PR & Influencer

INPS: come convertire il PIN ordinario in PIN dispositivo

Il PIN ordinario ottenuto online o tramite il Contact Center consnete di consultare i dati della propria posizione contributiva o della propria pensione, ma non permette di inoltrare specifiche domande per richiedere le prestazioni ed i benefici economici ai quali si ha diritto. Per fruire di tali servizi, è necessario convertire il proprio PIN ordinario in PIN dispositivo, recandosi in una sede INPS e compilando l’apposito modulo MV35 o utilizzando la procedura online per convertire il PIN.

Qualora si decida di utilizzare la procedura online, una volta inserito il PIN ordinario, dovete stampare e sottoscrivere il modulo di richiesta, effettuare una scansione del modulo firmato e di un documento di riconoscimento in corso di validità e caricarli online.

In alternativa, il modulo firmato e la copia del proprio documento d’identità possono essere inviati al Contact Center via fax o consegnati comodamente recandosi di persona nella sede INPS più comoda. Una volta completate le verifiche, il vostro PIN ordinario verrà convertito in PIN dispositivo, e potrete richiedere prestazioni e benefici economici.

Se avete dubbi, non esitate a contattare il numero verde del Contact Center di INPS, attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 08:00 alle ore 20:00 ed il sabato dalle ore 08:00 alle ore 14:00. Qualora non abbiate a portata di mano il numero, lo potete comodamente trovare qui. Il numero verde del call center INPS, disponibile chiamando da telefono di rete fissa, è molto utile per ottenere informazioni e chiarimenti sui servizi distribuiti dall’ente. Nel dubbio, è sempre meglio fare una domanda in più che rischiare di perdere tempo o fare mosse errate. Vi è poi un servizio automatico, disponibile tutti i giorni in tutte le fasce orarie, con informazioni in otto lingue diverse per lavoratori extracomunitari, stranieri o residenti all’estero.

 

 

Avatar
Amo l'Arte in tutte le sue declinazioni e follie. Cuore bassanese e castellana d'adozione, rincorro mostre, musei e gallerie sparsi nel mondo che poi recensisco su Storie di Eccellenza. Come artista visiva mi firmo Ketra da quando ho preso in mano la china per poi traghettarmi verso altri media più sperimentali. Agatha Christie, Bauhaus e Siouxsie&The Banshees i miei compagni di viaggio.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *