PR & Influencer

Conservatorio Agostino Steffani: Salone della feste di Villa Bolasco 15 e 23 settembre, anteprima della stagione Chiave Classica 2018

Un gioiello ritrovato per l’anteprima di Chiave Classica, la stagione musicale organizzata dal Conservatorio Agostino Steffani da gennaio a maggio al Teatro Accademico.

La sala delle feste di villa Revedin Bolasco sarà teatro, il 15 e il 23 settembre, di due grandi concerti di musica barocca. Interpreti alcuni degli elementi di punta della scuola d’archi castellana, considerata una delle migliori d’Italia.

I due concerti, che rappresentano un preludio alla stagione vera e propria, vedono il Conservatorio Steffani tornare in uno dei luoghi del cuore della città, dopo un sapiente restauro.

L’anteprima è realizzata in collaborazione con il Comune di Castelfranco e resa possibile grazie all’ospitalità dell’Università degli Studi di Padova, che gestisce questi spazi esclusivi.

Venerdì 15 settembre è in scena la violinista Maristella Patuzzi con il violoncellista Francesco Galligioni e l’orchestra da camera Lorenzo da Ponte diretta da Roberto Zarpellon. Venerdì 23 settembre invece ospite della rassegna sarà il trio composto da Emily Bernecoli (violino) Francesco Fontolan (fagotto) e Walter Vestidello ( violoncello).

“Questo piccolo carnet di eventi in settembre ribadisce il ruolo di centrale che il Conservatorio, grazie alla stretta collaborazione con il Comune, ricopre sul territorio- afferma Stefano Canazza, direttore del Conservatorio di musica Agostino Steffani- poter portare la nostra musica in un luogo di questa bellezza è inoltre un privilegio. Nel ringraziare Comune ed Università per la collaborazione, auspico che il salone delle feste della villa torni stabilmente ad essere luogo di performance musicali dal vivo, e che con questa ministagone si inauguri una stretta collaborazione tra Conservatorio e Università degli studi di Padova. Per onorare la storia del luogo, abbiamo pensato di focalizzare la proposta sul grande repertorio barocco europeo”.

Il concerto del 15 settembre (alle 21) vedrà ospite Maristella Patuzzi, star internazionale del violino. Già diplomata al Conservatorio GiuseppeVerdi di Milano e all’Indiana University di Bloomington e al Conservatorio della Svizzera Italiana, Maristella Patuzzi ha tenuto concerti come solista con varie orchestre quali: l’Orchestra della Svizzera italiana, di Padova e del Veneto, dell’Indiana University, con l’Adelphi Symphony Orchestra di Long Island, New York, con l’Orchestra da camera di Lucerna, Orchestra Mitteleuropa “Lorenzo da Ponte” e Philharmonia Orchestra di Londra . Attualmente suona uno Stradivari del 1687, prestato da un collezionista privato.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili.

99 posti: prenotazioni entro le ore 12 del mercoledì che precede i concerti scrivendo a produzione@steffani.it. Eventuali posti liberi saranno resi disponibili la sera del concerto a partire dalle ore 20. Info: www.conscfv.it

Avatar
La scrittura è una malattia, che cura da vent’anni con tutto il giornalismo possibile: ha lavorato per due quotidiani, una televisione e mezza dozzina di riviste, guidato da direttore responsabile magazine e siti internet. Autore di un libro storico sul secondo dopoguerra e di un romanzo di narrativa, ama firmare reportage di viaggio ed è membro del Gruppo italiano stampa turistica. Si emoziona per un calice di Prosecco o per una alchimia di gusti nel piatto. Runner per passione, ha vissuto più maratone di quanto potesse sognare ma trova quiete solo correndo tra i monti e nelle note della moonlight sonata di Beethoven. Vive con Ketra, tre gatti e un cane zoppo. È il direttore di Storie di Eccellenza.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *