PR & Influencer

IL MAGICO MONDO DI GARDALAND, IL DIVERTIMENTO IN TUTTA SICUREZZA. ATTIVO IL BONUS VACANZE

Gardaland è il paese delle meraviglie che affascina di certo i piccoli ma anche i più grandi, che appena varcata la soglia d’ingresso si ritrovano catapultati in un mondo coloratissimo intriso di emozioni, profumi e divertimento. Per un giorno anche loro possono vivere il mondo attraverso le lenti della spensieratezza e della magia, proprio come i bambini. Questa è il segreto e la bellezza del parco divertimenti più grande d’Italia, ma per capirne la dimensione, è ora di dare po’ di numeri. Si pensi che l’intero complesso si estende su una superficie di 445000 metri quadrati, nel 2005 è stato classificato al quinto posto dalla rivista Forbes nella classifica dei dieci parchi di divertimento del mondo con il miglior fatturato e secondo i dati della Themed Entertainment Association del 2019 è l’ottavo parco europeo per numero di visitatori!

Quest’anno a causa dell’emergenza sanitaria è stato fissato un limite massimo degli “ospiti di Prezzemolo” toccando le 15 mila persone, tra i quali c’eravamo anche noi. In un periodo così difficile e caotico in termini di sicurezza, quando si accede a zone o ambienti ad alto flusso, è facile farsi attanagliare dall’ansia e dal timore che il nemico invisibile sia dappertutto, pronto a colpirti, per cui un po’ di pensieri li avevamo. La prima cosa che ci ha colpiti è stata la riorganizzazione dell’immenso parcheggio: tra una macchina e l’altra bisognava lasciare un intero spazio segnalato con una grande X ad indicare che non si poteva parcheggiare attaccati come prima, in questo modo sia a destra che a sinistra avevamo oltre 1 metro di distanza dalle altre macchine.

Si poteva accedere al parco solo se si prenotava prima online al fine di gestire il numero chiuso ridotto di visitatori. Obbligatoria la mascherina, diversi dispenser per disinfettare le mani, e all’ingresso c’erano degli addetti che misuravamo la temperatura corporea. Una volta entrati nel regno di Prezzemolo sebbene in era “Covid” ci siamo sentiti tranquilli e sicuri, sembrava un giorno come gli altri, si respirava serenità e gioia seppure con le dovute accortezze. Eravamo tranquilli perché non si avvertiva un senso di disagio o timore, tutti gli indicatori utilizzati per garantire il distanziamento sociale come bollini, barriere e cartelli erano colorati e simpatici, una personalizzazione, insomma, in perfetto stile Gardaland. Era tutto chiaro e non si poteva sbagliare, nemmeno i più piccoli.

La grande novità che ci ha sorpreso e che crediamo sia la soluzione perfetta anche per il futuro si chiama QODA, un’app per prenotare le attrazioni che permette di partecipare ad una coda virtuale, scegli ciò che vuoi fare e ti prenoti senza dover fare code di ore magari sotto il sole e quando sta per arrivare il tuo turno una notifica ti avvisa di andare. Fantastica. In questo modo ti puoi gestire tutta la giornata scegliendo man mano le attrazioni come pure il tuo posto nei ristoranti del Parco, conoscendo prima quanto devi aspettare puoi organizzarti al meglio il tuo tempo.

Ed ecco il magico momento: è il tuo turno! Corri felice alla giostra, che sanificata ad ogni giro è pronta a regalarti emozioni pure. Ecco quindi la nostra lista delle imperdibili: le adrenaliniche Oblivion, Raptor, Blue Tornado, Shaman. Poi Mammut, Fuga da Atlantide, Jungle Rapids, Colorado Boat. Per i più piccoli all’interno dell’area Peppa Pig Land, oltre al playground, La Mongolfiera di Peppa Pig, Il Trenino di Nonno Pig e L’isola dei Pirati; in area Fantasy Kingdom poi DoreMiFarm, Baby Corsaro e Baby Pilota.

Insomma, per sciogliere la tensione di questo periodo e trascorrere del tempo all’insegna della spensieratezza fanciullesca, l’unico rimedio che vi possiamo consigliare è fuggire a Gardaland. E se l’idea di tornare a casa vi demoralizza, ecco il Gardaland Hotel e Gardaland Adventure Hotel, dove è possibile usufruire anche del Bonus Vacanze previsto dal Decreto Rilancio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *