PR & Influencer

CANTINE APERTE 2017: BORTOLOMIOL GUARDA ALL’UNESCO

In occasione di Cantine Aperte, che si terrà domenica 28 maggio, Bortolomiol sposa la candidatura UNESCO con una mostra dedicata alla denominazione del Conegliano e Valdobbiadene DOCG: una serie di scatti mozzafiato delle colline, scorci di paesaggio meravigliosi curati dal fotografo Arcangelo Piai.

“Abbiamo voluto raccogliere e collezionare questi splendidi scatti delle nostre colline” – spiega Elvira Bortolomiol, Vice Presidente – “I paesaggi sono meravigliosi e queste foto raccontano la viticoltura eroica. Le pendenze delle colline racchiudono la passione di uomini che hanno creduto in questo territorio fin dal primo dopoguerra, come mio padre, fondatore della cantina e pioniere del Prosecco prima del successo globale, ma che già aveva intuito allora il potenziale. Oggi la candidatura a patrimonio UNESCO rappresenta un sigillo di garanzia e qualità della denominazione, valori in cui Bortolomiol si rispecchia appieno.”

L’inaugurazione alla mostra– ingresso libero – sarà alle ore 12.00 al piano superiore della Filanda, all’interno del Parco della Filandetta – Wine & Art Farm, nel cuore di Valdobbiadene dove la famiglia Bortolomiol ha recuperato un’antica filanda dei primi anni del ‘900, oggi convertita in sala tasting e accoglienza. La mostra resterà allestita e aperta al pubblico fino all’autunno.

Dalle ore 10.00 alle 18.00 tutti i visitatori avranno la possibilità di degustare la collezione di Prosecco Bortolomiol in tutte le sue espressioni e dalle 13.00 sarà possibile provare l’abbinamento con il sushi di Zushi Japaneses Restaurants.

Durante la giornata sarà inoltre possibile visitare la cantina di vinificazione con un tour guidato, passeggiare nel vigneto biologico che ospita anche alcune opere dello scultore Casellato e vivere un’esperienza tra le colline con il fuoristrada.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *