PR & Influencer

Florian Legno di Riese Pio X, rinnovato l’accordo integrativo sul premio di risultato

Rinnovato lo scorso 24 giugno l’accordo integrativo sul premio di risultato per il biennio 2021-22 alla Florian Legno Spa di Riese Pio X (Treviso), una delle principali realtà nel mercato del legno in Italia attiva dal 1974 e holding del gruppo Florian.
L’accordo sottoscritto è stato reso possibile dalle ottime relazioni che intercorrono tra la Filca Cisl Belluno Treviso e l’azienda, ma anche dal forte mandato di rappresentanza consegnato alla Federazione del Legno della Cisl dai tanti dipendenti Florian iscritti al sindacato. Il perfezionamento dei precedenti accordi aziendali attraverso un dialogo trasparente e costruttivo ha permesso di mantenere e migliorare le relazioni tra le parti, al fine di individuare soluzioni condivise per dare risposte alle esigenze dei dipendenti e dell’azienda su tematiche come organizzazione del lavoro e miglioramento del benessere organizzativo.
Nell’accordo aziendale viene sancita l’importanza che rivestono i rappresentanti sindacali in azienda nella gestione e risoluzione dei problemi che riguardano i lavoratori. Il contratto sottoscritto infatti prevede che gli incontri tra impresa e Rsu avverranno con cadenza bimestrale, nella garanzia di un confronto diretto e continuo sulla situazione aziendale, l’andamento produttivo e del mercato, le prospettive economiche, gli investimenti, l’occupazione, le innovazioni tecniche, il miglioramento ambientale e del lavoro.
L’accordo prevede l’erogazione di una premialità economica che verrà riconosciuta ai dipendenti con qualifica operaia e agli apprendisti al raggiungimento di determinati parametri obiettivo stabiliti dalle parti in sede di contrattazione. Il principale parametro è l’indice di produttività a cui, a partire da questo rinnovo contrattuale, si affianca quello di redditività. Il premio ha un valore massimo di 1.260 euro, ai quali vanno aggiunti buoni spesa per 200 euro.
Una quota aggiuntiva sarà erogata in favore dei dipendenti maggiormente presenti sul posto di lavoro. Il premio economico che i lavoratori riceveranno potrà essere convertito, a loro scelta, in beni e servizi di welfare, attraverso la piattaforma “Tre Cuori”, beneficiando così della detassazione totale sul valore del premio. Con l’opzione welfare il lavoratore avrà riconosciuto un surplus del +15%, migliorando così la percentuale del +10% prevista dal precedente accordo.
Definito nell’accordo aziendale anche il riconoscimento di una contribuzione aggiuntiva alla posizione previdenziale dei lavoratori iscritti al fondo Solidarietà Veneto. Da gennaio 2022 la quota a carico dell’azienda passerà dall’attuale 2,70% al 2,80%, migliorando quanto previsto dal contratto nazionale del Legno Industria.
Infine va ricordato che dal 2018, su richiesta della Filca territoriale, l’azienda versa per ogni dipendente iscritto al fondo la contribuzione dello 0,20% destinata a garantire le prestazioni accessorie previste dal fondo a favore dei lavoratori, estendendo le loro garanzie e tutele nei confronti anche dei loro familiari.
“Il rinnovo di questo accordo aziendale – commenta Marco Rossitto della Filca Belluno Treviso – dimostra che, nonostante le difficoltà determinate dalla pandemia, c’è da parte dell’azienda un chiaro riconoscimento dell’importanza del proprio capitale umano, il vero valore aggiunto che la rende competitiva sul suo mercato di riferimento. Dal punto di vista sindacale viene ribadita e valorizzata la contrattazione di secondo livello come strumento in grado di redistribuire ricchezza tra i lavoratori e gestire a livello aziendale tematiche di interesse comune”.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *