PR & Influencer

Consigli di marketing gratuiti, la soluzione di Giorgio Caruso contro la crisi

Un canale Telegram gratuito, con consigli e trucchi quotidiani di marketing digitale e  social media, l’idea di un giovane imprenditore Genovese trapiantato in Scozia, con una costante vocazione al sociale e al networking.

Siamo onesti: stiamo attraversando un periodo di crisi economica, in questi giorni ancora agli inizi. L’epidemia ha infatti fortemente colpito le economie del mondo occidentale, a causa dei lockdown presenti in vari Paesi, in attesa di scoprire come la nostra vita sociale cambierà nei prossimi mesi.

Viaggi, ristorazione, attività ricreative e d’intrattenimento: cosa può fare oggi, un imprenditore, per affrontare al meglio questa crisi?
Riuscire a limitare i danni, o addirittura uscire vincitori, non è certo un compito facile, ma c’è già chi si sta muovendo in tal senso, per fornire a chi ne avesse bisogno competenze e conoscenze per camminare a testa alta e con il coltello tra i denti verso queste nuove sfide, utilizzando i nuovi mezzi forniti dal mondo del web.

 

Nasce il canale telegram Digital Marketing Tips

 

Questa è la missione che si è imposto Giorgio Caruso, esperto di marketing digitale, presente da diverso tempo in rete con il suo blog,  recentemente autore di un canale telegram dedicato proprio al mondo del marketing, dei social media e di tutto ciò che riguarda la promozione in quella complessa giungla che è internet.

L’idea di Giorgio, in realtà, non si limita certo a fornire queste competenze in questo periodo, ma è un qualcosa che nasce per essere una costante fonte di accrescimento delle proprie conoscenze: ciò che vuole fare l’autore è creare un punto di riferimento per imprenditori e professionisti che vogliono gettarsi nella mischia mettendoci loro stessi la faccia, senza affidarsi a terzi, ma anche come bagaglio per aspiranti marketer che vogliano acquisire nuove capacità attraverso lo sguardo di chi porta una teoria costruita sulla pratica.

Osservando il progetto di Giorgio è proprio ciò che salta all’occhio: in ogni suo articolo, in ogni suo approfondimento, ciò che traspare è l’esperienza reale, ricostruita e messa nero su bianco.

Una caratteristica molto importante, soprattutto per un mondo, quello del marketing digitale, in costante evoluzione, e in cui ogni assioma può essere ribaltato dalla rivoluzione del momento, basti pensare anche semplicemente ai social network, e su come al dominio assoluto di Facebook si sia, nel tempo, affiancato prima Instagram e successivamente TikTok. La lezione del web sembra davvero essere quella che nulla sia eterno.

Parlando con Giorgio abbiamo compreso che il suo background personale, come educatore Scout sempre attento ai temi del sociale, lo ha indirizzato in questa idea, che reputa una naturale evoluzione di un percorso formativo e professionale inziato anni fa: “Prima di iniziare a fare questo lavoro ho sempre trovato qualcuno disponibile a darmi consigli utili e aiutarmi a crescere, è stato determinante. E’ il momento di fare la mia parte.”

 

Tutto ciò ha un prezzo? Non lo ha. Il canale di Giorgio Caruso è e resterà gratuito, per una dichiarazione d’intenti più che chiara: l’obiettivo dell’autore è quello di sostenere, fornire la propria competenza a chi abbia la volontà di ascoltare.

Un qualcosa che cerca di realizzare anche attraverso altri media che non siano il suo canale Telegram o il suo blog: chi ha avuto il piacere di seguire Giorgio ha infatti scoperto altre attività di divulgazione, come le dirette organizzate con pagine facebook come Imprenditori del Turismo 4.0, anche qui con la volontà di dare mezzi per affrontare una crisi che sta investendo, in modi differenti, tanti settori produttivi del nostro Paese e non solo.

Ed è proprio questa la domanda a cui progetti come quello di cui vi stiamo parlando cercano di rispondere: può il marketing essere tra le vie per limitare i danni di questa crisi, restando a galla e continuando a navigare nel mondo imprenditoriale?

La risposta che la rete sta dando sembra essere positiva, in una luce in grado di nutrirsi di queste paure, svelando il volto migliore di quel terreno di contraddizioni che è internet stessa.

Avatar
Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *