PR & Influencer

Italo Cassol e Jenn Shelton vincono la terza edizione del Dolomiti Beer Trail. Luca Cagnati e Monica Gaspari dominano invece la 24 chilometri. Finalmente dopo due edizioni, la giornata perfetta.

Successo di ampio respiro per la terza edizione del Dolomiti Beer Trail, quasi mille trailer hanno affrontato le tre gare sulle distanze di 45 e 24 chilometri e 12 chilometri lungo il territorio pedemontano del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi toccando i sentieri di Pedavena, Fonzaso, Croce d’Aune, e Sovramonte.
Questa mattina dalla Birreria Pedavena a qualche chilometro da Feltre è partita la terza edizione del Dolomiti Beer Trail valida, sulla distanza dei 24 chilometri, come Campionato Italiano Trail Vigili del Fuoco. Il dislivello positivo sul tracciato di 45 chilometri era di 2400 metri mentre il percorso più breve, 24 chilometri aveva un dislivello positivo di 1400 metri. 
Dopo due edizioni caratterizzate dalla pioggia e dalla neve finalmente il Dolomiti Beer Trail è stato baciato da un sole estivo che ha valorizzato nel migliore dei modi il territorio del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi.
Nella gara più lunga è stato Italo Cassol con il tempo di 3:51’13’’ a dominare davanti a Enzo Romeri e a Luca Carrara, vincitore della prima edizione. Cassol, dopo un avvio di gara relativamente tranquillo, corso controllando la cadenza di Romeri, il battistrada giunto sul Monte Avena ha continuato con un il suo ritmo staccando i suoi più diretti inseguitori.
Le posizioni per tutta la durata della gara non cambiano, Cassol transita al Passo Croce d’Aune con un buon margine, nella seconda parte di tracciato, quella che toccava l’abitato di Lamen, il battistrada ha continuato a correre in perfetta solitudine. Cassol, taglia il traguardo posto nel parco della Birreria Pedavena con il tempo di 3:51’13’’, Enzo Romeri è secondo con il tempo di 3:53’05’’, il podio è completato da Luca Carrara con 4:08’40’’.
In campo femminile l’americana Jenn Shelton vince con il tempo di 4:25’08’’, è la bellunese Angela De Poi a conquistare la seconda posizione con il tempo di 4:41’34’’, mentre in terza posizione si classifica Pamela Peretti con il tempo di 5:23’06’’.
Nella gara più breve, quella di 24 chilometri è stato l’azzurro della corsa in montagna, Luca Cagnati a vincere davanti a Francesco Lorenzi e a Alberto Laucirica Garcia. Cagnati ha vinto con il tempo di 1:51’39’’, il secondo e il terzo hanno fermato il cronometro rispettivamente in 2:00’01’’ e 2:07’03’’.
Nella gara rosa Monica Gaspari con il tempo di 2:19’31’’ taglia il traguardo in prima posizione davanti a Elisa Presa, 2:34’41’’ e a Irene Frizzo 2:38’57’’.
Il Campionato Italiano riservato ai Vigili del Fuoco è stato vinto da Luca Cagnati in campo maschile invece tra le donne ha dominato Greta Vettorata.
Per la buona riuscita della manifestazione il Comitato Organizzatore si è avvalso del prezioso contributo di queste associazioni: Giro delle Mura – Pro loco Pedavena – Grondaflorex – Ana Fonzaso  – Donatori La Goccia Fonzaso – Gruppo Ragazzi Fonzaso – Trail Sovramontino – Ana Atletica Feltre – La Selvarega –  Enal Villaga – I Cialtroni – Casel Pren – Casel Vignui – Gruppo De Paoli – Virtus Nemeggio – Lago sull’orlo del Corlo – Claudia Augusta Altinate – Vola – Radio Club Feltre – Carabinieri in congedo – Pedale Feltrino- Rugby Feltre – Sbandieratori Feltre – Il Palio.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *