PR & Influencer

I tre ristoranti de La Bobadilla, un Royal Hideaway hotel di Barceló, a Granada

Le proposte dei ristoranti La Finca, El Cortijo ed El Mirador si avvalgono della consulenza dello chef Pablo González, due stelle Michelin.

La gastronomia è un aspetto molto importante in Andalusia, grazie alla ricchezza di materie prime del territorio e alla grande varietà di prelibatezze che assumono un ruolo in ogni zona della regione.

Presso La Bobadilla, un Royal Hideaway Hotel di Barceló, che si trova nella Loja, nel cuore dell’Andalusia, l’offerta gastronomica trova spazio in tre differenti ristoranti La Finca, El Cortijo ed El Mirador, incastonati in questo gioiello di resort che è in realtà un piccolo borgo trasformato in un’elegante struttura di 70 camere, conservando l’antica architettura di questo angolo di terra spagnola.

 

Rendendo omaggio alla tradizione culinaria della zona, La Finca offre un viaggio del gusto attraverso le province di Malaga e Granada, sotto la guida dello chef murciano Pablo González, premiato con 2 stelle Michelin. Qui si possono assaggiare piatti di mare, prodotti dell’orto e persino due razze autoctone di maiale iberico, oltre all’agnello segureño, attraverso i due menu degustazione “Cercanía” ed “Entre dos tierras” (Tra due terre). Inoltre, parlare di gastronomia andalusa significa parlare di olio d’oliva e di caviale di Riofrío, prodotti tipici della zona e protagonisti di un’esperienza gastronomica che si completa anche con un tour della Ruta Andalusa, attraverso i suoi famosi formaggi.

 

Oltre a La Finca, l’hotel rafforza la sua posizione di destinazione gastronomica, conquistando i palati più raffinati con altre due proposte, ugualmente seguiti dallo chef murciano. Qui troviamo, infatti, il ristorante El Cortijo, che si concentra sulla cucina locale e regionale.

 

La bodega offre vini locali in due spazi distinti: la Sala da Pranzo, con soffitti alti, travi in legno e pavimenti in terracotta, con influenze moresche nell’illuminazione, e, all’esterno La Terraza, con una splendida vista sugli uliveti e sulle montagne della Loja. Durante i mesi primaverili e autunnali è possibile gustare il menu a pranzo nel ristorante El Patio, situato in un autentico cortile andaluso, con grande attenzione alle ricette degli antenati, come le classiche crocchette di prosciutto e melanzane, il branzino alla roteña o la coda di vitello.

 

Il ristorante El Mirador, il terzo citato, è, invece, uno spazio completamente realizzato in vetro dove si respira un’atmosfera rilassante e piacevole, con una splendida vista sulla piscina e sul palmeto e dove si può gustare un’autentica cucina mediterranea, con prodotti di stagione con opzioni per pranzo più leggere, adatte alla stagione estiva, come piatti a base di riso, verdure di stagione o pesce.

 

La Bobadilla, “a Royal Hideaway Hotel”, firmato Barceló.

La Bobadilla*****, è un piccolo borgo riadattato in un lussuoso resort, con 350 ettari di terreno in mezzo agli ulivi, che garantisce l’assoluta pace e riservatezza a chi vuole trascorrere qualche giorno di vacanza o celebrare un evento, come un matrimonio da sogno. Una piazzetta centrale, decorata con fiori e con una fontana tradizionale, su cui si affacciano il campanile e una cappella che custodisce il più grande organo della Spagna, rappresentano una location favolosa per qualsiasi coppia che voglia fare una promessa di matrimonio.

La Bobadilla nasce negli anni Ottanta per volontà di un avvocato e uomo d’affari, il Dr. Egli. Il progetto originale prevedeva un lussuoso ristorante che rispettasse l’ambiente e dove l’architettura fosse in grado di mescolare le diverse culture che hanno influenzato l’Andalusia. Commissionò il progetto a un architetto di Granada, Jesús del Valle, e con gli anni ha assunto, a poco a poco, la forma attuale. Nel 1992 l’enorme successo ha permesso alla struttura di entrare a far parte della catena internazionale The Leading Hotels of the World. Grande impulso è stato, poi, dato al resort, quando è entrato a far parte dei Barcelò, nel 2005.

Personaggi e artisti negli ultimi trent’anni hanno cercato rifugio e ispirazione all’interno delle mura de La Bobadilla, così come membri di alcune famiglie reali, sedotti dall’influsso del passato moresco, in un angolo di mondo dove il tempo sembra essersi fermato.

Oggi, La Bobadilla è un hotel molto attento alla sostenibilità e al rispetto della natura che lo circonda. Parte dell’energia proviene dai noccioli di oliva, rielaborati nella propria centrale a biomasse. Il resort è diventato negli anni un emblema mondiale della filosofia Slow Travel e ha ottenuto numerosissimi riconoscimenti, configurandosi come una delle strutture alberghiere più rappresentative della Spagna.

 

 

Barceló Hotel Group,

Barceló Hotel Group, la divisione alberghiera del Gruppo Barceló, è la seconda più grande catena alberghiera in Spagna e una delle 30 più grandi al mondo per numero di camere, ed è stata riconosciuta come la “Migliore Società di Gestione del Mondo” nell’ultima edizione dei World Travel Awards, considerati gli Oscar del turismo. Attualmente ha più di 270 hotel urbani e di vacanza a 4 e 5 stelle, con un totale di più di 60.000 camere, distribuiti in 24 paesi e commercializzati sotto quattro marchi: Royal Hideaway Luxury Hotels & Resorts, Barceló Hotels & Resorts, Occidental Hotels & Resorts e Allegro Hotels. Fa anche parte del gruppo Crestline Hotels & Resorts, una compagnia alberghiera indipendente con 130 proprietà negli Stati Uniti.

Nadia Scioni
Lavoro per Press Way, agenzia di Relazioni Pubbliche che si propone come punto di incontro tra le aziende e il mondo dei media. A Press Way non si rivolgono solo aziende che intendono migliorare il proprio modello di business, ma anche realtà più piccole che, grazie alla visibilità che i mezzi di informazione possono offrire, aspirano a uno sviluppo più rapido, ma non per questo meno strutturato. Il nostro motto è “Be yourself, tell your story”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *