PR & Influencer

ECCO IL TRAIL DEI CIMBRI, PARTENZA DA VITTORIO VENETO

Nasce il Trail dei Cimbri e partirà da Vittorio Veneto. La nuova manifestazione di trail running, in programma il prossimo 11 e 12 luglio, altro non è che la prosecuzione diretta della storica Ecomaratona dei Cimbri, poi diventata Fregona Trail Fest, che con le sue 16 edizioni è stata per molti anni appuntamento irrinunciabile per un gran numero di appassionati della corsa in natura di tutta Italia.

Stessa la data e due i percorsi proposti: 25 chilometri con 1850 metri di dislivello positivo e 80 chilometri con 4700 metri di dislivello positivo. In parte gli stessi anche gli organizzatori, ossia Scuola di Maratona di Vittorio Veneto, in collaborazione con Associazione Culturale dei Cimbri del Cansiglio.  Confermato il sostegno di diverse associazioni del territorio. E immutata la passione che animerà l’evento.

Ma allora perché cambiare? Il motivo è presto detto: il Trail Dei Cimbri, con il cambio di nome e di punto partenza ed arrivo, intende dare nuova linfa ad una manifestazione che, pur blasonata ed organizzata da sempre in modo impeccabile, avverte la necessità di rinnovarsi per potere continuare a competere con appuntamenti simili a livello nazionale.

Nell’idea dei promotori, l’indubbio prestigio della Città della Vittoria, con una logistica e ricettività più funzionali, e il diretto richiamo ai Cimbri, aiuteranno a portare una quantità maggiore di atleti italiani e stranieri a intraprendere una avventura sportiva unica sulle pendici del monte Pizzoc e soprattutto nella splendida foresta del Cansiglio fino al monte Cavallo, luoghi in cui per secoli i Cimbri hanno vissuto lasciando la loro testimonianza fatta di luoghi, cultura e leggende.

I tracciati delle due gare rimangono invariati, al di là del leggero incremento chilometrico per arrivare a Vittorio Veneto: si snoderanno quindi in gran parte nel territorio del Comune di Fregona, paese che ha dato il meglio di sé, fin dal lontano 2004, per ospitare e valorizzare la manifestazione.

Nessun attrito con l’amministrazione comunale, la Pro Loco e le altre associazioni di Fregona, dietro lo spostamento a Vittorio Veneto. “Anzi, a Fregona e ai suoi molti volontari che ci hanno sempre sostenuto, va la nostra gratitudine sincera. Comprendiamo il dispiacere che alcuni ci stanno esprimendo per il timore di avere perso qualcosa di importante per il paese e la sua comunità, ma ci auguriamo che Fregona continui a sostenere questo progetto. Dal canto nostro non mancheremo, come abbiamo sempre fatto (basti pensare ai molti sentieri riaperti e poi curati), di valorizzarne il territorio e la cultura”, dichiarano Gianni De Polo e Stefano Michelet, ideatori della manifestazione nel 2003, ed Ivan Cao, presidente della Scuola di Maratona. Appuntamento dunque all’11 e 12 luglio 2020.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *