PR & Influencer

Save The Duck al fianco dell’Ospedale Sacco di Milano

SAVE THE DUCK, brand di piumini 100% animal-free, attiva una campagna di raccolta fondi per l’emergenza sanitaria causata dalla diffusione del Coronavirus e si impegna per sostenere l’Ospedale Sacco di Milano. Dal 12 marzo al 3 aprile 2020, infatti, il 20% del ricavato delle vendite online sarà devoluto alle Unità Operative di Malattie Infettive della struttura sanitaria milanese.
L’ASST Fatebenefratelli Sacco di Milano, centro d’avanguardia italiana nell’assistenza e nella ricerca contro il coronavirus, svolge abitualmente attività di assistenza in diversi settori: malattie infettive e tropicali, allergologia e immunologia clinica. Per questo genere di patologie vengono effettuati circa 520 ricoveri all’anno e 1.300 accessi di Day Hospital.
I dirigenti medici dell’Unità hanno consulenze specialistiche sia per le Unità operative dell’ospedale che di molte strutture sanitarie che insistono sul territorio cittadino e collaborano all’attività di formazione degli studenti del corso di laurea in Medicina e Chirurgia, del corso di laurea in scienze infermieristiche e del corso di specializzazione in Malattie Infettive.

Attraverso la propria donazione,  Save The Duck attua una scelta di responsabilità sociale e offre il proprio contributo affinché le Unità Operative di Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano possano proseguire al meglio nell’assistenza sanitaria di tutti i pazienti e nella ricerca di sviluppo del vaccino per il Covid-19.
Recentemente Save The Duck aveva lanciato una campagna di raccolta fondi per la drammatica situazione degli incendi in Australia, che ha causato 28 vittime e la morte di più di un miliardo di animali, oltre ad aver devastato e bruciato più di 80 mila chilometri quadrati di terra.

A questo proposito, Nicolas Bargi Amministratore Delegato dell’azienda, ha dichiarato: “L’impegno per la tutela degli animali e per il rispetto dell’ambiente è la missione che la nostra azienda si è imposta fin dalla sua fondazione. L’appello alla nostra community è ancora una volta atto a sensibilizzare l’attenzione e le coscienze in una situazione di emergenza nazionale.”

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *