PR & Influencer

CRESCONO GLI INVESTIMENTI IN ESDEBITAMI RETAKE, LA STARTUP CHE AIUTA LE PERSONE SOVRAINDEBITATE RACCOLTI OLTRE 100.000 EURO SU CROWDFUNDME

Sempre più investitori puntano su Esdebitami Retake Spa Società Benefit, startup innovativa che offre servizi di assistenza tecnica e legale alle persone sovraindebitate. La sua campagna di Crowdfunding su CrowdFundMe – unico portale di Crowdinvesting (Equity Crowdfunding, Real Estate Crowdfunding e Corporate Debt) quotato a Piazza Affari – ha infatti superato quota 100.000 euro.

La startup riesce a definire il 95% dei casi di crisi di sovraindebitamento in via stragiudiziale, grazie a una gamma di servizi tecnico-legali (abbassamento rate, blocco ingiunzioni e pignoramenti, cancellazione debiti insostenibili), di processi tecnologici innovativi e di una struttura di professionisti specializzati che operano nella sede di Milano e nelle filiali locali di Roma, Monza e Catania.

In meno di tre anni, la startup ha assistito più di 1.500 famiglie di cui 656 dopo il lockdown, tra aprile e agosto 2020, con un incremento del 25% rispetto allo stesso periodo del 2019. L’efficienza nei costi di acquisizione e di gestione dei clienti consente a Esdebitami Retake di raggiungere una massa critica di posizioni debitorie che possono essere così negoziate a condizioni migliorative per i debitori. Un’efficienza gestionale che si trasferisce in costi sostenibili per i debitori, legati al successo delle operazioni e commisurati alle possibilità dei clienti.

La società, già sostenuta con oltre 1 milione di euro da business angel, con l’attuale raccolta su CrowdFundMe – il cui primo obiettivo economico è pari a 200.000 euro – punta a finanziare l’ampliamento territoriale dei servizi, attraverso investimenti finalizzati a potenziare la digitalizzazione dell’offerta, l’apertura di nuovi filiali e lo sviluppo della rete commerciale.

Esdebitami Retake e il suo approccio “stragiudiziale” possono ricoprire un ruolo importante in un momento storico in cui, purtroppo, la cassa integrazione o, nei prossimi mesi, il licenziamento, incideranno sulla situazione di soggetti già sovraindebitati. A maggior ragione considerando che con il decreto correttivo del Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza (CCI), pubblicato in Gazzetta lo scorso 5 novembre, sono slittate a settembre 2021 le nuove disposizioni in materia di sovraindebitamento dei consumatori e delle famiglie, che avrebbero offerto nuovi e importanti strumenti legali.

Esdebitami Retake può inoltre contribuire ad affiancare efficacemente il ricorso alle procedure giudiziali, sia in attesa del loro adeguamento sia dopo la loro entrata in vigore.

Secondo uno studio del Prof. Maurizio Fiasco, sociologo e consulente scientifico e formatore della Consulta Nazionale Antiusura (“Il sovraindebitamento delle famiglie italiane nel decennio 2006-2016. Dimensioni, caratteristiche, proposte per il superamento”), nel 2016 erano due milioni le famiglie in crisi da sovraindebitamento, accanto a cui c’era una area di circa 5 milioni di famiglie a “rischio”. Dunque, il 7,6% delle famiglie italiane è in una situazione di crisi da sovraindebitamento, ovvero non è definitivamente in grado di adempiere regolarmente alle proprie obbligazioni.

Secondo un rapporto del Ministero della Giustizia – “Monitoraggio statistico organismi della crisi da sovraindebitamento” – le istanze gestite dagli OCC (gli Organismi di Composizione della Crisi da sovraindebitamento) sono state 6.747 nel 2019, dunque solo lo 0,33% delle famiglie sovraindebitate. Con le sue offerte alternative e stragiudiziali, dunque, Esdebitami Retake punta a rispondere alle esigenze della maggioranza delle famiglie e delle persone che non hanno ancora trovato una soluzione al sovraindebitamento.

Per ulteriori info sulla campagna di Equity Crowdfunding: https://www.crowdfundme.it/projects/esdebitami-retake/

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *