PR & Influencer

Cantina Valpolicella Negrar, ripresa settembrina con iniziative volte a dar valore a territorio e comunità

Il 23 agosto scorso Cantina Valpolicella Negrar ha ufficialmente compiuto 85 anni di attività ed un bel modo per festeggiare questo importante traguardo è anche quello di aprire le porte al pubblico per far conoscere la propria storia, votata alla viticoltura tradizionale e alla produzione di vini di qualità, emblema della Valpolicella Classica e del Veronese.

Si parte giovedì 20 settembre, con l’iniziativa gratuita promossa dalla regione Veneto con l’obiettivo di far conoscere il patrimonio aziendale regionale e realizzata a Verona in collaborazione con Isre (Istituto superiore salesiano di ricerca educativa), Omi (Osservatorio italiano per lo studio e la conservazione delle monografie istituzionali d’impresa), Iusve (Istituto Universitario Salesiano di Venezia), Camera di Commercio di Verona e Cospes (Comitato per l’orientamento scolastico e professionale) di Verona. Cantina Valpolicella Negrar aprirà le porte dalle 18:30 alle 21 portando i partecipanti in visita al piccolo museo dell’appassimento, al caveau delle riserve in cui è custodita la bottiglia di Amarone Extra del 1939, la prima a riportare questa dicitura in etichetta in Valpolicella e alla bottaia d’autore Domìni Veneti. Il tour si concluderà con la degustazione di vini Domìni Veneti, linea top della cantina, abbinati al risotto all’Amarone realizzato in collaborazione con l’antica e rinomata Riseria Ferron. Prenotazione obbligatoria, posti limitati, su www.cantinanegrar.it (sezione news).

Sabato 29 settembre, 3 novembre e 1 dicembre, tutti in marcia con Step and Chat and Wine: l’iniziativa, a partecipazione gratuita, promossa dal comune di Negrar insieme all’Università del tempo libero (Utl), vede l’organizzazione di passeggiate in inglese, accompagnati da madrelingua e docenti, utili a scoprire il territorio e a rinverdire le proprie conoscenze della lingua anglosassone. Il punto di partenza delle escursioni sarà alle ore 10 davanti alla sede della cantina (via E. Salgari 2, Negrar). Di ritorno della passeggiata, verso leore 12, Cantina Valpolicella Negrar offrirà ai partecipanti un aperitivo a base di vini Domìni Veneti. Nell’appuntamento di dicembre, inoltre, in programma anche la visita guidata della cantina, naturalmente in inglese. Maggiori informazioni e adesioni: tel. 045-7502157 (biblioteca comunale).

24-25 settembre, al via la VII^ edizione de La scuola nel vigneto con una novità. I ragazzi della seconde classi medie, destinatari del progetto didattico-sociale ideato nel 2012 da Cantina Valpolicella Negrar in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di Negrar, daranno inizio al primo laboratorio in programma, la vendemmia, partendo a piedi da scuola verso il vigneto sperimentale che la cantina ha a Jago, nella vallata di Negrar, con l’aiuto della mappa ideata e realizzata in collaborazione con il Gruppo Turismo del comune nell’ambito della terza edizione dell’iniziativa. La mappa, disponibile al pubblico, propone 3 itinerari di facile percorrenza da fare a piedi in poco più di un’ora e indica, attraverso pittogrammi, in un’ottica di design sociale, mirato ad accrescere il valore delle comunità e del territorio12 punti di interesse nel centro storico di Negrar e dintorni, dando rilievo alle peculiarità della vallata: acque, mulini e vigneti. Le descrizioni dei vari siti si rifanno ai testi originali scritti dai ragazzi di I^ media nel corso delle loro indagini sul territorio effettuate tra il 2015 e il 2018.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *