? Storia, cultura e industria sono percorsi paralleli o tre elementi di un unico grande racconto? Come guardare a un mondo che ci disorienta, cercando di affermare la nostra identità? Perché dobbiamo imparare a raccontarci?

Il genius loci cittadellese, l’identità pazientemente costruita dalla sua storia e dalla coralità produttiva, sarà protagonista di “Comprendere x Cambiare” (CxC), il ciclo di alta formazione per imprenditori ideato da Assindustria Venetocentro che per la prima volta arriva a Cittadella, in collaborazione con la locale Delegazione di Assindustria.

 

Il nuovo appuntamento di CxC, intitolato “Il luogo della tradizione, della creatività e dello sviluppo”, si svolgerà mercoledì 26 ottobre, alle ore 17.00 al Teatro Sociale di Cittadella (Via Indipendenza, 19).

Guidati dall’esperto di innovazione Alessandro Garofalo, animeranno l’incontro gli interventi di Daniele Lago CEO & Head of Design di LAGO SpA, Valentina Gasparet Curatrice di Pordenonelegge. Quindi la conversazione con Massimo Finco Presidente di Officine FACCO & C. SpA, Omer Vilnai Delegato Assindustria Venetocentro di Cittadella. Con la lettura scenica del regista, drammaturgo, Direttore del Teatro Olimpico di Vicenza Giancarlo Marinelli sul “Genius Loci” del Cittadellese, e con la partecipazione di Jader Giraldi Ceo Zeranta Edutainment, esperto di edutainment e human experience design.

 

L’incontro sarà preceduto da una visita guidata alle Mura di Cittadella e al Camminamento di Ronda (ore 16.00, ritrovo Ufficio Turistico IAT, Via Porte Bassanesi, 2).

 

«Le imprese del nostro territorio sono un attore economico e sociale di primo piano, capace di custodire e tramandare innovandole le lezioni del passato, per contribuire alla crescita economica e al benessere diffuso – dichiara Omer Vilnai, Delegato Assindustria Venetocentro di Cittadella -. L’incrocio tra abilità manifatturiere, saperi, rispetto delle persone e dell’ambiente ha generato un’eredità storica che non può e non deve essere dimenticata, un patrimonio di conoscenze e tradizioni che è alla radice del bello e ben fatto, un capitale sociale e relazionale che è parte integrante della nostra comunità e ci consente di guardare al futuro con coraggio innovativo. Il successo del nostro tessuto produttivo nasce dal giusto bilanciamento tra questa identità condivisa e l’apertura alle contaminazioni e al mondo, che ha sempre rappresentato una fonte di arricchimento e continua ad essere la strada per affrontare le sfide del presente e del prossimo futuro».

 

ALTA PADOVANA: 1 IMPRESA OGNI 9 ABITANTI. NELLA MANIFATTURA E COSTRUZIONI IL 56% DEGLI ADDETTI. Un mosaico di 14 Comuni e 112.931 residenti, nel cuore dell’Alta Padovana, intorno alla città murata che nel 2020 ha festeggiato gli otto secoli di vita e nel 2021 è divenuta «Città veneta della cultura». È il territorio di riferimento della Delegazione Assindustria Venetocentro di Cittadella. Nell’area operano 12.795 imprese (unità locali) di tutti i settori economici, una ogni nove abitanti, l’11,9% del totale provinciale. Manifattura e costruzioni rappresentano insieme il 31,4% delle attività. Nel 2021 la dinamica delle imprese ha registrato una leggera crescita del +0,8% rispetto al 2020, più marcata nell’industria (+2,2%), costruzioni (+2,1%) e servizi (+1,3), in leggera flessione commercio e turismo (-0,6%). Nel settore privato sono occupati 43.125 addetti (12,6% del totale provinciale), il 47,3% è concentrato nell’industria (56% con le costruzioni) e, di questi, metà nelle filiere della meccanica e meccatronica.

Un tessuto produttivo di eccellenza, con imprese come LAGO di Villa del Conte, che progetta e realizza arredamenti interamente Made in Italy, presente in oltre 20 Paesi con più di 400 negozi selezionati. O come Officine FACCO & C. di Campo San Martino, leader mondiale nel campo delle forniture di impianti avicoli integrati per la produzione di uova e carne, che esporta il 95% della propria produzione in 35 Paesi di tutti i continenti.

 

COMPRENDERExCAMBIARE 2022. Giunto alla nona edizione, il ciclo di alta formazione per imprenditrici e imprenditori ideato e realizzato da Assindustria Venetocentro, quest’anno nell’ambito del programma di “Capitale della Cultura d’Impresa”, offre l’opportunità di confrontarsi con molteplici saperi, linguaggi e percorsi professionali in una contaminazione che crei nuovi sguardi e traiettorie sulle trasformazioni in corso e sul futuro, per la crescita personale e delle imprese. Il progetto CxC ha il sostegno delle Camere di Commercio di Padova, Treviso-Belluno|Dolomiti, Venezia-Rovigo e di BCC Pordenonese e Monsile.

 

LA STAMPA È INVITATA A PARTECIPARE

 

Puoi confermare la Tua partecipazione alla visita guidata alla Mura (ore 16.00) e all’evento “Il luogo della tradizione, della creatività e dello sviluppo” (ore 17.00)

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *