PR & Influencer

PARAMEDICA, GRATIS I NUOVI TAMPONI NASALI ANTI-COVID A DOMICILIO PER MALATI ONCOLOGICI E OVER 70 NON AUTOSUFFICIENTI

L’azienda padovana che durante il lockdown si era distinta per la velocità dei suoi tamponi rapidi lancia una campagna solidale: un infermiere gratis a casa di chi lo chiede. L’amministratore delegato Cristian Borella: “Vogliamo aiutare i nostri concittadini rimasti isolati in casa per colpa della pandemia”. I nuovi tamponi nasali saranno usati anche per i bambini

 

Offrire il servizio di tamponi rapidi anti-covid gratuitamente e presso il proprio domicilio ai malati oncologici e alle persone over 70 non autosufficienti. È questa l’iniziativa benefica di Paramedica, azienda con sede a Ponte San Nicolò, nel Padovano, che opera nel settore dell’assistenza sanitaria da un ventennio e che durante il lockdown si è distinta per la velocità e l’efficacia dei suoi tamponi. Il servizio a domicilio ha infatti interessato migliaia di persone, in particolare nel Padovano: nell’emergenza avere ben chiaro il proprio stato di salute è fondamentale.

In questo momento di crisi che colpisce soprattutto soggetti fragili, Paramedica ha deciso di dare un aiuto concreto: inviare presso le loro abitazioni un infermiere formato che esegue il tampone al fine di diagnosticare la presenza del virus nell’organismo e quindi scoprire se c’è un’infezione in corso. Il tutto gratuitamente. Per richiedere il servizio è sufficiente chiamare al numero: 049 761655 e nel più breve tempo possibile un professionista sarà inviato a casa per il tampone.

“La velocità è un fattore fondamentale – dice Cristian Borella, l’amministratore dell’azienda – ma deve essere sostenuta da una professionalità di alto livello per dare risposte e competenze adeguate ed evitare di commettere errori o superficialità. Abbiamo una sessantina di professionisti che si muovono tra Padova, Vicenza e Venezia per portare nelle case migliaia di prestazioni sanitarie all’anno con estrema cura e dedizione”.

Nell’occasione della presentazione di questa iniziativa solidale, Paramedica annuncia anche di aver già a disposizione gli innovativi tamponi nasali, giudicati i migliori per certezza del risultato: la loro percentuale di “coerenza” è del 99,01%. In pratica, il bastoncino non viene più infilato in profondità, fino alla zona della faringe, ma si ferma alla fossa nasale. Dunque, è meno fastidioso: per questo da oggi Paramedica li proporrà anche per i più piccoli. Non basta: il grado di accuratezza di questi tamponi è migliore dei precedenti e dunque c’è percentualmente più sicurezza di un esito corretto.

Il tampone sarà eseguito in pochi secondi e darà risposta in pochi minuti, sancendo la “positività” o “negatività” al Covid-19 dell’utente. Ma non solo: se lo stesso avrà particolari problematiche sanitarie da segnalare, l’infermiere saprà indirizzarlo al meglio verso i servizi territoriali di competenza.

“Dal lockdown ad oggi abbiamo lavorato tanto nel nostro territorio con il servizio dei tamponi rapidi e dei test sierologici”, conclude Borella. “Ora vogliamo restituire parte della fiducia dimostrataci aiutando coloro che sono in maggiore difficoltà e meno predisposti agli spostamenti a causa delle loro condizioni di salute, offrendo gratuitamente e a domicilio il servizio dei tamponi rapidi. Inizialmente ci rivolgiamo ai nostri concittadini padovani, ma stiamo pensando di estendere il nostro aiuto anche alle altre province. Arriveremo a vincere questa battaglia tutti assieme, ognuno facendo la propria parte”.

 

PARAMEDICA Paramedica opera nel settore dell’assistenza sanitaria da un ventennio, la realtà aziendale nasce a Padova nel 2001. Per i primi anni, erano specializzati nel fornire personale infermieristico alle strutture residenziali ed RSA; negli ultimi 8 anni hanno aggiunto e intensificato i servizi domiciliari sposando a pieno il concetto di territorialità e assistenza integrata domiciliare. Ad aprile dello scorso anno il trasferimento dell’azienda nella nuova sede di Ponte San Nicolò, sempre nel Padovano: da qui l’amministratore delegato Cristian Borella ed il suo team coordinano una sessantina di professionisti che si muovono tra Padova, Vicenza e Venezia per portare nelle case migliaia di prestazioni sanitarie all’anno.

COSA SONO I TEST SIEROLOGICI? I test sierologici rapidi, grazie ad una sola goccia di sangue, stabiliscono se la persona ha prodotto anticorpi e quindi è entrata in contatto con il virus. Quelli quantitativi, per i quali serve un prelievo, dosano in maniera specifica le quantità di anticorpi prodotti. In entrambi i casi si cercano le immunoglobuline IgM e IgG. Le IgM vengono prodotte per prime in caso di infezione, dopo qualche tempo il loro livello cala per lasciare spazio alle IgG. Quando nel sangue vengono rilevate queste ultime, le IgG, significa che la persona tendenzialmente è immune al virus. Il test deve essere eseguito da personale sanitario formato e protetto da mascherina, guanti, occhiali e camice monouso.

COSA SONO I TAMPONI RAPIDI? Il tampone serve a diagnosticare la presenza del virus nell’organismo e quindi a scoprire se c’è un’infezione in corso. Il tampone faringeo o naso-faringeo si esegue in pochi secondi tramite un bastoncino con una sorta di cotton fioc alla sua estremità. Il bastoncino viene inserito nella bocca (tampone faringeo) o nel naso (tampone naso-faringeo) del paziente. Il tampone viene poi analizzato immediatamente tramite l’utilizzo di appositi reagenti e dà risposte in pochi minuti, sancendo la “positività” o “negatività” al Covid-19 del paziente. Il tampone deve essere eseguito da personale sanitario formato e dotato di tutti i dispositivi di protezione individuali necessari.

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *