PR & Influencer

ECCO L’ALTA PRESSIONE: ALLARME SMOG E INQUINAMENTO

‘Anticiclone delle Azzorre ha preso coraggio e giorno dopo giorno ha conquistato gran parte del nostro Paese portando una decisa stabilizzazione delle condizioni meteo. Nei prossimi giorni si ergerà ulteriormente ed assumerà una caratteristica sub tropicale prendendo via via sempre più potenza. Dovremo dunque fare i conti con un vero mostro anticiclonico contro il quale poco riusciranno a fare le perturbazioni atlantiche nel tentativo di riportare il brutto tempo sull’Italia.
Il team del sito www.iLMeteo.it avverte che l’alta pressione non è solo sinonimo di bel tempo e di giornate gradevoli. I valori di pressione troppo elevati esercitano infatti una forte azione di compressione dell’aria verso il basso provocando un generale e scarso ricambio dell’aria ed un inevitabile ristagno di essa negli strati bassi dell’atmosfera.
Questo genere di evento si manifesta dunque sulla aree pianeggianti dove, col passare dei giorni, l’aria diventerà sempre più satura fino a provocare non solo le classiche foschie e le nebbie, ma soprattutto un sensibile peggioramento della qualità dell’aria con serie conseguenze per la nostra salute specialmente in zone come il Piemonte, la Lombardia, l’Emilia. I gas inquinanti rimangono sospesi nell’aria proprio ad altezza uomo portando appunto seri danni alla salute soprattutto per anziani e bambini.

Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it avvisa che questa situazione peggiorerà nei prossimi giorni. A partire soprattutto da Venerdì 15 Febbraio e per tutto il fine settimana, le pianure del nord ed alcune aree interne del centro, dovranno fare i conti con il grave pericolo dello Smog e dell’inquinamento che comincerà a divenire sempre più elevato in particolare all’interno delle grandi città come Torino, Milano, Bologna e a scendere anche Firenze e Roma, città dove inevitabilmente si attueranno i normali piani anti Smog.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *