PR & Influencer

Tendenze per l’estate 2021 su moda, drink e intrattenimento. Le vacanze degli Italiani tra tradizione e innovazione.

Complice la primavera che avanza, gli Italiani stanno iniziando a programmare le prossime vacanze estive. “Google Trends”, strumento che analizza le tendenze di ricerca degli utenti Google, evidenzia che la frase chiave “vacanze al mare” è in costante crescita e che viene preferita a quella “vacanze in montagna”. Anche se non paragonabile a uno studio di settore, questo strumento ci permette di avere già un’idea sulle preferenze degli italiani per quanto riguarda le ferie durante la bella stagione. A supportare questa analisi anche “Il sole 24ore” che riporta, tra gli altri, i dati del portale di affitti brevi Italianway. Infatti, nel mese di febbraio, gli utenti del sito italiano avevano già effettuato 1,2 milioni di prenotazioni di alloggi privati, il 57% dei quali situati in località marittime.

Una volta scelto il mare, gli italiani dovranno poi decidere cosa mettere in valigia e districarsi tra le ultime tendenze della moda e del divertimento. Per quanto riguarda la prima, e nello specifico i costumi da bagno femminili, gli stilisti sembrano muoversi in due direzioni. Da un lato strizzano l’occhio al passato, con il ritorno dei bikini a vita alta, e dall’altro a un design più contemporaneo con costumi interi mono-spalla e asimmetrici. Entrambi questi due capi, bikini anni ‘50 e costumi interi, sono presenti in molte collezioni dei più grandi marchi come Guess, Pimkie e Desigual. D’altronde, questo ritorno alla tradizione con un tocco di modernità, lo possiamo riscontrare anche per le calzature con la proposta di Hermès che rende gli zoccoli i veri trionfatori delle sue passerelle Primavera-Estate.

Questa, dello sguardo alla tradizione unito alle contaminazioni del presente, è una tendenza che gli italiani ritroveranno anche al momento dell’aperitivo in spiaggia.

Partendo da un’analisi della “Global Alliance Market Research”, i consumi di bevande miscelate cresceranno nel prossimo quinquennio del 58% con un balzo in avanti del 12% per i cocktail in lattina già pronti (Grand View Research). Nella preparazione delle bevande miscelate (Mixology) un grande ritorno sarà quello del whisky che, entro il 2027, secondo l’“Indonesia Whisky Research Society”, raggiungerà gli 86 miliardi di dollari di fatturato. I tradizionali spritz e vino finiranno quindi nel dimenticatoio? Non sembrerebbe proprio, visto che il primo è ancora l’aperitivo più richiesto in Italia, come riportato dalla maggior parte dei blog di settore, e il secondo sta segnando anche un andamento positivo nel comparto vendite, come si può leggere sull’articolo già pubblicato su www.storiedieccellenza.it, che cita i dati più recenti raccolti da Vinitaly.

Prima di arrivare all’aperitivo, secondo il “Sindacato Balneari”, tra le attività preferite da svolgere sotto l’ombrellone ci sono prendere il sole, leggere, dormire e giocare con i bambini. Per chi invece si sente più attivo la passeggiata sulla battigia è l’attività preferita (73%) seguita a distanza dal beach volley al 16% e il calcio (fonte Expedia 2018).

Fin qui tutto rientra nella tradizionale giornata al mare dell’Italiano medio, ma i dati che colpiscono sono quelli sull’uso della tecnologia sul lettino da spiaggia. Infatti, l’87% dei vacanzieri italiani vorrebbe il Wi-Fi al mare contro una media mondiale del 74%. Anche Netflix si è accorto di questa italica passione per internet tanto che, dopo una ricerca di mercato del 2017 secondo la quale guardare serie TV sotto l’ombrellone sarebbe l’attività prediletta da un italiano su tre, ha introdotto la funzione smart download.

Negli ultimi anni il Wi-Fi è arrivato in molti stabilimenti e persino la tradizionale Settimana Enigmistica si può trovare anche in rete. Che alla classica partita a carte si affiancheranno anche quelle da svolgere online è quasi certezza, anche perché nel 2020 il settore ha stimato un incremento intorno al 35% e tra i giochi più popolari ci sono i tradizionalissimi baccarat e blackjack, disponibile per giocare su www.casinos.it.

Un’ulteriore sicurezza sull’estate 2021 ci è fornita di nuovo da “Google Trends”: gli italiani resteranno nel loro Paese. Già nel 2020 il 93% della popolazione era rimasta nei confini nazionali e viste le tendenze di ricerca di quest’anno c’è da aspettarsi che la percentuale non sarà inferiore. Secondo Google, il termine di ricerca “Vacanze in Italia” rispetto a “Vacanze all’estero” rappresenta, infatti, il 100% delle ricerche.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *