PR & Influencer

Come impostare take profit e stop loss

Come impostare take profit e stop loss

Stop Loss e take profit sono due strumenti per la pianificazione delle strategie di trading, che consentono di definire i prezzi limite con cui chiudere un’operazione profittevole o uscire da una transazione in perdita, e per questa ragione sono di fondamentale importanza nelle operazioni di money management.
Vediamo insieme quali sono i vantaggi che comporta saper impostare un take profit efficace, e come stabilirlo in relazione al valore di stop loss, per migliorare i profitti e diminuire i rischi.

Take profit e stop loss: impostarli efficacemente per controllare la volatilità

Quando si parla di operazioni di mercato, uno degli elementi più critici è rappresentato dalla volatilità dei prezzi che, se da un lato può determinare profitti, dall’altro può essere causa di perdite. Individuare il corretto timing per la chiusura di una transazione risulta quindi fondamentale per definire l’esito positivo di un’operazione, ma non sempre è facile perché, talvolta, anche previsioni accurate vengono smentite da un’inversione improvvisa dei trend. In questo scenario, impostare un take profit efficace può fare la differenza.
In caso di transazioni favorevoli, per esempio, l’ordine di take profit costringerà la piattaforma di trading a chiudere automaticamente le operazioni aperte al raggiungimento di una determinata soglia di prezzo. Tale soglia, che viene indicata dall’investitore di volta in volta, è stabilita sulla base degli obiettivi di guadagno che si vogliono realizzare. Specularmente, impostare lo stop loss consente di indicare il valore minimo raggiunto il quale il titolo deve essere venduto. Se il take profit è un comando di vendita, all’opposto, lo stop loss tutela dalle perdite; si tratta quindi di opzioni particolarmente interessanti perché, se usate in sinergia, ottimizzano l’esito delle operazioni.

Come impostare un take profit efficace per migliorare il rapporto tra rischio e rendimento

Come abbiamo visto, sebbene siano comandi distinti, take profit e stop loss dovrebbero essere esaminati congiuntamente quando si pianifica un trade, e questo non solo perché le rispettive funzioni offrono vantaggi complementari, ma anche perché, per ottimizzare il rapporto tra rischio e rendimento di un’operazione, è necessario stabilire soglie reciprocamente adeguate.
Anche se per impostare un take profit efficace è necessario considerare variabili soggettive come il guadagno che si vuole realizzare e la propensione al rischio, convenzionalmente si suggerisce di definire i valori di take profit e di stop loss in modo che il loro rapporto sia di 1:2, avendo cura cioè che il guadagno sia doppio rispetto alla massima perdita possibile.
Inoltre, se è buona norma non rischiare mai più del 5% del proprio capitale in un’operazione di trading, è altrettanto ragionevole non aspettarsi una rendita superiore dal mercato: per questa ragione è generalmente sconsigliato stabilire una soglia di take profit superiore al 5% della quota iniziale (anche se i trader più esperti si spingono fino al 15-20%).

L’importanza dell’analisi finanziaria e della piattaforma di trading

L’impostazione efficace di take profit e stop loss è sempre subordinata all’analisi tecnica degli strumenti finanziari, che consente un quadro complessivo dell’operazione.
Tra gli indicatori grafici di maggiore importanza in questo senso, oltre ai pattern, ci sono sicuramente i supporti e le resistenze, (ovvero quelle aree limite di un mercato in cui, per ragioni psicologiche o tecniche, il prezzo non riesce ad avanzare) che potrebbero, rispettivamente, ostacolare il proseguimento del trend o favorirlo.

Per concludere, impostare un take profit efficace è un’operazione che richiede competenze tecniche e accurate valutazioni ma che, d’altra parte, offre il grande vantaggio di massimizzare i profitti e di liberare il trader dalla necessità di monitorare continuamente l’andamento dell’investimento.
Per essere però sicuri che tutta la pianificazione fatta non venga vanificata da ritardi o disguidi tecnici, è molto importante anche la scelta della piattaforma di trading: è consigliabile quindi rivolgersi a realtà di comprovata reputazione, in grado di assicurare che l’ordine scatti esattamente quando stabilito.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *