PR & Influencer

Pranzo in vetta con vista, la proposta di fine estate dell’Hotel Lamm di Castelrotto

Pranzo in vetta con vista. 
Scalare la montagna accompagnati da una guida, arrivare in cima soddisfatti e gustare prelibate specialità altoatesine al cospetto dell’impareggiabile panorama delle Dolomiti. 
Come resistere all’allettante offerta che l’Hotel Lamm di Castelrotto ha pensato per gli appassionati climbers?
Dal
l’8 al 15 settembre, un’occasione da non perdere.
Castelrotto (Bz), estate 2019 – Patrimonio dell’Umanità UNESCO le Dolomiti, si sa, sono montagne dalla bellezza unica al mondo. E le sue valli, sempre baciate dal sole, sono tra le più amate dai turisti in cerca di relax, sport, buona tavola e benessere. Non solo d’inverno, quando il circo bianco attira migliaia di sciatori e snowboarders, ma anche d’estate la montagna dà il meglio di sé con infinite possibilità outdoor.

Uno dei modi per godere a pieno della bellezza del paesaggio dolomitico è arrampicarsi sino in cima alle sue vette e da lì, respirando a pieni polmoni, godere di tutta la magia di questo spettacolo naturale unico e incomparabile.

L’Hotel Lamm di Castelrotto, sull’Alpe di Siusi (l’altipiano più grande d’Europa e totalmente car free), ha pensato a una proposta davvero imperdibiledall’8 al 15 settembre, 7 notti da domenica a domenica in cui, a giorni alterni, verrà offerta la possibilità di salire su un’alta vetta delle Dolomiti con una guida alpina addestrata e godersi così, oltre a un abbondante spuntino, una vista davvero impareggiabile. Inclusi nell’offerta, oltre ai plus che l’hotel riserva sempre ai propri ospiti (dalla ricca colazione a buffet con un’ampia selezione di prodotti regionali alla cena a più portate con classici altoatesini, piatti mediterranei e internazionali, all’uso gratuito dell’area benessere con sauna finlandese, biosauna, bagno turco, docce sensoriali, area relax con lettini di cirmolo, piscina all’aperto (30 ° C) e idromassaggio), anche una lezione fitness mattutina 3 massaggi rilassanti a piedi e gambe al ritorno dalle escursioni. Prezzi da euro 1.607,00 a persona (minimo 6 partecipanti).

Photo credit © Seiser Alm Marketing, Helmuth Rier

Hotel Lamm: nel bellissimo panorama delle Dolomiti
lifestyle alpino e design moderno

4 stelle recentemente ristrutturato, l’Hotel Lamm di Castelrotto ha saputo conciliare un design moderno ed elegante con il fascino e il sapore della tradizione altoatesina. Spazi grandi e luminosi, dettagli ricercati e servizi top class, exterior e interior design in armonia con l’ambiente circostante per uno stile “casual luxury” che si ritrova nei materiali, pietra, legno e vetro, nei colori neutri, delicati ed estremamente eleganti, e negli arredi, originali, funzionali e dal design raffinato. Ogni camera o suite è un piccolo gioiello di design; il ristorante Zum Lampl, tempio dello chef Marc Oberhofer, regala ogni giorno specialità della tradizione reinterpretate e create usando esclusivamente ingredienti locali, di stagione e di alta qualità; e la spettacolare spa, all’ultimo piano dell’hotel, offre un menù di trattamenti benessere eseguiti utilizzando l’esclusiva linea di prodotti naturali e sostenibili VITALIS Dr. Joseph. Unica e scenografica, infine, la rooftop sky pool: dalla spa una scala in pietra conduce alla terrazza dove, al cospetto di un panorama impagabile, si aprono una grande piscina a cielo aperto (riscaldata a 30°) costruita sul modello di un tipico fienile e un’accogliente zona relax, entrambe affacciate sui tetti di Castelrotto e sulle splendide cime dolomitiche.
Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *