PR & Influencer

Al via la 78^ Festa dei Marroni di Combai

Stamane cerimonia di inaugurazione e festeggiamenti per i 50 anni della Pro Loco.

Una festa nella festa. Questa mattina a Combai si è svolta la cerimonia di inaugurazione della 78^ edizione della Festa dei Marroni che è coincisa con le celebrazioni per i cinquant’anni anni di fondazione della Pro Loco. Una associazione che è nata ed è cresciuta intorno alla Festa e che è riuscita a renderla di anno in anno sempre più attrattiva e ricca di appuntamenti: “Abbiamo sempre lavorato in armonia – ha esordito la presidente Maria Vittoria Moro ringraziando tutti i volontari – per il bene del paese e animati da un sano moto d’orgoglio che ci ha spinto a inventare e a mettere in campo iniziative adatte alle famiglie, agli sportivi e ai buongustai, rinnovandoci di continuo”. Maria Vittoria Moro detiene un vero record: è al timone della Pro Loco da ben ventiquattro anni, anche se vi fa parte da molto più tempo, da quando giovanissima, negli anni Settanta, ha ideato e disegnato a mano i manifesti che pubblicizzavano la manifestazione.

“Un modello da copiare – ha affermato il consigliere regionale Tommaso Razzolini – per la laboriosità delle persone e per la qualità del calendario della kermesse che in tre settimane offre occasioni imperdibili per stare all’aria aperta, avvolti nella magia di un paesaggio unico”. Un territorio che interseca bosco e vigneto: “Un mix formidabile – ha aggiunto il vicepresidente dell’Associazione Colline UNESCO, Vincenzo Sacchet – dove i turisti amano tornare, approfittando dell’appuntamento autunnale con i marroni”. Hanno portato il loro saluto, il sindaco di Miane, Denny Buso, la vicepresidente della Provincia di Treviso, Martina Bertelle, ed il presidente dell’Associazione Produttori dei Marroni di Combai, Luigi Buogo.

La Festa dei Marroni di Combai ha alle spalle una lunga storia. Nasce nel 1945 come manifestazione spontanea su impulso della Banda cittadina e dal 1972 è organizzata dalla Pro Loco, che l’ha fatta crescere e conoscere ben oltre i confini regionali: “Sono stati anni ricchi di soddisfazioni – ha raccontato Giovanni Follador, presidente dell’UNPLI regionale, presidente della Pro Loco di Combai dal 1983 al 1995 e ora presidente onorario – e di fermento creativo. Abbiamo inserito in cartellone La Fantastica Via, abbiamo creato occasioni di riflessione intorno alla castanicoltura e dato il via a progetti dedicati alle scolaresche per sensibilizzare i bambini e avvicinarli al bosco. Quindi abbiamo inserito le mostre d’arte ed il Simposio di scultura”. Per celebrare i cinquant’anni della Pro Loco di Combai è stato redatto un volumetto, curato da Adriana Rasera, in cui è raccolta la storia dell’Associazione e le storie degli uomini e delle donne che l’hanno fondata e fatta crescere. Un tributo a quanti hanno sempre lavorato generosamente all’interno della Pro Loco con l’unico scopo di offrire manifestazioni memorabili. Alla cerimonia inaugurale (foto con taglio del nastro e della torta) erano presenti due dei fondatori della Pro Loco: Giulio Colmellere, primo presidente della Pro Loco, e Adorino Danadel, socio decano e maestro rostidor.

La 78^ Festa dei Marroni proseguirà giovedì 20 ottobre, alle ore 20:30 presso il Salone delle Feste, con la presentazione del libro di Andrea Chiesura Scarpe diem. Venerdì 21 e sabato 22 ottobre torna BoscAR-T.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *