PR & Influencer

SISTEMA PROSECCO. COLDIRETTI VENETO:”NO ALL’OMOLOGAZIONE” MONTEDORO:”DIBATTITO FUORI LUOGO IN UN MOMENTO IN CUI SERVE COESIONE”.



18 luglio  2022 – “Apprendiamo dalla stampa ciò che sta succedendo all’interno del “sistema Prosecco” e ne prendiamo atto in un contesto dove l’attenzione dovrebbe essere concentrata su altro. Avremmo preferito essere coinvolti nel dibattito, piuttosto che esserne informati dai giornali. Di certo non è così che si difendono gli interessi dei produttori, creando un clima di incertezza ulteriore che non pagherà, qualunque sia l’obiettivo finale di questa diatriba che al momento facciamo fatica a comprendere”.
Sono le parole del direttore regionale di Coldiretti Marina Montedoro in merito alla vicenda che sta interessando i Consorzi di Tutela che sembra vogliano autoregolamentare l’uso delle rispettive denominazioni “omologandole” senza tenere conto della storia di un territorio, del lavoro dei viticoltori e di un paesaggio dall’alto valore culturale e ambientale oggi patrimonio dell’Umanità.
“Coldiretti – aggiunge Montedoro – non può che registrare con profonda delusione il metodo adottato per affrontare la questione, il momento scelto per parlarne e il grave danno di immagine che ne deriverà che denotano una totale mancanza di rispetto nei confronti delle conquiste maturate grazie all’impegno dei produttori, che dovrebbero essere il vero focus delle politiche e delle scelte dei Consorzi”.
“Con la siccità che sta creando perdite al settore agricolo senza precedenti, la flavescenza dorata che richiede l’attenzione e la collaborazione di tutti gli operatori e delle istituzioni, un conflitto mondiale in atto a cui si aggiunge ora la crisi di governo, auspichiamo che il buonsenso prevalga e si chiuda questo capitolo per evitare inutili controversie all’interno di un sistema che deve essere coeso – conclude Marina Montedoro.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *