PR & Influencer

Il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG testimone di sostenibilità presso l’Università Bocconi

Si terrà il 3 ottobre dalle 15 alle 16 all’Università Bocconi di Milano, l’incontro dal titolo Non solo monumenti: valorizzazione del paesaggio e sviluppo sostenibile, organizzato nell’ambito della V edizione del Salone della CSR e dell’Innovazione Sociale, dedicata quest’anno all’Arte della Sostenibilità.

Innocente Nardi, Presidente del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, parteciperà nelle vesti di relatore all’incontro il cui tema sarà il paesaggio inteso come entità complessa composta da elementi materiali e immateriali: natura e ambiente, storia e cultura, interrelazioni tra fattori umani, economici e ambientali. In un momento in cui la tutela del paesaggio assume importanza sempre maggiore per le imprese e gli enti, l’obiettivo della tavola rotonda è ascoltare le testimonianze di coloro che stanno realizzando progetti basati su uno sviluppo sostenibile del territorio.

Oltre al prodotto buono da un punto di vista organolettico, il Conegliano Valdobbiadene è buono perché frutto di un territorio che può e deve essere fruito dal consumatore-turista del Prosecco Superiore – afferma Innocente NardiIl nostro scopo è superare il mero turismo enologico per far sì che il turista si misuri con il territorio, conosca le persone che lo vivono e lo lavorano. Il Protocollo viticolo, adottato dai consorziati a partire dal 2011, il riutilizzo degli scarti di produzione e il recupero delle vecchie viti non più utilizzabili, la biodiversità dei vigneti – continua il Presidente Nardi– sono solo alcuni dei progetti cui il Consorzio di tutela si dedica da anni per agire sempre nel rispetto del territorio e favorire la sua valorizzazione, come dimostra l’ottenimento della Candidatura delle Colline del Conegliano Valdobbiadene a Patrimonio dell’Umanità Unesco”.

 Il successo recente del Prosecco Superiore DOCG costituisce un grande vantaggio per la tutela del territorio, successo cui hanno contribuito in modo sostanziale la sinergia tra il Consorzio e gli enti locali (ad esempio i 15 Comuni della Denominazione, l’Arpav e l’Asl) ma anche la presenza in loco della Scuola Enologica di Conegliano e il CIRVE, Centro interdipartimentale per la Ricerca in Viticoltura ed Enologia) diretta emanazione del Ministero delle Politiche agricole.

I relatori che parteciperanno alla tavola rotonda insieme a Innocente Nardi: Alessandro Marchionne, Amministratore Delegato Genagricola; Paolo Petrocelli, presidente Unesco Giovani; Rossana Torri, OpenAgri Comune di Milano. Introduce e coordina: Marisa Galbiati, direttore vicario dipartimento Design Politecnico di Milano.

 

 

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *