PR & Influencer

H-FARM, dopo l’inaugurazione del grande Campus lo scorso settembre, investe ancora nell’area Education e, dopo aver arruolato nel corso dei mesi molti professionisti nelle aree verticali dei suoi percorsi, chiama un manager di grande esperienza a guidare e coordinare tutto il progetto formativo. Antonello Barbaro, professionista internazionale, classe ‘72, assume dall’ 1 settembre il ruolo di CEO-Direttore Generale di H-FARM Education e avrà il compito di sviluppare l’offerta formativa progettata con pazienza negli ultimi 5 anni e che oggi conta oltre 1700 studenti tra le tre scuole internazionali, il progetto universitario, i vari master e BigRock. Numeri che alla fine del 2024 dovrebbero raddoppiare. L’esperienza di Antonello Barbaro nel campo della formazione si è consolidata in alcuni tra i più rilevanti istituti e atenei mondiali, dopo una carriera in due delle principale società di consulenza al mondo, Accenture e McKinsey, e aver lavorato a Ginevra per il Global Fund. Barbaro ha infatti contribuito allo startup di NYU (New York, University) negli emirati Arabi per poi rientrare negli ultimi anni a Ginevra in quella che è considerata universalmente una delle scuole più prestigiose al mondo: l’Ecole International de Geneve dove nel 1924 è nato il programma IB, l’International Baccalaureate, il programma di formazione di riferimento a livello mondiale, che continua in modo esponenziale la sua crescita, con 1,9 milioni di studenti ed oltre 5.500 scuole – di cui molte controllate da fondi internazionali – presenti in oltre 159 paesi al mondo. A Barbaro è stato affidato l’importante compito dello sviluppo della seconda fase del progetto Education: dopo i primi sei anni di investimenti che si sono conclusi con la realizzazione del modernissimo H-FARM Campus, ora inizia la fase della crescita che si baserà sempre di più sul disegno di un’offerta formativa all’avanguardia in grado di precorrere e anticipare le trasformazioni sociali ed economiche e su un utilizzo funzionale e moderno della tecnologia. Un disegno, particolarmente puntuale in relazione ai Piani Nazionali di Ripresa e Resilienza, descritto in modo dettagliato nel piano industriale 2020-2024, che mira a rispondere in maniera efficace alle nuove esigenze di mercato delle aziende e delle nuove generazioni. L’ingresso di Antonello Barbaro si inserisce in questa strategia di forte rafforzamento, scalabilità e ulteriore apertura internazionale della divisione che negli ultimi mesi ha saputo affrontare senza particolare problemi l’emergenza sanitaria, grazie anche a efficaci soluzioni digitali che hanno confermato ancora una volta il ruolo di H-FARMquale attore chiave del panorama Edutech nazionale e internazionale. Leadership riconosciuta questa primavera anche da Cassa Depositi e Prestiti che ha affidato ad H-FARM la direzione dell’acceleratore nazionale dedicato alla ricerca delle tecnologie per l’education. Antonello Barbaro, CEO-Direttore Generale di H-FARM Education: “Trasformare il talento in competenza, la determinazione in strategia: sarà questo il mio, nostro obiettivo. Attraverso H-FARM Education ci dedicheremo a lavorare ogni giorno con studenti di ogni età, imprese, enti locali, governi e ONG. Con la forza di H-FARM e dei nostri partner industriali lavoreremo per sviluppare percorsi formativi personalizzati e attuali, rispettosi delle esigenze degli studenti e capaci di offrire loro delle sfide che li renderanno ogni giorno migliori di quello precedente. Metteremo i giovani al centro e in connessione con le imprese e con la società civile. Insieme lavoreremo per dare loro gli strumenti per risolvere i problemi e cogliere le opportunità della nostra società e della loro vita”. Riccardo Donadon, fondatore e amministratore delegato di H-FARM. “Sono molto felice di affidare ad Antonello lo sviluppo di H-FARM Education. Credo che il suo profilo sia perfetto per scalare il nostro progetto dopo questo grande investimento che abbiamo iniziato nel 2016 e che ha portato H-FARM ad aprire ancora una volta la strada verso un modello integrato di formazione, lavoro e ricerca che presto dovranno adottare tante realtà a livello internazionale. Il mondo corre e gli utenti sono profondamente diversi: formazione, lavoro e ricerca devono stare assieme, nello stesso luogo e nutrirsi quotidianamente delle idee e degli stimoli che possono offrire creando così un ecosistema in continua crescita. I numeri di studenti con cui partiamo questo settembre sono in fortissima crescita, segno che gli investimenti e la visione cominciano a essere compresi e dare i loro frutti. Sono certo che nei prossimi anni, sotto la guida di Antonello, potremo portare a casa tante soddisfazioni. Il business dell’Education, come tutti gli altri settori, è destinato a una profonda trasformazione sia nel modello che nei contenuti. Faremo di tutto per continuare ad essere all’avanguardia e elaborare nuovi stimoli e proposte nell’interesse dei giovani, per prepararli al futuro che li attende, e per coloro che credono nel nostro progetto. L’Education è la nostra più grande startup e siamo convinti raggiungeremo grandi risultati”.

Tutto pronto a Serina per l’edizione 2021 della MAGA, la super classica orobica dell’Alta Val Seriana in calendario da sempre nella prima domenica di settembre. In programma due distanze: la Marathon 39km (3000 m D+) e la Skyrace (24 km 1500 D+). Al momento gli iscritti sono oltre 300 (190 sulla sky, 118 sulla marathon). Entrambe le gare andranno a toccare le montagne simbolo di questa competizione, Menna, Arera, Grem e Alben; vette dalle cui iniziali è partito il piccolo grande sogno della “MAGA”.

Focalizzando l’attenzione sulla gara principe, difficile azzardare un pronostico attendibile, anche se il più accreditato al successo sembra l’atleta del team Autocogliati Luca Arrigoni. Forte dei successi ottenuti a Orobie Skyraid e Cima d’Asta Skyrace, sarà lui l’uomo da battere. A lottare per un posto sul podio oltre ai “local” Luca Carrara e Sergio Bonaldi, attenzione al veneto Mattia Tanara e al lecchese Danilo Brambilla.

Al femminile sfida aperta tra la lariana  Paola Gelpi e le bergamasche Daniela Rota, Cecilia Pedroni e Maria Eugenia Rossi.

REGOLE ANTI COVID:

• Esibizione del green pass (necessario) da parte di atleti, organizzatori, volontari e addetti ai lavori (fotografi, dj, speaker, etc…) e consegna delle schede anamnestiche da parte di tutti i soggetti interessati;

• Delimitazione delle aree dedicate ad atleti e soggetti autorizzati (vedi sopra) identificati attraverso appositi segni distintivi (braccialetti) lungo il percorso, alla partenza e all’arrivo a cui sarà possibile accedere solo attraverso varchi presidiati da volontari;

• Premiazioni dalle ore 14.30 per evitare assembramenti;

• Possibilità per il pubblico di seguire la gara sul percorso e all’arrivo senza necessità di green pass in quanto non autorizzato ad accedere alle zone dedicate alla gara (ristori, partenze e arrivo, zona dedicata alle premiazioni, zona dedicata alle interviste, etc..)

PREMIAZIONI:

• Verranno premiati i primi 10 uomini e le prime 10 donne sia della Skyrace che della Skymarathon.
• Il più giovane iscritto della Val Seriana;
• Il più giovane iscritto in assoluto;
• I primi arrivati over 40, 50 e 60 sia maschi che femmine della Skyrace.

PROGRAMMA:

Sabato
dalle ore 15.00 alle ore 18.00 consegna pettorali e pacchi gara in Serina, piazza Umberto I. L’evento sarà ospitato da Hotel Ristorante Moderno & Mori https://www.hotelmodernoserina.com/

Domenica
• dalle ore 5 alle ore 6 per la Skymarathon e dalle ore 6.30 alle ore 7.30 per la Skyrace, al Palazzetto dello Sport consegna pettorali e partenza navette per Zorzone (dalle ore 6) e Arera (dalle ore 7.30)

• ore 7.00 partenza MAGA Skymarathon da Zorzone di Oltre il Colle. Arrivo del primo atleta previsto per le ore 12.15/12.30 in Serina, Piazza del Mercato;

• ore 9.30 partenza Skyrace da località 1600 in Arera. Arrivo del primo atleta previsto per le ore 12 in Serina, piazza del mercato

• In Serina, piazza del mercato, verrà predisposto un punto ristoro per il pubblico. Agli atleti verrà fornito un lunch box ed è stata prevista la possibilità per loro di accedere alle docce presenti al Palazzetto dello Sport.

• Premiazioni dalle 14.30

PACCHI GARA:

•    Abbigliamento ed accessori firmati Crazy;
•    Prodotti del territorio;
•    Gadget con logo della gara;
•    Accessori forniti dagli sponsor.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *