PR & Influencer

Rock Master Festival 2017: i numeri di un’edizione di successo

Quasi 8000 gli appassionati che si sono radunati per assistere al grande spettacolo dell’arrampicata nei quattro giorni di gare

I numeri della trentunesima edizione del Rock Master Festival parlano da soli e raccontano la grande riuscita di questo evento diventato ormai un appuntamento immancabile per tutti gli appassionati di arrampicata.
Quasi 8000 spettatori in totale si sono riuniti ad Arco nei quattro giorni di gare, per assistere alle diverse sfide che hanno messo a dura prova 260 atleti. I migliori del mondo dell’arrampicata hanno gareggiato fino all’ultima presa per conquistare il podio nelle discipline del climbing di Lead, Speed. Il trofeo Rock Master è stato invece assegnato con il Duello, un’esclusiva prova ideata ad Arco che ha regalato brividi ed emozioni durante la finale con le performance incredibili dei vincitori Adam Ondra e Julia Chanourdie. Non da ultimo il KO Boulder, un’altra formula nata nella città del Garda Trentino, ha tenuto con il fiato sospeso gli spettatori con le sue complicate contorsioni.
Il Rock Master Festival è stato uno spettacolo unico e affascinante che ha radunato climber da tutto il mondo, da ben 35 nazioni diverse situate nei cinque continenti: Europa, Americhe, Asia, Oceania e Africa. Ogni atleta ha portato in parete il proprio personale stile di arrampicata all’interno di un evento dal sapore sempre più internazionale. A ulteriore conferma del successo dell’evento le trasmissioni di questa edizione su RaiSport hanno totalizzato 1,3 milioni di visualizzazioni.
Anche i più piccoli hanno dimostrato grinta e determinazione nonostante la giovane età, 300 under 14hanno partecipato al RockJunior, che ha premiato gli atleti più poliedrici delle tre discipline, e al Kid’s Rock, che si è svolto nella giornata di domenica, dedicato a chi si affacciava per la prima volta sul mondo dell’arrampicata
A ricevere il Climbing Ambassador by Dryarn® di Aquafil degli Arco Rock Legends è stato un emozionatoMichael Kosterlitz, premio Nobel per la fisica e leggenda nel mondo dell’arrampicata, che ha commentato così la notizia del premio: “I miei anni da arrampicatore sono stati molto importanti per me ed è davvero una cosa speciale essere premiati per quelle mie prime scalate”.

Quest’anno più che mai, Arco del Garda Trentino ha potuto confermare di ben meritare il titolo di capitale dell’arrampicata sportiva in Europa, titolo che si è guadagnata nel corso degli anni con le diverse edizioni del Rock Master Festival.
Da ricordare l’appuntamento per il prossimo anno: Rock Master Festival si terrà dal 27 al 29 luglio mentre il Rock Junior dal 3 al 5 agosto.

Avatar
Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *