PR & Influencer

Merchandising aziendale: 5 modi per massimizzare l’efficacia

Il merchandising aziendale rappresenta una delle strategie di marketing più efficaci e utilizzate per promuovere e aumentare la visibilità dei brand.

A differenza di quanto tu possa pensare, il merchandising non è “esclusiva” dei grandi marchi, che possono contare ovviamente su importanti budget da destinare alla propria promozione, ma viene usato anche dalle piccole e medie imprese.

In questo articolo, ti spiegheremo cosa si intende esattamente per merchandising aziendale, i suoi vantaggi e ti daremo 5 consigli su come massimizzare l’efficacia di questo strumento di marketing.

Cos’è il merchandising aziendale

Con l’espressione merchandising aziendale si intende l’insieme delle attività che prevedono la creazione e la realizzazione di prodotti personalizzati da regalare a clienti, dipendenti o fornitori.

Gli oggetti che possono essere personalizzati con il nome e il logo aziendale sono davvero numerosi e includono, ad esempio, penne, chiavette USB, capi di abbigliamento, ombrelli e tazze mug.

Ma chi si occupa concretamente della realizzazione di questi gadget? Grazie a internet, è ormai possibile progettare il proprio materiale brandizzato comodamente su un sito specializzato.

Ad esempio, andando su questa pagina, potrai personalizzare e ordinare una grande quantità e varietà di accendini, uno degli omaggi che i clienti preferiscono ricevere maggiormente.  

I vantaggi del merchandising aziendale

Sono tanti i motivi che spingono le aziende a puntare sul merchandising. Ecco i principali:

  • fidelizzazione dei clienti: distribuire omaggi personalizzati ai clienti già esistenti permette di creare un rapporto di fiducia assai stretto con loro, in quanto si sentiranno considerati e apprezzati. Tutto ciò porta al fatto che, in questo modo, saranno invogliati a parlare positivamente del tuo brand ad amici e parenti;
  • visibilità del marchio: uno dei maggiori vantaggi dei gadget personalizzati è che permettono di far conoscere il brand e aumentare la sua visibilità. La distribuzione di merchandising, infatti, viene vista come un’attività positiva sia agli occhi dei clienti già accertati che di quelli potenziali. Inoltre, ogni volta che viene usato il materiale ricevuto in omaggio, il marchio continua a circolare tra la gente;
  • aumento delle vendite: il fine ultimo del merchandising è quello di aumentare il numero dei clienti e, di conseguenza, quello delle vendite. Tutto ciò è possibile attraverso il processo che prende il nome di funnel di vendita.

Come migliorare l’efficacia del merchandising aziendale

Quali sono i modi per pianificare un merchandising aziendale in grado di raggiungere i migliori risultati?

Il merchandising, è bene sottolineare, rientra di diritto nelle strategie promozionali che le aziende, più o meno piccole, possono mettere in campo sia in maniera autonoma che rivolgendosi a esperti di marketing. 

Indipendentemente da quella che è la scelta, ci sono alcuni aspetti che devono essere presi seriamente in considerazione per massimizzare l’efficacia.

Target di riferimento

Conoscere il target di riferimento della tua azienda è la base di qualsiasi strategia di marketing. La scelta del gadget da personalizzare, infatti, deve essere fatta avendo ben presente chi è il destinatario.

Il gadget personalizzato non deve risultare solo gradevole e attrattivo dal punto di vista estetico, ma deve essere anche funzionale e pratico. Se si vogliono raggiungere tutti gli obiettivi visti nel paragrafo precedente, gli sforzi devono essere concentrati sulla creazione di un omaggio che verrà certamente apprezzato e utilizzato da chi lo riceve.

Se hai un negozio di abbigliamento sportivo, ad esempio, puoi decidere di omaggiare i tuoi clienti di una borraccia personalizzata, mentre se operi nel settore tecnologico puoi optare per una chiavetta USB.

Prodotti di qualità

Quando si pianifica una strategia di merchandising aziendale è giusto tenere sotto controllo i costi, ma senza per questo fare a meno della qualità.

È importante, infatti, che i gadget, che si tratti di una penna come di un capo di abbigliamento, siano realizzati con materiali di qualità e resistenti. Questo aspetto è fondamentale se si considera, come accennato precedentemente, che influisce pesantemente sulla brand attitude del marchio.

Ad esempio, regalare un ombrello personalizzato che si rompe la prima volta che viene utilizzato dal cliente, come puoi immaginare, rischia seriamente di compromettere l’immagine del tuo brand.

Personalizzazione

La personalizzazione deve essere effettuata secondo alcuni criteri per evitare che l’operazione risulti addirittura controproducente.

A seconda dell’oggetto che vuoi personalizzare, valuta attentamente se c’è lo spazio a sufficienza per apporre in modo chiaro sia il logo che il nome del brand, o solo uno dei due.

Ricordati, inoltre, che ogni scritta che compare deve essere facilmente leggibile per essere identificata immediatamente senza alcun sforzo.

È importante utilizzare i colori distintivi del tuo brand per creare una continuità tra tutti gli aspetti relativi alla tua attività imprenditoriale (merchandising, sito web, social, packaging…) e favorire la cosiddetta brand recognition.

Distribuzione strategica

Non è fondamentale sapere solo a chi distribuire i gadget personalizzati, ma anche in quali occasioni farlo.

Ci sono diversi contesti in cui è possibile omaggiare gli avventori con il materiale brandizzato. Solitamente si pensa subito alle fiere di settore e agli eventi aziendali, ma nulla vieta di distribuirli all’interno del negozio o per corrispondenza, se collegati a concorsi.

Promozione social

Un modo per massimizzare l’efficacia del merchandising aziendale, è promuovere la distribuzione di gadget anche sui canali social dell’azienda.

Come? Organizzando delle dirette su Instagram e Facebook in cui si mostrano i gadget che verranno regalati a chi partecipa a un determinato evento, oppure facendoli indossare o utilizzare da influencer famosi.

Lo stesso tipo di promozione può essere ovviamente condotta anche sul sito web o tramite la newsletter aziendale.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *