PR & Influencer

Arco Rock Legends Awards 2017: insieme al Premio Nobel Micheal Kosterlitz premiate le stelle nascenti dell’arrampicata Margo Hayes e Janja Garnbret

Arco Rock Legends Awards 2017:
insieme al Premio Nobel Micheal Kosterlitz 
premiate le stelle nascenti dell’arrampicata 
Margo Hayes e Janja Garnbret
 Alla dodicesima edizione degli Oscar dell’Arrampicata Michael Kosterlitz riceve il Climbing Ambassador by Dryarn® di Aquafil 2017 mentre il Wild Country RockAward viene assegnato a Margo Hayes e Janja Garnbret si aggiudica il La Sportiva Competition Award
Arco, 25 agosto 2017 – Si respirava un’atmosfera di grande attesa nel Casinò Municipale di Arco questa sera, per l’importante celebrazione del successo della storia del Rock Master Festival e della dodicesima degli Arco Rock Legends, tradizionale e imperdibile appuntamento serale dell’evento, che celebra le star del mondo verticale.

Il Climbing Ambassador by Dryarn® di Aquafil è stato assegnato alla leggenda dell’arrampicata, nonché Premio Nobel per la Fisica nel 2016Michael Kosterlitz: il mitico 74enne scozzese ha lasciato un segno indelebile nella cultura dell’arrampicata in Italia a partire dagli anni settanta fino a oggi. Oltre a promuovere questo sport nel mondo, infatti, il professore rappresenta la prova vivente che nonostante sport e fisica possano sembrare mondi diversi, entrambi implicano una costante ricerca per trovare la formula giusta per il successo, quell’elemento in più che permette di risolvere i problemi anche sulla parete.

Il La Sportiva Competition Award è stato assegnato invece all’inarrestabile slovena Janja Garnbret,candidata in nomination insieme alla britannica Shauna Coxsey e a Domen Škofič. Una climber che si sta dimostrando sempre più forte, più veloce, pronta per raggiungere i traguardi più ambiziosi. La motivazione della giuria è stata che la giovane slovena è un esempio tra i giovani arrampicatori proiettati verso il futuro che si stanno preparando per le Olimpiadi.

Oltre a lei, in viaggio verso i Giochi di Tokyo del 2020, ci sono anche il fenomeno della stagione Mina Markovič e il pluricampione ceco Adam Ondra. La Garnbret ha vinto la 30° edizione di Rock MasterFestival, oltre a essere Campionessa del mondo Lead e vincitrice della Coppa del Mondo Lead e della Combinata (che include Lead, Boulder e Speed).

Premiata questa sera con il Wild Country Rock Award “per la sua forza, la costanza, l’impegno e anche per la felicità che esprime con la sua arrampicata, e non per ultimo per un traguardo che resterà nella storia di questo sport è Margo Hayes, che non smetterà di regalare sorprese ed emozioni al mondo dell’arrampicata. L’americana ha ottenuto l’incredibile risultato di essere la prima donna a chiudere un9A+, scalando il mitico tiro de La Rambla, traguardo che l’ha fatta entrare di diritto nella storia di questo sport. In lizza insieme a lei per il premio c’erano anche Stefano Ghisolfi e Adam Ondra, per ben quattro volte già vincitore del riconiscimento.

I premi, nella notte degli Oscar dell’Arrampicata sportiva, sono stati assegnati da una giuria composta da 14 giurati che rappresentano altrettante riviste specializzate di otto nazioni, un esempio delle diverse realtà del climbing presenti a livello mondiale. Presentatrice d’eccezione per la serata Kay Rush, la giornalista, dj e amica di lunga data di Arco del Garda Trentino.

Ad accompagnare i video di Kosterlitz l’emozionante musica live de La Bottega Baltazar, un laboratorio elettro-acustico che si dedica alla lavorazione di nuove forme della musica folk, insieme a Debora Petrina, artista poliedrica apprezzata tra gli altri anche da David Byrne

ALBO D’ORO VINCITORI ARCO ROCK LEGENDS
Salewa Rock Award: Josune Bereziartu (2006), Patxi Usobiaga (2007), Adam Ondra (2008), Chris Sharma (2009), Adam Ondra (2010), Adam Ondra (2011), Sasha DiGiulian (2012), Adam Ondra (2013), Muriel Sarkany (2014), Alexander Megos (2015), Daniel Andrada (2016)

La Sportiva Competition Award: Angela Eiter (2006), David Lama (2007), Maja Vidmar (2008), Kilian Fischhuber (2009), Akiyo Noguchi (2010), Ramon Julien Puigblanque (2011), Anna Stöhr (2012), Mina Markovič (2013), Urko Carmona Barandiaran (2014), Adam Ondra (2015), Mina Markovič (2016)

GIURIA INTERNAZIONALE 2017
Presidente: Giorgio Balducci (regista RAI)
Riviste internazionali: Bergauf (AUT), Montana (CZE), Desnivel (ESP), Klettern (GER), Panorama, (GER), UP Climbing (ITA), Montagne 360° (ITA), Meridiani Montagne (ITA), Gazzetta dello Sport – PlayAlpinismo (ITA), Il Manifesto – In Movimento (ITA), Man and Mountain (KOR), Gory (POL), Risk (RUS)

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *