PR & Influencer

CREDITO IMPRESE: ASSINDUSTRIA VENETOCENTRO E BANCA PATAVINA INSIEME PER ACCELERARE IL RILANCIO POST COVID

Assindustria Venetocentro (AVC) e Banca Patavina rafforzano la propria collaborazione siglando un accordo rivolto alle imprese padovane per rafforzare l’accesso al credito nell’attuale fase di rilancio dell’economia reale e usufruire di finanziamenti a medio termine destinati alla valorizzazione e allo sviluppo della filiera produttiva, favorendo processi di internazionalizzazione, innovazione tecnologica e digitalizzazione, economia sostenibile e circolare.

Il nuovo accordo tra AVC e Banca Patavina, aderente al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, prevede tre tipologie di finanziamenti a condizioni convenzionate, assistiti dalle garanzie dello Stato, sia per le esigenze di liquidità sia per gli investimenti nei processi di internazionalizzazione, transizione tecnologica e sostenibilità, con orizzonte di medio termine.
Le imprese associate possono trovare pieno affiancamento ed assistenza da parte della struttura di AVC nella presentazione delle domande.

«Siamo all’inizio di una ripresa non esente da rischi che è essenziale consolidare – dichiara Marco Stevanato, Vicepresidente di Assindustria Venetocentro per il Credito, la Finanza e il Fisco -. Dobbiamo da un lato continuare a supportare la liquidità e mantenere l’equilibrio finanziario delle imprese, dall’altro favorire le condizioni per gli investimenti necessari a vincere le sfide della trasformazione epocale che stiamo vivendo. In questa strategia si inserisce la convenzione con BCC Patavina, una realtà dal forte radicamento e prossimità al tessuto produttivo del territorio padovano e, nel contempo, parte integrante di un importante gruppo bancario di dimensioni nazionali. Assindustria Venetocentro ha investito da molti anni nell’area finanza d’impresa, convinta del suo ruolo cardine nella crescita e sviluppo aziendale. Ci siamo dotati da tempo di competenze interne, in grado di accompagnare ed assistere concretamente le imprese associate nelle loro scelte finanziarie e questo ci ha consentito di aiutare durante la crisi Covid centinaia di nostri associati ad orientarsi ed utilizzare al meglio i vari strumenti ed interventi finanziari a supporto dell’accesso al credito. Saremo a fianco dei nostri associati che vorranno cogliere le opportunità offerte da questa convenzione».

«La nostra Banca è stata a fianco delle imprese del territorio anche nelle fasi più critiche della crisi legata alla pandemia, anticipando con coraggio le misure straordinarie di sostegno finanziario messe in campo a livello nazionale – dichiara Gianni Barison, Direttore Generale di BCC Patavina -. In questa fase di ripresa, la partnership tra AVC e BCC Patavina è strategica per assicurare continuità di supporto al nostro tessuto imprenditoriale e industriale. Stanti i crescenti vincoli imposti dalle autorità di vigilanza – tra cui la nuova definizione di default (new DoD) e il calendar provisioning – che regolamentano in modo stringente l’accesso al credito, è sempre più cruciale un dialogo aperto tra banche, imprese e associazioni, che deve guardare non solo alla situazione patrimoniale contingente dell’azienda quanto al progetto imprenditoriale e industriale in chiave prospettica. BCC Patavina è in grado di sostenere le Pmi venete anche grazie alla forza del Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, il quarto a livello nazionale, che ci consente di offrire un’ampia gamma di servizi corporate che vanno dall’estero, alla finanza straordinaria, al private equity. Auspichiamo che questa partnership con AVC rappresenti una risorsa preziosa per consentire alle imprese di agganciare la ripresa economica».

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *