PR & Influencer

DAVIDE GIORGI ELETTO NEL CONSIGLIO NAZIONALE DEL COMITATO ITALIANO PARALIMPICO

Davide Giorgi, presidente della Polisportiva Terraglio, capofila del Gruppo Terragliocui appartiene Stilelibero Preganziol, è stato eletto Rappresentante dei Delegati Provinciali per l’Area Nord Italia del Comitato Italiano Paralimpico: il prestigioso incarico, in seno al Consiglio Nazionale, gli è stato conferito nell’ambito dell’Assemblea Elettiva che sta procedendo in questi giorni a definire le cariche per il nuovo quadriennio olimpico.

Giorgi, che ricopre l’incarico di Delegato Provinciale di Treviso dopo aver operato per anni come delegato per Venezia, rappresenterà l’Area Nord fa riferimento alle Delegazioni Provinciali dei territori di Lombardia, Liguria, Veneto, Friuli Venezia-Giulia, Piemonte, Valle d’Aosta, Emilia-Romagna, Province Autonome di Trento e Bolzano.

Il Consiglio Nazionale è il massimo organo rappresentativo dello sport italiano paralimpico, preposto tra le altre incombenze alla gestione del bilancio, alla nomina del Presidente e a quella dei membri della Giunta: la prima riunione è prevista per l’inizio del 2018.

“Come delegato provinciale di Treviso, incontrerò quanto prima il Direttore dell’Ulss 2 Benazzi, i Sindaci e i rappresentanti delle principali associazioni che si ocupano di disabilità sul territorio – dichiara lo stesso Giorgi – è importante sviluppare le iniziative e i percorsi virtuosi nell’ambito sport e disabilità, considerando alcune eccellenze che già esistono in provincia, come ad esempio i Treviso Bulls. L’incarico al CIP, invece, mi permetterà di coinvolgere Treviso e portarla come esempio di inclusione e di valorizzazione della persona con disabilità e, parallelamente, promuovere a livello nazionale il progetto 3S (Sanitario, Sociale, Sportivo) fiore all’occhiello del Gruppo Terraglio.”

A Davide Giorgi i più sentiti complimenti da parte di tutto il Gruppo Terraglio e l’augurio di una proficua attività a servizio della comunità sportiva paralimpica.

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *