PR & Influencer

FESTIVAL DEL FUTURO: «DISEGNARE IL NUOVO MONDO» DIGITAL EDITION DI 3 GIORNI E UN NUOVO FORMAT WEB CON OLTRE 40 INTERVENTI DI ESPERTI INTERNAZIONALI

Tre giorni, oltre 40 ospiti e 20 tra dibattiti, keynote speech e interviste: il Festival del Futuro di Verona torna con una seconda edizione all digital, da giovedì 19 a sabato 21 novembre in diretta web con un format, una vera e propria serie tv, che avrà visibilità duratura nel tempo. L’ambizione? «Disegnare il nuovo mondo», titolo scelto dai promotori Gruppo editoriale Athesis, Eccellenze d’Impresa e Harvard Business Review.

 

Tra gli speaker la ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova, il commissario straordinario per l’emergenza Covid Domenico Arcuri (invitato), la direttrice di Telethon Francesca PasinelliEnrico Giovannini, portavoce di Asvis, Massimo Gaudina, capo della rappresentanza della Commissione Europea a Milano.

 

Dal palco del Festival i loro interventi saranno trasmessi in diretta streaming sui siti del Festival del Futuro (festivaldelfuturo.eu), dei quotidiani L’Arena, Il Giornale di Vicenza e Bresciaoggi, delle tv TeleArena e TeleMantova e di Radio Verona, oltre che sulle rispettive pagine Facebook.

 

«L’invito a provare a disegnare il futuro, in questo 2020 attraversato da una crisi sanitaria ed economica senza precedenti, vuol essere uno sprone a mettere in campo le migliori competenze del nostro Paese per uscirne migliori, più forti e competitivi di prima» affermano i promotori Enrico Sassoon, direttore di Harvard Business Review, Luigi Consiglio, presidente di Gea e di Eccellenze d’Impresa, e Matteo Montan, amministratore delegato del Gruppo editoriale Athesis.

 

«È proprio nei momenti più difficili che bisogna cercare di avere una visione futura su cui focalizzare il proprio impegno, che vada al di là dell’emergenza attuale – afferma Gian Luca Rana, amministratore delegato di Pastificio Rana, main partner del Festival del Futuro –.  L’innovazione è uno dei driver fondamentali su cui investire ora e nei prossimi anni per poter creare valore, favorire lo sviluppo di nuove competenze, qualificare la propria professionalità e dare così concrete opportunità di lavoro ai nostri giovani».

 

Il Festival del Futuro gode del patrocinio della Commissione Europea e di importanti enti che ne testimoniano il radicamento nel territorio: la Regione Veneto, i Comuni e le Camere di Commercio di Verona, di Vicenza e di Brescia patrocinano il festival, le Confindustrie di Verona, Vicenza e Brescia ne sono partner istituzionali. Le Università di Verona e di Padova figurano tra i partner scientifici dell’evento, a fianco di istituzioni che garantiscono la solidità dei contenuti del festival: Humanitas, Asvis – Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile, Futura Network, Commissione Europea, Istituto Italiano di Tecnologia, Politecnico di Milano, 30% Club Italy, SheTech, Università Bocconi, Luiss, Oxford Economics, Food Trend Foundation e Ministero delle Politiche Agricole.

Il festival è patrocinato anche da InnovUp – Italian Innovation & Startup Ecosystem, la principale Associazione dell’ecosistema dell’innovazione in Italia.

Veronafiere è hosting partner dell’evento, Pastificio Rana ne è main partner, mentre i platinum partner sono Banco BPM e Cattolica Assicurazioni, gold partner Calzedonia Group, UniCredit, VIVIgas Energia e Volkswagen Group Italia, silver partner Camozzi Group, Grownnectia, Hdemy Group, OCTO Telematics e PwC, supporting partner Bergen, Clinica San Francesco, CUBI e Hinowa. L’agenzia Ansa, media partner, garantirà un’ampia e costante copertura all’evento.

 

 

Il programma di giovedì 19 novembre

 

Il Festival ha inizio giovedì 19 novembre alle 11 con i saluti introduttivi. Tre i panel in programma nella giornata inaugurale.

 

Alle 11.30 il primo panel “La sfida globale della salute”, in collaborazione con Università di Verona e Humanitas, con Pier Francesco Nocini, Rettore dell’Università di Verona, Francesca Pasinelli, Direttore generale di Telethon, Luciano Ravera, CEO di Humanitas, e Andrea Crisanti, Ordinario di Microbiologia e Microbiologia Clinica all’Università degli Studi di Padova.

 

Alle 14.30 il secondo panel “Il cambiamento climatico: la sfida della sostenibilità comincia ora”, in collaborazione con Asvis e Futura Network, con Donato Speroni, segretario generale di Asvis, Roberta Marracino, Head of Group ESG Strategy & Impact Banking di UniCredit, Federico Fraboni, Sustainability Manager di Calzedonia Group, Carlo Alberto Pratesi, professore ordinario di Marketing, Innovazione e Sostenibilità all’Università Roma Tre, e Marco Frey, presidente di Compact Network.

 

Alle 16.30 il terzo panel della giornata: “Nuovi orientamenti per anticipare e gestire crisi ed emergenze”, in collaborazione con la Commissione Europea. Protagonisti Domenico Arcuri, commissario straordinario per l’emergenza Covid (invitato), Mario Nava, direttore generale per le riforme della Commissione Europea, Enrico Giovannini, portavoce di Asvis, Maria Pierdicchi, presidente di Nedcommunity, e Massimo Gaudina, capo della rappresentanza della Commissione Europea a Milano.

 

Completeranno il programma della prima giornata, alle 13.30 ed alle 15.45, due interventi curati da Confindustria Verona e da Confindustria Vicenza sulle iniziative a favore del territorio nell’ambito dell’innovazione.

 

 

Il programma di venerdì 20 novembre

 

Venerdì 20 novembre sono in programma quattro panel e diversi interventi e keynote speech.

 

Alle 9 “Può l’Italia diventare un leader tecnologico? Le condizioni abilitanti. Gli errori da evitare”, in collaborazione con Istituto Italiano di Tecnologia, con Gianmarco Montanari, direttore generale dell’IIT, Gianluigi Viscardi, presidente di Intellimech,

Alfonso Fuggetta, CEO di Cefriel, e Marco Hannappel, Vice Presidente di Confindustria Anitec-Assinform e Presidente e AD di Philip Morris Italia.

 

Alle 10 keynote break su “Innovazione e tecnologia al centro dello sviluppo industriale italiano” con interviste a Gian Luca Rana, AD di Pastificio Rana, e a Vincenzo Russi, CEO di e-Novia.

 

Alle 10.30 “Tecnologia e lavoro: i nuovi paradigmi”, in collaborazione con il Politecnico di Milano, con Alessandro Perego, direttore del Dipartimento di Ingegneria Gestionale al Polimi, Umberto Bertelè, presidente degli Osservatori Digital Innovation del Polimi, Ornella Chinotti, amministratore delegato di SHL Italia e Francia, e Maurizio Milan, presidente dell’Associazione Italiana Formatori.

 

Alle 12 “Quale ruolo delle donne nel disegno del nuovo mondo”, in collaborazione con 30% Club Italy e SheTech, con Giulia Baccarin, Founder di MIPU, Lisa Di Sevo, presidente di SheTech, Paola Mascaro, presidente di Valore D, e Odile Robotti, Country Leader di 30% Club Italy.

 

Alle 13 intervista sul tema “Mobilità e smart city: i nuovi trend di sviluppo”, in collaborazione con Università Bocconi, con Gabriele Grea, direttore di GREEN all’Università Bocconi, e Stefano Sordelli, Direttore Future Mobility di Volkswagen Group Italia.

 

Alle 14 keynote speech di Grazia Pertile, direttrice dell’Unità operativa di oculistica dell’IRCCS Ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar.

 

Alle 15 il panel “Innovazione e start-up”, con interventi di Daniele Meini, New Venture specialist di PricewaterhouseCoopers Italia, Massimo Ciaglia, partner Grownnectia Triveneto / Hdemy Group, Massimo Pasquali, Responsabile Coordinamento Aziende Banco BPM, esponenti di OCTO Telematics, InnovUp – Italian Innovation & Startup Ecosystem, e Francesco Cerruti, direttore generale di VC Hub Italia.

 

Alle 16.30 il panel “Le prospettive economiche e industriali dell’Italia nel nuovo contesto globale”, in collaborazione con Luiss e Oxford Economics, con Andrea Prencipe, rettore dell’Università Luiss, Emilio Rossi, CEO di EconPartners e Senior Advisor di Oxford Economics, Maria Savona, docente di Economia alla Luiss, Carlo Ferraresi, CEO di Cattolica Assicurazioni, Fabrizio Di Amato, presidente del gruppo Maire Tecnimont.

 

Alle 17.45 keynote speech di Andrea Montanino, Chief Economist della Cassa Depositi e Prestiti e presidente del Fondo Italiano d’Investimento SGR.

 

 

Il programma di sabato 21 novembre

 

Sabato 21 novembre si inizia alle 9 con il panel “Agricoltura & Innovazione: il futuro è già presente”, in collaborazione con Food Trend Foundation e Ministero delle Politiche Agricole, con Paolo De Castro, parlamentare europeo, Luigi Consiglio, presidente di Gea e di Eccellenze d’impresa, Michele Morgante, professore ordinario di Genetica all’Università di Udine, direttore scientifico dell’Istituto di Genomica Applicata e socio dell’Accademia Nazionale dei Lincei, Federico Vecchioni, AD di Bonifiche Ferraresi, e Carlo Lambro, brand president di New Holland – Agriculture e CEO di CNH Industrial Italia.

 

Alle 10.30 è la volta del panel “Il futuro del vino: visioni differenti, unica prospettiva. Scenari attuali e possibili sfide del prossimo decennio”, promosso da Veronafiere Spa, Vinitaly e Wine2Wine. A seguire la ministra delle Politiche Agricole Teresa Bellanova terrà il keynote speech conclusivo del Festival del Futuro.

 

Il programma potrebbe subire variazioni.

 

  • Festival del Futuro è un evento e una community online promosso dalla piattaforma di studio e divulgazione scientifica Eccellenze d’Impresa, Harvard Business Review Italia e Gruppo editoriale Athesis. festivaldelfuturo.eu

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *