PR & Influencer

Nel Parco del Delta del Po arriva il primo Festival della Natura

Nasce nel Parco del Delta del Po, la più estesa Riserva di Biosfera MaB Unesco d’Italia e una delle più grandi d’Europa, il Festival della Natura, che si terrà dal 20 ottobre al 1° novembre 2017.

Un festival ricco di eventi ed escursioni nell’incredibile scenario deltizio, vero e proprio paradiso naturalistico per chiunque abbia voglia di vivere luoghi incontaminati. Testimonial e ospite di spicco della manifestazione il birdwatcher danese Klaus Malling Olsen, che presenterà il suo nuovo libro Guls of the World, volume unico nel suo genere. Diversamente da quanto accade di noma per i libri di identificazione degli uccelli, che riportano testi e disegni delle varie specie, per questo libro Malling Olsen ha richiamato a raccolta alcuni dei migliori fotografi naturalistici al mondo, creando quindi un volume che raccoglie testi e fotografie reali delle specie identificate. Una meravigliosa innovazione per un volume che identifica tutte le specie di gabbiano del mondo, con una foto dell’italiano Daniele Occhiato, tra i migliori fotografi naturalisti italiani, in copertina. Malling Olsen sarà anche protagonista, insieme alla superstar del birdwatching italiano Menotti Passarella, dell’esclusiva escursione di sabato 21 ottobre a Valle Bertuzzi, una delle zone più belle dell’intero Parco del Delta, solitamente chiusa al pubblico in quanto privata. Altra occasione ghiotta per i birdwatchers il Pelagic trip di domenica 22. Con una barca appositamente attrezzata per l’osservazione degli uccelli marini, si uscirà in mare per una sessione di avvistamento e fotografia. Una tipologia di escursione del tutto nuova per il territorio del Delta del Po, dove sino ad ora i birdwatchers hanno potuto osservare gli uccelli marini solamente dalla spiaggia e con evidenti limiti. Tecnica già rodata nel Mar Ligure e Tirreno, l’escursione ha dalla sua parte i dati Ornitho che  indicano ottobre come il mese migliore per la presenza di uccelli marini davanti al Delta.

Altra testimonial di eccezione, per la parte cicloturistica, l’atleta di fama internazionale Ilaria Corli, reduce dal record del mondo di Triathlon (7.000 km tra nuoto, bici e corsa lungo il periplo occidentale dell’Europa) che sarà inoltre ospite speciale di una cena a lei dedicata il 26 ottobre presso Oasi Bianca, durante la quale racconterà la sua grande impresa e avrà modo di scambiare opinioni e impressioni con il pubblico presente. Il parco del Delta del Po vede km di percorsi ciclabili immersi in paesaggi unici e davvero suggestivi, dove scoprire una flora e fauna ricca e unica. Tante le escursioni in bicicletta in programma durante il festival: Alle 10 dallo IAT dell’Abazzia di Pomposa partenza per Boschi di Mare, escursione in bicicletta attraverso le terre benedettine e fino al mare, con un’importante tappa al porticciolo di Goro, dove saranno presentati i due prodotti tipici per eccellenza del territorio, la cozza e l’ostrica, con relativa degustazione. Domenica 29 la Gravel Delta Bike, manifestazione cicloturistica non competitiva che si snoda tra i tre comuni interessati dalla manifestazione con punti di ristoro e degustazione finale di prodotti tipici del territorio deltizio.

Anche la fotografia sarà protagonista al Festival con la mostra “Naturalmente in Emilia-Romagna” (Torre della Finanza di Volano, dal 21 ottobre) a cura della sezione regionale di AFNI, con gli scatti più belli di alcuni dei migliori fotografi naturalisti italiani come Milko Marketti, Sergio Stignani e Valentina Bergamini.

Ma la manifestazione ci tiene a valorizzare il riconoscimento MaB Unesco del Parco e lunedì 30, dopo il recentissimo successo del 2017 Unesco MaB Youth Forum, ci sarà un’altra giornata MaB dedicata ai giovani presso il Teatro Arena di Codigoro: un momento di confronto sul tema dell’ambiente e dello sviluppo sostenibile con la partecipazione di alcune Scuole superiori del territorio.

Il progetto del Festival della Natura nasce dalla volontà dell’aggregazione Delta Welcome, che vede uniti i comuni di Mesola, Goro e Codigoro e le rispettive ProLoco in un’azione di promozione di un territorio ricchissimo in termini di storia e soprattutto meraviglie naturali.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

1 Comment

  1. Avatar
    20 Ottobre 2017 - 21:12

    Salve! Abbiamo creduto fortemente in questo progetto e siamo felici di sostenerlo, far parte di Storie di Eccellenza è poi davvero gratificante!
    Vi aspettiamo per accogliervi e farvi innamorare di questo nostro meraviglioso territorio…
    oasibianca.it

    Reply

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *