PR & Influencer

Domenica primo atto della Val di Fassa Running A Fontanazzo il prologo con 250 partenti

Sono tanti i motivi di interesse offerti dalla ventiduesima edizione della Val di Fassa Running, una fra le competizioni podistiche a tappe più partecipata e conosciuta in Italia. Domenica 26 giugno alle ore 9,30 a Fontanazzo, con partenza e arrivo in riva al fiume Avisio, torneranno ad animare l’evento, quasi 250 concorrenti provenienti da tutta Italia e dall’estero dopo due anni di stop. C’è dunque grande attesa per capire chi si aggiudicherà la generale dopo le cinque frazioni previste, dove non manca la concorrente che ha iscritto ben 6 volte il proprio nome nell’albo d’oro, l’italo rumena Ana Nanu, ma pure chi trionferà nell’ultima tappa dolomitica di sola ascesa con partenza a San Giovanni di Fassa e arrivo al Buffaure, per la quale è prevista pure una classifica individuale, e dove non mancherà il runner in assoluto più affezionato Don Franco Torresani. Per il Comitato Organizzatore diretto da Armando Mich, che si è parzialmente rinnovato dopo la pandemia, è l’occasione per proporre un’edizione memorabile, con nuovi tracciati di gara scelti dall’esperta atleta Ornella Tarter, in un conteso paesaggistico che non ha uguali.
Il prologo della Val di Fassa Running 2022 si sviluppa sulla distanza di 12,9 km e d avrà un dislivello di 607 metri, comprensivo di die salite al secondo e sesto chilometro con transito a Mazzin, Pera di Fassa e ritorno a Fontanazzo. Il programma della settimana rispecchia quello delle ultime edizioni, per un chilometraggio complessivo di 62,8 km e 3188 metri di dislivello, ovvero lunedì partenza e arrivo a Vigo di Fassa con una distanza di 10,7 km e 438 metri di dislivello, a seguire martedì start e finish a Moena per una frazione di 13,7 km e 628 metri di dislivello. Mercoledì è prevista giornata di riposo, quindi giovedì il punto nevralgico della tappa sarà Soraga (13,8 km e 585 metri di dislivello). Infine venerdì 1° luglio mattina il tappone di sola ascesa con partenza a San Giovanni di Fassa e arrivo in località Buffaure dopo aver affrontato 11,8 km e 930 metri di dislivello.
Le iscrizioni sono ancora aperte e si possono inviare accedendo nell’apposita sezione sul sito www.valdifassarunning.it. I ritardatari si potranno iscrivere sia sabato 25 sia domenica 26 giugno direttamente al ritiro pettorale, con un costo di 115 euro, mentre è poi possibile partecipare anche ad una singola tappa in zona partenza prima del via al costo di 20 euro.
Le operazione di ritiro pettorali sono previste sabato dalle 15 alle 19, quando è previsto il briefing con la presentazione dei percorsi di gara e dei regolamenti, presso il padiglione manifestazioni di Pozza di Fassa.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *