PR & Influencer

Le regole fondamentali per creare e gestire un sito di e-commerce

Elaborare un’idea imprenditoriale e avviare una nuova attività oggi può essere un processo difficile o, quantomeno, un percorso che richiede il proprio tempo. Fortunatamente, imparare a creare un sito Web di e-commerce per vendere i nostri prodotti o servizi online è diventato sempre più semplice. Il motivo? Grazie alle ultime e moderne piattaforme di e-commerce che sono sempre più intuitive da utilizzare e che ci consentono di creare un sito web specifico per tutte le nostre esigenze di tipo commerciale. Servono davvero pochi minuti e con alcuni click la nostra attività può avere inizio, a partire da oggi stesso, se siamo determinati a iniziare il nostro percorso nel campo dell’e-commerce. Naturalmente ci sono alcuni passaggi chiave che bisogna tenere a mente, dove è bene dare una impostazione chiara, efficace e capace di competere con tutta la concorrenza già presente in questo settore. La maggior parte delle piattaforme di e-commerce offre anche elementi chiave come pagamenti sicuri, spedizione e marketing su base plug-and-play, quindi probabilmente non avrai bisogno di alcuna esperienza di codifica per creare un sito Web di e-commerce dall’aspetto professionale. Ci sono alcuni passaggi chiave che bisogna valutare e seguire alla lettera.

Scegliereil proprio nome e ottenere il dominio è la base di partenza

Se non conosciamo la creazione di un sito di e-commerce, il dominio, chiamato anche URL, è il nostro indirizzo web. Questa è la home del nostro sito ecommerce su Internet e ciò che gli acquirenti inseriscono nella barra del browser per visitare il sito stesso, presente sul web.La scelta di un buon nome di dominio è importante sia per il nostro marchio che per il successo generale. Se possibile, selezioniamo un’attività e un nome di dominio strettamente collegati a ciò che andremo a proporre e quindi a vendere. Utilizzando parole chiave descrittive o frasi chiave nella attività e nel nome di dominio, i clienti sanno cosa venderemo già in anticipo, inoltre ci aiuta a posizionarci bene nei motori di ricerca, che è fondamentale per la strategia SEO della nostra azienda o attività commerciale che stiamo per lanciare sul web. Generalmente se la nostra è un’attività di nicchia, è abbastanza facile trovare un nome incentrato sulle parole chiave per il sito di e-commerce.

Se il nome che volevamo dare al sito è già stato preso, si potrà sempre optare per un suffisso differente rispetto al dot com, come ad esempio la particella finale con il net o il co. Tuttavia è sempre preferibile avere il dominio con il dot com o se siete un brand che vuole sottolineare il marchio italiano, anche il dot it è una buona soluzione. Generalmente il costo di un dominio è sui 15-25 euro annui. Si consiglia comunque di scegliere un dominio personalizzato, visto che di maggior impatto rispetto a quei siti che mantengono invece il dominio gratuito di wordpress o di blogger in certi casi. Per essere professionali è importante mostrarsi subito determinati, ordinati e precisi da questi dettagli iniziali, che possono e devono fare la differenza.

Scegliere la piattaforma di e-commerce

La piattaforma di e-commerce è dove il nostro sito “vive” online e in questo caso abbiamo davvero molte opzioni tra cui scegliere. Esistono piattaforme di e-commerce gratuite con funzionalità limitate e negozi di e-commerce quasi gratuiti basati su piattaforme più o meno gratuite. Puoi aggiungere funzionalità di e-commerce a famosi costruttori di siti Web o utilizzare una piattaforma di e-commerce dedicata in grado di supportare una crescita illimitata. Le piattaforme di e-commerce dedicate sono il modo più semplice per avviare rapidamente un sito Web di e-commerce completo. Queste soluzioni sono molto robuste ed espandibili e offrono potenti funzionalità integrate come pagamenti sicuri, etichette di spedizione, email marketing e supporto alle vendite multicanale. Queste soluzioni non sono gratuite, ma offrono un sacco di strumenti a partire da prezzi molto abbordabili per il servizio offerto e proposto.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *