PR & Influencer

Gin & Cheese a Londra

Il volto contemporaneo della cucina italiana invade e conquista Londra, dal 29 giugno al 9 luglio, con “Gin & Cheese Days”, l’evento promosso dal Consorzio Tutela Formaggio Asiago in collaborazione con Poli Distillerie 1898, in programma presso il  MANITOBA TIGELLA Kitchen Bar e tutto dedicato all’originale scoperta dei profumi e dei sapori dell’Altopiano di Asiago.

“Gin & Cheese“ è l’evento che esalta il più grande Altopiano d’Europa e la sua ricchezza naturale, fatta di boschi, ricchi di bacche, mugo e pascoli, da sempre luogo d’elezione per la produzione di Asiago DOP d’alpeggio. In questa occasione, lo chef asiaghese Alessandro Dal Degan, membro dei Jeunes Restaurateurs d’Europe dal 2013 e stella Michelin dal 2016, conosciuto come il “cuoco-erborista” per la sua capacità di proporre ed elaborare le materie prime che contraddistinguono il territorio come le erbe spontanee, i legni, le resine, le radici, nel naturale rispetto della biodiversità, propone un viaggio nei sapori e profumi dell’Altopiano accompagnando l’esperienza delle stagionature di Asiago DOP Fresco e Stagionato con MARCONI 46, il gin artigianale delle Poli Distillerie ottenuto da un’infusione unica di bacche di ginepro, uva moscato, pino mugo, pino cembro, menta, cardamomo e coriandolo.

Uso sapiente di ingredienti naturali e dall’origine chiaramente identificabile, creatività, grande attenzione al dettaglio, il tutto rivisitato e proposto in chiave moderna; sono questi gli ingredienti alla base della partnership che unisce Asiago DOP, Poli Distillerie 1898, lo chef Dal Degan e MANITOBA TIGELLA Kitchen Bar, uno dei locali italiani più amati e di tendenza di Londra, situato nel cuore della capitale – in New Oxford Street – ed esempio virtuoso di cucina contemporanea del Belpaese all’estero. In occasione dell’esordio, il prossimo 29 giugno, sarà presentato alla stampa un inedito percorso sensoriale a base di “Gin & Cheese”, seguito da un live cooking a cura dello chef asiaghese Alessandro Dal Degan. Durante la serata sarà lo stesso Jacopo Poli a raccontare i motivi che l’hanno spinto a distillare il Gin Marconi 46, con l’obiettivo di ritrovare i profumi che sentiva da bambino sull’Altopiano di Asiago. Nel corso della settimana successiva e fino al 9 luglio, sarà possibile degustare lo speciale menù mirato a sfidare l’esigente pubblico londinese in un dialogo dei sensi che passa attraverso l’abbinamento tra l’Asiago DOP e uno dei prodotti d’elezione per gli appassionati d’oltremanica: il gin.

 “Gin & Cheese Days – afferma  Flavio Innocenzi, Direttore del Consorzio Tutela Formaggio Asiago – non è solo un evento ma, anche, un ideale trait-d’union tra la gastronomia italiana ed un prodotto tradizionalmente amato dagli inglesi come il gin. Un esempio di come, i prodotti d’origine come Asiago DOP, possano fungere da ambasciatori del “saper fare” di un territorio. In un’epoca di crescenti tensioni, anche la cultura gastronomica, da sempre occasione d’incontro di gusti e stili differenti, unisce i popoli.”

Il Consorzio Tutela Formaggio Asiago prosegue, con questo evento, l’attività sul mercato inglese e, in particolare, nella città di Londra, luogo nel quale l’esperienza di gusto gourmet che esprime Asiago DOP è particolarmente apprezzata nella sua tipologia stagionata e diffusa sia nella ristorazione d’alta gamma che nei più esclusivi negozi di specialità alimentari.

 

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *