PR & Influencer

Investire in Petrolio: come farlo nel 2020?

Investire in Petrolio è una scelta che accomuna traders di tutto il mondo. In effetti, rientra tra le materie prime più negoziate del trading online.

Si tratta di uno di quegli assets scelti per equilibrare il proprio wallet, o semplicemente per seguire una strategia di diversificazione che si riveli vincente.

Bisogna, però, conoscere le caratteristiche principali del petrolio sui mercati finanziari per riuscire a trarne tutti i vantaggi desiderati.

Allo stesso modo, come si può leggere in questo articolo, è necessario fare trading online con gli strumenti giusti: piattaforme CFD; semplici, innovative, gratuite e soprattutto, adatte anche a chi non ha esperienza nel settore.

Come investire nel Petrolio?

Accedere all’asset class delle commodities può rivelarsi davvero interessante. Tuttavia, è importante conoscere gli strumenti più adatti per non farsi trarre in inganno dalle principali caratteristiche delle materie prime, come l’estrema volatilità giornaliera.

In tal caso, entrano in gioco gli strumenti più utilizzati dai traders: i CFD, acronimo che sta per “Contracts For Difference”.

In termini semplici, si tratta di contratti con cui negoziare su un asset senza acquistarlo. Ciò significa poter generare rendimenti dalle variazioni di prezzo che questo riporta.

Inoltre, il vantaggio principale di cui beneficiare riguarda la diretta esposizione ad ogni occasione di mercato.

I Contracts For Difference risultano gli unici strumenti derivati con cui investire al rialzo, ma anche al ribasso.

Per questa ragione, si parla di trading flessibile e consapevole: ogni trader opererà in base ai propri obiettivi, ma soprattutto, in base al proprio livello operativo.

Tutto ciò è possibile esclusivamente quando ci si affida a piattaforme regolamentate ed autorizzate da apposite autorità internazionali, il cui scopo è proteggere e tutelare i traders.

Investire in petrolio: cosa ne influenza i prezzi?

Considerando che il petrolio rientra tra gli assets più liquidi, ma anche più volatili di mercato, è necessario capire quali sono i fattori che ne influenzano il valore di mercato.

Prima di tutto, il prezzo del petrolio riflette lo stato di salute dell’economica globale: in periodi di crisi, la domanda ribassa.

Naturalmente, anche le situazioni geopolitiche, come eventuali conflitti, possono giocare un ruolo rilevante sulla posizione del greggio. Nel momento in cui c’è qualche dissidio tra i principali Paesi produttori di petrolio, potrebbero esserci degli incrementi di prezzo: in tal caso, la produzione sarebbe minore e la domanda maggiore.

Anche l’andamento del dollaro rientra tra i principali fattori a cui prestare attenzione. Il motivo è legato principalmente al fatto che il greggio è scambiato in dollari americani.

Infine, l’asset class delle commodities è strettamente legata alla tipica legge di domanda/offerta che regola ogni mercato finanziario. Allo stesso tempo, è importante capire il sentiment che i traders nutrono verso il petrolio prima di aprire in qualsiasi negoziazione.

Studiando tali elementi che fanno semplicemente parte di quella che, nel trading online, è definita come “analisi fondamentale”, si potrà iniziare ad avere una visione più chiara della posizione occupata dal greggio sui mercati.

Investire in Petrolio: previsioni di mercato 2020

Le previsioni sul Petrolio sono fondamentali per capire quali saranno gli scenari su cui operare, soprattutto sul medio/lungo termine.

Gran parte degli analisti concorda in un rialzo dei prezzi, anche se con molta calma. Si prospetta, sul medio termine, un valore di $41 a barile.

Al contrario, analisti come Goldman Sachs ha una visione più pessimista: sono attesi dei ribassi sui prezzi a cui verrà scambiato il greggio, poiché la domanda è ancora instabile.

In realtà è necessario tener conto del fatto che non si tratta di dati assoluti; fare precise previsioni sul Petrolio è pressoché impossibile. Infatti, il greggio riporta brusche variazioni anche su base giornaliera.

Da questo punto di vista, i CFD potrebbero giocare un ruolo fondamentale, soprattutto per i day traders che vogliono chiudere la propria posizione in giornata.

Investire in Petrolio: conclusioni

Investire in petrolio è assolutamente un’opzione valida, che potrebbe rivelarsi all’altezza delle proprie aspettative.

Tuttavia, si tratta di un asset contraddistinto da un’elevata volatilità giornaliera e che rientra tra i più scambiati degli ultimi anni. Per questa ragione, bisogna conoscere i fattori che potrebbero influenzarne il prezzo, ma anche elaborare previsioni per capire come agire.

La scelta più valida per ottenere vantaggi personali da un asset potenzialmente redditizio come il petrolio è utilizzare una piattaforma CFD.

Con una totale gestione del proprio wallet ed il supporto di un broker professionale, anche i principianti potranno avere importanti soddisfazione dai propri investimenti nel petrolio.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *