PR & Influencer

L’APP CHE AIUTA LE IMPRESE A TROVARE PERSONALE RESTWORLD VINCE L’INNOVATION VILLAGE AWARD A BARNEXT IL FUTURO DEL FOOD & BEVERAGE

 

 

Una giuria tecnica ha selezionato l’azienda più innovativa tra le dieci presenti nel “villaggio” dell’innovazione. A Waveco, sistema di cottura a ultrasuoni, il premio del pubblico

 

Una piattaforma di raccolta e tracciamento dati che favorisce l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel settore HoReCa: un approccio nuovo e più sostenibile per rispondere a quelli che sono i bisogni del mercato del lavoro, in un momento in cui molte imprese del settore lamentano la difficoltà di reperire personale qualificato. È l’idea proposta da Restworld, la startup vincitrice del premio della giuria dell’Innovation Village Award di Barnext, l’evento dedicato al mondo del bar e della piccola ristorazione che si è tenuto negli spazi di Padova Exhibition il 26 e 27 settembre. Il premio assegnato dal pubblico è andato invece a Waveco, creata dalla startup italiana Next Cooking Generation, la prima macchina al mondo brevettata a utilizzare la maturazione spinta degli ultrasuoni focalizzati per il trattamento della materia prima.

 

«È stato un onore per noi partecipare all’Innovation Village di Barnext, un’iniziativa molto positiva per noi, che ci ha fatto conoscere tanti colleghi con idee interessanti e ci ha messo in contatto con nuovi possibili clienti» ha commentato Davide Lombardi, Coo di Restworld. «Siamo felici soprattutto di aver dato visibilità al tema delle risorse umane, così importante per le imprese del settore e uno degli elementi fondamentali per migliorare e tornare a crescere».

 

Innovation Village, ideato e realizzato da Blum in collaborazione con Padova Hall, è un villaggio aperto a startup, aziende, centri di ricerca e professionisti che vogliono tracciare insieme il futuro del settore food & beverage e HoReCa, un’occasione unica di networking e di business tra realtà emergenti e player affermati. La giuria tecnica, sulla base del pitch e dei documenti presentati in fase di candidatura, ha selezionato la startup vincitrice che è stata proclamata nel corso dell’evento finale Innovation Village Award e si garantirà la possibilità di esporre gratuitamente nell’ambito di Barnext 2023. Obiettivo del premio è quello di aiutare tutte le nuove realtà imprenditoriali che contribuiscono all’innovazione del settore a entrare velocemente in contatto con partner industriali in grado di accompagnarle sul mercato.

 

Il premio è stato assegnato dalla giuria tecnica composta da Giulia Cimpanelli, giornalista del Corriere della Sera, Marcos Maceroni, event account per Padova Hall, Cristina Mattiussi, refente Nordest di InnovUp, Roberto Pellegrini, referente AIBES Veneto e Trentino Alto Adige e Nicola Possagnolo, Ceo & managing partner di Noonic e co-founder & advisor ZANZE XVI.

 

Dalla birra artigianale pensata per gli sportivi, ricca di maltodestrine e poco calorica, alla piattaforma che accompagna bar e ristoranti nel metaverso. Dal portale che permette di ordinare piatti contemporaneamente da cinque brand della ristorazione diversi, all’app che favorisce l’incontro tra domanda e offerta di lavoro nel mondo HoReCa. Sono dieci le startup selezionate che hanno preso parte all’Innovation Village di Barnext: Cibuspay, La Orange, Miravilius, Obiettivo Bar, Restworld, RistoBox, Sciallami, Vertical, Waveco e Wikipoint.

 

 

Per tutte le informazioni su Barnext: barnext.it

 

 

 

Contatti per i colleghi della stampa:

Blum. Business as a medium

Andrea Fasulo

andrea.fasulo@blum.vision

+39.320.4124382

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *