PR & Influencer

FUORI LA VOCE… per chi voce non ha e per chi ha motivo di farsi sentire

Storie, informazione, cronaca e racconti intorno alle nuove realtà della società contemporanea: nasce a Padova il primo giornale che racconta on e off line i diritti dei ragazzi, delle donne e di chi merita spazio.

 

Ci sono la cronaca, i social, la legge, le istituzioni, le forze dell’ordine, la moda, il lavoro e l’economia, le curiosità, i libri, i manga.

C’è un mondo dentro “Fuori la voce” il nuovo periodo a cadenza mensile nato dall’associazione omonima che per anni ha sensibilizzato il Veneto sui temi del bullismo e della violenza sulle donne, organizzando eventi ed incontri nelle scuole.

A mettere la firma come editore un giovane comunicatore, Daniele Lei, emiliano di nascita ma trapiantato in Veneto, a Padova, dove dice di aver trovato le persone giuste per il suo lavoro, quello di “Blue Solution Communiucation” un’agenzia di comunicazione diversa, come lo è Fuori la voce, etica anche solo perché il 20% delle ore lavorative dei dipendenti vengono dedicate alla comunicazione per associazioni di volontariato.

E’ stato il titolare dell’agenzia a decidere nel pieno della pandemia di trasformare l’associazione in giornale cartaceo e online per trattare i temi cari a Fuori la voce ma non solo, allargando gli orizzonti e dando in mano il giornale a professioniste del settore.

Si è trattata di un’evoluzione naturale che si è compiuta grazie alla squadra di Blue Solution Communication, che nasce a sua volta come agenzia di comunicazione diversa, con un’etica precisa in base alla quale il 20% delle ore lavoro è dedicata alla comunicazione per associazioni di volontariato’ – dichiara Daniele Lei-  ‘Micaela Faggiani, direttrice, e Alessia Da Canal, caporedattorice, rappresentano una garanzia per tutti gli interlocutori e i lettori, grazie alla loro professionalità e la loro importante esperienza di giornalismo orientato alla società e al territorio.’

‘Fuori La Voce’ si rivolge a tutti i cittadini che vogliono fare parte in modo attivo dei profondi cambiamenti che la società contemporanea sta producendo, analizzando i fenomeni sociali più dirompenti e raccogliendo le storie di tutti con attenzione e sensibilità. L’obiettivo è ascoltare tutte le voci, senza pregiudizi, per dare spazio a chi rappresenta, con la sua vita, le sue idee e il suo percorso, un esempio e uno spaccato di ciò che ci circonda, troppo spesso ignorato dai media tradizionali.

Un giornale che si sdoppia  con una versione cartacea e una online per le più diverse fruizioni e che partendo dallo “zoccolo duro” del cosiddetto pentagono,il nordest allargato all’Emilia Romagna e alla Lombardia, punta ad raggiungere tutta Italia.

Un giornale che  vuole tirare fuori la voce e dare una visione differente anche alla comunicazione, con importanti collaborazioni.

Tra queste quella con il Cantiere delle donne community di quasi 6000 donne che da un anno a questa parte lavora sulle tematiche di genere e non solo, con associazioni come Admo, i donatori di midollo osseo del Veneto piuttosto che i Lions, il Consorzio Viale dei Mille che lavora con le carceri italiane, solo per citarne alcune.

Un giornale gratuito, che verrà stampato e distribuito da Blue Solution Communication ed eventualmente richiesto via mail o consultabile online, come pdf, nel sito del giornale.

Un giornale dunque né commerciale né con connotazioni politiche proprio perché libero a tutti i livelli.

Qualche anticipazione del primo numero dove si parlerà di bullismo offline e di bullismo online, di zoombombing, della seconda vita delle donne che vivono la violenza in casa, di donazione di midollo osseo con due attori veneti, di società benefit, di donne e no profit, di influencer e di moda, di lavoro che manca e di lavoro che si ricerca, di arte con i disegni stile manga di Nathan sedicenne di Carpi.

A fare l’endorsement  per Fuori la voce il governatore del Veneto Luca Zaia che ha ricevuto il numero zero della rivista.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *