PR & Influencer

GONDOLIERE DI VENEZIA REGALA TRAGITTO A RAGAZZA DISABILE IN DIFFICOLTA’. ZAIA. “IL BEL GESTO DI LINO FACCIA IL GIRO DEL MONDO COME SUCCEDE QUANDO CI SONO GIUDIZI NEGATIVI. LO RICEVERO’ A PALAZZO BALBI”.

“Mentre ringrazio un giovane gondoliere per la bella dimostrazione di sensibilità, mi auguro che il suo gesto possa fare il giro del mondo mediatico, così come accade immancabilmente quando a Venezia qualcosa viene giudicato in modo distorto”.

 Con queste parole, il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia interviene commentando il “regalo” fatto da un gondoliere di Venezia a una ragazzina disabile, che si trovava in difficoltà a proseguire il suo percorso a piedi, offrendo a lei e alla sua famiglia un tragitto gratuito verso la stazione.

 “Il gondoliere – aggiunge Zaia – è uno dei grandi simboli che rendono Venezia famosa in tutto il mondo, ed è anche un mestiere storico, che si accompagna a tradizione, identità, venezianità. Con questo gesto Lino ha nobilitato l’intera città, che troppo spesso viene sbattuta sulle prime pagine del mondo intero per polemiche sovente eccessive”.

 “Tutto comprensibile al mondo d’oggi – conclude Zaia – ma allora mi aspetto e chiedo prime pagine, web e servizi televisivi anche per questa piccola ma significativa storia di generosità. Sarò lieto di ricevere Lino a Palazzo Balbi per ringraziarlo del gesto compiuto, a nome di tutti i veneti e i veneziani, e di consegnarli il Gonfalone ufficiale della Regione”.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *