PR & Influencer

A Treviso la Colazione è Servita a Domicilio con Foodracers

L’azienda trevigiana di food delivery ha attivato un nuovo servizio di consegna a casa della colazione, attivo tutti i giorni dalle 9 alle 11

 

Caffè, cappuccini e brioche appena sfornate, ma anche succhi di frutta, estratti, pancake e dolcetti di ogni tipo, consegnati direttamente a casa o al domicilio desiderato: in poche parole, la colazione perfetta. È il nuovo servizio che Foodracers, la piattaforma digitale 100% italiana di food delivery, nata a Treviso nel 2015 e già attiva in 63 città per un totale di 1500 comuni in tutta Italia, ha messo a disposizione dei propri concittadini, tutti i giorni dalle 9 alle 11. Sono già sette le attività che offrono il nuovo servizio di consegna delle colazioni a domicilio – che si affianca a quello di delivery di pranzi e cene, con oltre 150 locali a disposizione –, sempre da ordinare comodamente tramite l’App scaricabile su smartphone o tablet e dal sito web.

 

Dal dolce al salato, dalla classica colazione italiana a quella inglese fino alle opzioni vegane, grazie a Foodracers ora i cittadini della zona di Treviso potranno farsi comodamente recapitare a casa o al lavoro la propria colazione preferita.

Il nuovo servizio è offerto da:

  • Pasticceria Treviso: caffetteria, brioche di tutti i gusti e krapfen freschi
  • Caffè Artistico: menù composti da bevanda calda, brioche in diverse varianti e succhi di frutta
  • Camelia: breakfast box composti di ciambelle, crostatine e brownies, ideali per una colazione in compagnia di amici e parenti
  • Habitat Cafè: box con pancake farciti con frutta fresca o cioccolato e box salate (toast, tramezzini e centrifuga) per accontentare tutti i palati
  • NaturaSì: estratti di frutta e tortini, con varie opzioni vegane
  • Malvasia: pancake a più strati, English breakfast (uova strapazzate, bacon, patate speziate, pomodoro alla griglia) e molto altro
  • Bloom: proposte dolci, salate, healty o golose, a base di prodotti rigorosamente homemade

Foodracers: il servizio

Nelle grandi metropoli, come Milano o Roma, i servizi di “delivery on demand” (di consegna a domicilio) sono sempre più diffusi. Foodracers, azienda di Treviso e 100% italiana, nata nel 2015 con relativo lancio del sito e dell’App nel 2016, vanta già oltre 1,7 milioni di ordini effettuati. Ha scelto di portare il servizio in tutti i capoluoghi di provincia e nelle cittadine italiane, spesso trascurati, diventando così un punto di riferimento a livello territoriale. Il funzionamento è semplice: una volta selezionata la zona di consegna sulla App o sul sito  si può scegliere dal menu dei ristoranti serviti nei dintorni ed effettuare l’ordine, che viene notificato istantaneamente ai Racer in quel momento disponibili che lo prendono in carico. I “Racer” sono persone che decidono di mettere a disposizione il proprio tempo libero per le consegne, senza vincoli di orario o reperibilità, nella piena logica della “sharing economy”. Tra i servizi disponibili, c’è anche il Prenota & Ritira, dedicato ai clienti che possono decidere di andare a ritirare il loro ordine personalmente al locale. Basta entrare nell’app Foodracers o nel sito, scegliere il ristorante che si preferisce e ordinare selezionando l’orario di ritiro. E infine il Marketplace, servizio riservato ai ristoranti che hanno una propria flotta di fattorini. Grazie a questa opzione il ristoratore può ricevere gli ordini tramite la piattaforma Foodracers, ma la consegna avviene con la flotta del ristorante. La scelta di premiare le città italiane, anche quelle minori, sta dando risultati positivi, tanto è vero che grandi catene come Roadhouse Grill, Old Wild West, Burger King e La Piadineria hanno già stretto con Foodracers rapporti di collaborazione a livello nazionale. I punti di forza di Foodracers rispetto ai competitors sono due: il costo di consegna è totale guadagno del Racer; la possibilità di pagare o tramite carta di credito direttamente dall’App, con Satispay oppure in contanti al racer al momento della consegna dell’ordine.

Le 63 città su cui è già attivo il servizio di Foodracers sono: Aviano, Bassano del Grappa, Belluno, Bergamo, Bibione, Biella, Brescia, Caorle, Carpi, Casale sul Sile e Quarto d’Altino, Castelfranco Veneto, Chioggia, Cittadella, Como, Conegliano, Crema, Cremona, Dolo, Empoli, Este, Faenza, Fidenza, Foligno, Forlì, Formigine e Maranello, Gorizia, Imola, Ivrea, Jesi, Jesolo, Legnago, Lignano Sabbiadoro, Lodi, Lucca, Mantova, Mestre, Mirano, Mogliano Veneto, Montebelluna, Oderzo, Padova, Paese e Istrana, Parma, Pavia, Piacenza, Pordenone, Portogruaro, Ravenna, Rovereto, Rovigo, Sacile, San Donà di Piave, Sassuolo, Scandiano, Trento, Treviso, Trieste, Udine, Vercelli, Vicenza, Vignola, Villafranca di Verona, Vittorio Veneto.

ALCUNI NUMERI Foodracers vanta oltre 1,7 milione di ordini effettuati / 1600 ristoranti affiliati

 

OPPORTUNITÀ

Per i ristoratori non ancora affiliati a Foodarcers, c’è una sezione apposita nel sito per chiedere di essere ricontattati e iniziare subito ad avere maggiore visibilità e ad offrire ai propri clienti un nuovo servizio senza nessun costo fisso
Per candidarsi invece come “racer” ed entrare in un network di nuova generazione iniziando a guadagnare per ogni consegna effettuata nel tempo libero, senza nessun turno richiesto, qui si possono trovare tutte le informazioni

 

Per maggiori informazioni:

Foodracers è una piattaforma digitale 100% Italiana che mette in contatto ristoranti e racers autonomi per la consegna di piatti a domicilio. Nata nel 2015 a Treviso, è la prima realtà italiana che ha scelto di portare il servizio in tutti i capoluoghi di provincia e nelle cittadine italiane, diventando così un punto di riferimento a livello territoriale. Foodracers nasce da un’idea di Andrea Carturan e del socio Luca Ferrari che si è occupato dello sviluppo della piattaforma. Ha contribuito al progetto Matteo Fabbrini, come presidente della Holding MKI Group che ha investito in Foodracers. Nel corso di numerosi viaggi in Italia e all’estero, Andrea si accorge della rapida diffusione che stanno avendo i servizi di consegna a domicilio, e realizza che in Italia queste attività si trovano solo nelle città metropolitane, lasciando scoperti la maggior parte dei capoluoghi. Si attiva subito e, con il supporto di un team esperto in logistica, programmazione web e un team commerciale competente, crea una piattaforma innovativa da subito apprezzata dai ristoranti più quotati e da grandi catene di ristorazione.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *