PR & Influencer

LE ECCELLENZE 4.0 E LA RICERCA SI UNISCONO PER SVILUPPARE L’INNOVAZIONE NELLE IMPRESE SMACT LANCIA IL NETWORK PER LA TRANSIZIONE DIGITALE E SIGLA UN ACCORDO CON DASSAULT SYSTÈMES

Mettere a sistema tutte le eccellenze 4.0 e creare meccanismi virtuosi di “contaminazione” tra provider di tecnologie, end user, atenei e centri di ricerca. È questo lo scopo di SMACT Innovation Ecosystem, il nuovo programma di partnership lanciato dal Competence Center del Nordest che vuole rispondere alla necessità di molte imprese, soprattutto Pmi, di essere traghettate e supportate in processi di transizione digitale. Il programma ha preso il via in queste settimane e tra le prime imprese ad aderire c’è Dassault Systèmes, leader mondiale della progettazione in 3D, digital mock-up (bozzetto digitale) in 3D e gestione del ciclo di vita dei prodotti (PLM).

«Crediamo che il networking, le relazioni e la condivisione di risorse, esperienze e progettualità possano abbattere le barriere che talvolta accompagnano l’implementazione di soluzioni 4.0» dichiara Fabrizio Dughiero, presidente del consiglio di gestione del Competence Center. «Questo programma di partnership è un’opportunità per tante aziende che guardano al futuro e che cercano l’ambiente ideale per far crescere i loro progetti. L’adesione di Dassault Systèmes, grande realtà internazionale, darà uno slancio a tutto l’ecosistema con il suo contributo in termini di soluzioni tecnologiche all’avanguardia. Dopo l’annuncio dei vincitori del bando su ricerca e innovazione e l’inaugurazione della nuova sede a Venezia si tratta di un nuovo ulteriore step nella crescita di SMACT».

«La partnership con SMACT conferma il nostro impegno a favorire l’adozione delle nuove tecnologie da parte delle imprese, in particolare le PMI, attraverso servizi di orientamento, strumenti di valutazione del livello di maturità digitale, acquisto, formazione di competenze su tematiche tecnologiche innovative in ambito ‘Industria 4.0’ e ampia condivisione di testimonianze concrete volte a dimostrare i benefici già ottenuti da alcune aziende in diversi settori in termini di riduzione dei costi, aumento della competitività, flessibilità, maggiore produttività e migliore qualità di prodotti e servizi» commenta Guido Porro, Euromed Managing Director, Dassault Systèmes. «La 3DEXPERIENCE platform e le applicazioni di Dassault Systèmes si inseriscono idealmente in questo panorama di innovazione al servizio del business, portando ulteriore valore alle iniziative del competence center».

Lo SMACT Innovation Ecosystem è un programma di partnership che si articola su tre livelli a integrazione crescente: CloudEdge e Core. Completato alla fine del 2020, il programma è già stato sottoscritto da Dassault Systèmes a marzo 2021. I member dell’ecosistema sono end user, provider di soluzioni tecnologiche e atenei/centri di ricerca. Aderendo all’Ecosystem di SMACT i partner possono usufruire di diversi benefici concreti tra i quali: contatti con tutte le università e centri di ricerca del Triveneto, accesso a corsi di formazione di primo livello, eventi di networking, supporto nella partecipazione a bandi, accesso a competenze specifiche in determinate verticali. Ma potranno anche esporre le loro soluzioni tecnologiche nelle Live Demo di SMACT, dimostratori 4.0 diffusi nei territori (ne nasceranno in 5 location del Nordest) che permetteranno di vedere e toccare con mano il potenziale della digital transformation.

In particolare il focus di Dassault Systèmes sarà sul tema del digital twin, grazie alla sua piattaforma 3DEXPERIENCE e ai suoi applicativi usati per creare gemelli virtuali delle esperienze del mondo reale. Un percorso che mette al centro la nuova visione della “fabbrica digitale” in cui vengono ridotte le inefficienze, ottimizzate le performance e si accelera l’innovazione, grazie all’IoT, ai “digital twin” e ai sistemi di produzione che integrano gli aspetti cyber con quelli fisici. Oggi Dassault Systèmes conta circa 290.000 clienti in 11 diverse industry che si dividono in 140 Paesi e che contano su 12.000 partner.

 

SMACT, bando IRISS e nuova sede a Venezia

SMACT Competence Center è il centro di competenza per l’industria 4.0 che raggruppa 41 partner tra cui le Università e centri di ricerca del Nordest. Da pochi giorni il Centro di Competenza ha inaugurato la nuova sede nell’area del campus economico di San Giobbe a Venezia, intensificando così il rapporto con l’Università Ca’ Foscari sui temi legati ad Industria 4.0. Nelle scorse settimane, inoltre, SMACT ha annunciato i 13 progetti vincitori del Bando Innovazione, Ricerca Industriale e Sviluppo Sperimentale. Il bando IRISS si era chiuso il 30 novembre 2020 con 50 progetti presentati da aziende provenienti da 8 regioni, più della metà delle quali micro e piccole imprese. Si tratta del secondo bando pubblicato dal Competence Center, che ha messo a disposizione delle aziende 900mila euro di fondi del Ministero per lo Sviluppo Economico per progetti di innovazione molto vicini al mercato nel campo delle tecnologie 4.0: Mobile, Social, Cloud, Internet of Things, Analytics e Big Data, gli ambiti in cui opera il centro di competenza.

 

 

Tutti i dettagli e le attività di SMACT Competence Center sul sito www.smact.cc

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *