PR & Influencer

TCBF 2019: via alla 9a stagione del progetto Cento Vetrine

Da domani, 31 agosto, illustratori e fumettisti, affermati ed esordienti, all’opera nei negozi del centro storico per tutto il mese settembre

 

Si parte domani, sabato 31 agosto, da quella della gastronomia Danesin in corso del Popolo, ma nel corso delle prossime settimane saranno tantissime le vetrine dei negozi e dei locali pubblici dedicate alla XVI edizione del Treviso Comic Book Festivalil festival internazionale di illustrazione e fumetto in programma dal 26 al 29 settembre. Grazie alle realizzazioni di affermati fumettisti e degli esordienti, al nono anno consecutivo, il progetto Cento Vetrine è diventato ormai la nuova forma di decorazione urbana, a rievocazione in chiave contemporanea della storica Treviso urbs picta. Partecipato da tutte le associazioni di negozianti della città e supportato da Unascom-Confcommercio Treviso, il progetto, al quale il TCBF si è particolarmente affezionato, riesce a coinvolgere appunto proprio il mondo produttivo cittadino in un espediente artistico promozionale diffuso di successo, diventando così un vero motivo di orgoglio per il Festival e per il capoluogo trevigiano, per i visitatori di tutta Europa la “città delle vetrine disegnate”.

Saranno una quarantina gli artisti coinvolti per questa edizione 2019 con l’obiettivo di decorare quasi 300 vetrine del centro storico cittadino e non solo. Un’occasione per divulgare la cultura dell’illustrazione e del fumetto e di accogliere in un’immersione di colore e stili i migliaia, tra ospiti e partecipanti, che vivranno il capoluogo della Marca nei giorni del Festival.

Piccoli capolavori sotto gli occhi di tutti, per primi proprio i trevigiani ai quali il TCBF regala ogni anno questa eccezionale iniziativa, trasformando la città tutta in una tavola colorata, dove la capacità e la creatività trovano libertà di espressione… con la fascinazione di residenti e di turisti.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *