PR & Influencer

Gestire l’onboarding in modo efficace: immediata produttività e dipendenti soddisfatti

Tale procedura risulta essere molto importante in azienda, anche se moltissime imprese ancora ne sottovalutano l’utilità. Nello specifico si tratta dello step finale inerente alla selezione del personale e comprende tutta una serie di azioni che servono a far sentire i nuovi impiegati a proprio agio sin dal primo giorno, come il semplice dono di una serie di adesivi personalizzati.

Termine costituito dalle parole “On” e “Boarding”, letteralmente può essere tradotto con l’espressione “portare a bordo” e va ben oltre i classici processi di formazione, indispensabili per acquisire specifiche competenze. Prevede, infatti, che al neoassunto vengano anche illustrati i valori aziendali, la cultura produttiva e la struttura organizzativa della società.

Tra gli obiettivi principali del processo c’è sicuramente quello di fornire, al nuovo componente del team, tutti gli strumenti che gli consentano di partecipare in modo attivo ai lavori.

Che vantaggi porta all’azienda?

Tra i benefici più evidenti che questa procedura di inserimento professionale può garantire alla specifica società ci sono:

Immediata produttività – un programma ben concertato permette al dipendente di inserirsi in modo positivo all’interno del processo, contribuendo a migliorare l’umore, la qualità del lavoro e a portare al raggiungimento degli obiettivi aziendali

Riduzione del tasso di turnover – fa sentire sin da subito a proprio agio la nuova risorsa, la quale si sente stimolata, accolta e coinvolta, ben lontana dal pensiero di lasciare il posto di lavoro; questo rende l’impiegato collaborativo, incline all’ascolto e produttivo

Migliore cultura aziendale – i rapporti tra colleghi vengono costruiti in maniera sana e questo aspetto contribuisce alla promozione di un ambiente di lavoro piacevole e stimolante, pregno di valori comuni

Acquisizione di talenti – l’impiegato felice e appagato promuove la propria azienda e fa in modo che nuovi professionisti di valore si interfaccino con essa. Questo contribuisce alla creazione di un team valido e ricco di eccellenti professionisti

Riduzione delle spese – riuscire a trattenere gli impiegati in azienda significa ridurre i costi di formazione e quelli relativi alla creazione di una squadra affiatata

Come mettere a punto la procedura?

Il processo di “accoglienza e inserimento” dei nuovi impiegati deve coinvolgere tutto il team aziendale e si articola in diverse fasi. La prima, chiamata “Pre-boarding” ha luogo nel periodo antecedente all’effettiva assunzione e serve in particolare a dare alla nuova risorsa le informazioni più importanti e a firmare eventuali documenti.

Al pre-boarding fa seguito l’effettivo inserimento in ditta, con il primo giorno di lavoro che deve essere sfruttato per presentare il soggetto al team, fargli fare un giro degli uffici, fornirgli all’occorrenza un badge e spiegargli a grandi linee quale sarà il suo lavoro.

Per concludere ci sarà la fase di “Introduction Training”, durante la quale il neo-impiegato potrà accedere a programmi di formazione mirati, che lo aiutino a integrarsi in toto nelle pratiche aziendali.

Gadget e cancelleria personalizzata per accogliere il nuovo arrivato

Le ditte, per fare in modo che i nuovi arrivati si sentano subito parte del team, puntano anche sui gadget e sull’oggettistica. In tal senso Camaloon, attiva dal 2011 nel campo della produzione di articoli personalizzati per aziende, fornisce ai propri clienti un servizio di alta qualità. Agende, penne, tazze, portamatite, adesivi, questi sono solo alcuni degli articoli che le varie realtà imprenditoriali possono rendere unici con il proprio logo, richiedendo persino un kit di benvenuto per i neo-assunti, in modo da farli sentire subito i benvenuti.

Gli adesivi, in particolare, risultano essere estremamente economici e poco impegnativi, simpatici e facili da applicare, magari su un laptop o sulla propria auto. Per questo motivo tantissime aziende scelgono proprio queste piccole etichette adesive per completare il processo di inclusione delle nuove risorse.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *