PR & Influencer

PAPA FRANCESCO BENEDISCE BERRO E LA SUA EROICA IMPRESA

Paolo,  giovane paralizzato dalle spalle in giù dall’età di 21 anni, lunedì parte per il Cammino di Santiago di Compostela e riceve una lettera dal Papa: ”Tu sarai il dono prezioso nella mia preghiera al Padre”. 

“A te, che dalla grande comunità digitale, mi chiedi benedizione e preghiera voglio dire: tu sarai il dono prezioso nella mia preghiera al Padre. E tu, non dimenticarti di pregare per me e per il mio essere servo del Vangelo della Misericordia.”.  Firmato Francesco.

Queste sono le testuali parole di Papa Francesco nella lettera appena ricevuta da Paolo Berro, che in questi giorni si sta preparando per la grande impresa: percorrere il cammino di Santiago di Compostela assieme a quattro amici che fanno parte del progetto “La Gente del Cammino” con lo scopo di trasformare questa esperienza in un libro e in un docufilm del tutto originale.  Perché, al di là di tutta la letteratura presente, non si parlerà né di un’esperienza personale e individuale pura (che sia solamente interiore, spirituale o conoscitiva) né si realizzerà la solita guida turistica. Verranno analizzate, invece, le esperienze interiori dei pellegrini, avvalendosi di riprese video con telecamere in soggettiva, a 360°, ad infrarossi per i pensieri notturni e attraverso un drone professionale, che potrà editare e visualizzare la strada ed i posti simbolo del cammino anche dall’alto. Il tutto con collegamenti in diretta sulla pagina Facebook e sul sito internet dell’iniziativa (www.lagentedelcammino.it) . Le vendite del libro e del docufilm contribuiranno poi all’acquisto del camper accessibile.

Degli 800 km circa dell’intero cammino ne verranno affrontati “a spinta”, causa percorsi impraticabili con la carrozzina, all’incirca 350 km. Gli ultimi 120 km verranno affrontati nei quattro giorni finali del cammino, tutti interamente senza veicolo. I restanti 230 km verranno spalmati nell’intero viaggio e utilizzati per scoprire posti inediti ed incontrare i pellegrini.

Paolo Berro, 40 anni, rimasto in carrozzina, paralizzato dalle spalle in giù, all’età di 21 anni a seguito di un incidente stradale è un ragazzo che ha sempre saputo unire la propria forza di volontà alle idee, con uno di riguardo prima per gli altri e poi per sé. Un connubio di caratteristiche che lo ha portato, tra le varie cose, a laurearsi, dopo l’incidente, in Ingegneria Meccanica ed in Ingegneria Logistica e della Produzione al Politecnico di Torino, a ricevere l’onorificenza, a 29 anni, di Cavaliere al merito della Repubblica per l’impegno nel sociale, a far parte di due commissioni interministeriali nei governi precedenti e ad essere nominato consigliere speciale, in ambito di accessibilità ed usabilità, dell’allora vicepresidente della Commissione Europea Antonio Tajani.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *