PR & Influencer

TCBF: il nuovo presidente è Stefano Cendron

Il Treviso Comic Book Festival riparte da Cendron. È infatti Stefano Cendron il nuovo presidente dell’Associazione Fumetti in Treviso, il sodalizio che organizza ogni anno il TCBF e altre iniziative. Cendron succede dunque a Massimo Bragaggia, drammaticamente scomparso lo scorso mese, evento che ha lasciato i tanti associati nello sconforto. Ma, come vorrebbe il president Bragaggia, il Festival va avanti e così annuncia le date dell’edizione 2018: dal 27 al 30 settembre.

 Stefano Cendron, 32 anni, trevigiano, web designer, è uno dei membri di più lunga militanza nell’associazione Fumetti in Treviso. Grande collezionista ed esperto di fumetto, ha visto il TCBF crescere negli anni e ha collaborato a stretto contatto con Bragaggia. È lui l’eletto dall’assemblea dei soci per portare avanti il lavoro iniziato 15 anni fa proprio da Bragaggia e guidare il TCBF nella nuova era. Assieme a lui, le altre cariche elette: vicepresidente Alberto Polita, segretaria Marina Mion, tesoriera Chiara Dalla Pozza, direttore Nicola Ferrarese.

 All’ordine del giorno per prima cosa il programma culturale, le iniziative per celebrare la memoria di Bragaggia che saranno comunicate a breve e, non ultima, la ricerca di una nuova sede per la mostra mercato, dato che gli spazi dell’ex Umberto I saranno proprio in quel periodo interessati dai lavori di ristrutturazione.

 “Ringrazio i soci per la fiducia accordatami – commenta Stefano Cendron – il mio obiettivo è raccogliere l’eredità di Massimo Bragaggia e continuare a proporre eventi di fumetto e di illustrazione a Treviso, lavorando insieme ai soci e ai volontari, come lui vorrebbe. Il Treviso Comic Book Festival dunque riparte con un tantissime di novità che andremo ad annunciare nei prossimi mesi. Una cosa è sicura: alzeremo ancora la qualità della proposta culturale del festival e lavoreremo insieme alla città per crescere ancora”.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *